Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 4

Mi è stata diagnosticata un'infezione sopra un incisivo centrale

Scritto da Matteo / Pubblicato il
Salve, volevo sottoporre il mio caso per dei consigli se possibile. Ho 27anni e mi è stata diagnosticata un'infezione sopra un incisivo centrale ( dente devitalizzato con capsula di circa 12 anni fa). In seguito alla lastra in 2d, che allego, sono andato a fare una RX CONE-BEAM 3D (dicitura riportata in fattura) in data 03/06. Siccome mi è stato detto che l'infezione era estesa e che rischiava di compromettere il dente vicino, effettivamente sentivo molto meno sensibile il dente sano vicino, ho effettuato il 2 luglio un'operazione per asportazione infezione.( intervento di chirurgia endodontica per asportazione apicale). Mi sono stati messi 5 punti di sutura. Ieri sera, 09/07, non so se a pulire i denti o a cena, è saltato un punto e spaventandomi per il continuo fluire di sangue ( dalle 2 di notte fino alle 9.30 del mattino, gocce non un fluire continuo ). Durante la notte sciacquavo con acqua per la preoccupazione poi mi sono limitato a pulire il sangue che usciva di bocca. L'indomani 10/07 alle 9.30 il dentista ha appurato che era uscita la spugnetta di riempimento cavità orale,che faceva da schermo a possibili fastidi esterni e mi ha rimesso il punto che si è tolto da solo. Specifico che fino a al 09/07 ho continuato a mangiare frullati e che il 10/07 avrei dovuto togliere i punti. Volevo chiedere :siccome si avvicinano le vacanze già prenotate, ora che non ho più la protezione interna e la cavità sarà di circa 5mm di volume (a giudicare dalle foto viste dal dentista) avrò problemi per fine mese col cibo? devo prestare molta attenzione? Il 29/07 devo prendere l'aereo per durata di circa 1.30h può comportare problemi? Devo stare attento con acqua di mare? Posso fare camminate? il sole può influire? svolgo anche attività ciclistica a livello amatoriale, per quanto devo sospendere? Il fatto che togliendo il punto non volutamente sia venuta via la protezione, vuol dire che il lavoro non è stato svolto nel migliore dei modi oppure dipende da caso a caso? Grazie mille. Saluti Matteo
Retrograda. Vedere Testo. Da Dr, Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Caro Signor Matteo, buongiorno a Lei. La "lastra in 2d" è una normalissima Rx endorale, utile per queste valutazioni di patologie endodontiche e periapicali! La CONE-BEAM 3D, non serve! E' solo una esposizione inutile alle radiazioni che non sono poche. Usa dei termini curiosi. Sarà stata fatta una Retrograda, spero almeno, perché la Retrograda, al contrario della sola apicectomia, prevede il sigillo dell'apice con MTA o Amalgama d'argento Chirurgica priva di Zinco, come vedrà nel Poster di foto che allego. Nella retrograda non si escide la cisti o il granuloma che sia perchè esso scompare da solo riassorbendosi dopo appunto la retrograda. Concettualmente i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi, e i corpi dei leucociti macrofagi che arrivano in massa, formano il pus. Tolti i microbi con la terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda, se fossero presenti ostacoli insormontabili come perni non rimovibili etc (chirurgica) le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. Temo quindi che sia stata eseguita una apicectomia senza sigillo dell'apice, in base a quanto scrive ovviamente! Non posso saperlo ma il dubbio è giustificato e dato che Lei chiede, io devo rispondere al meglio. Le altre domande, scusi, le faccia a chi l'ha operata! Sono istruzioni che avrebbe già dovuto ricevere dal suo Dentista! Però ci tengo a sottolineare che dalla Rx endorale si nota anche un difetto osseo sia mesiale che distale, tipo cratere, con perdita della corticale ossea che fa sospettare la presenza di tasche parodontali. Sono state misurate col sondino millimetrato parodontale? Insomma è stata fatta una doppia visita parodontale ossia due visite intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente!Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Tramite la Visita Clinica e le Rx endorali, oltre a valutare visivamente il parodonto profondo, si valuta la eventuale sofferenza periradicolare o periapicale di tutti i denti. E' sempre più prudente che la visiti un Dentista, meglio se Parodontologo. Tenga inoltre presente che la visita Odontoiatrica deve essere totale. Legga, ripeto,nel mio Profilo "Visita Parodontale" che poi è la Visita Odontoiatrica che io Parodontologo ma anche Odontoiatra ed anche Medico faccio sempre, così come mia figlia Claudia, per qualsiasi motivo un paziente venga da noi! Ves e PCR mosse verso l'alto possono indicare la presenza di infezioni pericolose per le Malattie Focali. Dovrebbe completare le analisi col titolo ASLO e RA Test oltre che Emocromo con Formula. Le malattie focali che sono malattie di organi sistemici a distanza come Cuore con Endocarditi batteriche, I Reni con Glomerulonefriti, l'occhio con Uveiti o altre Flogosi etc e possono, se trascurate essere gravi perchè diventano autoimmuni e quindi automantenentesi se non le si diagnosticano in tempo! Ma, per completezza dirò che la etiopatogenesi delle malattie focali prende origine da "Qualsiasi cavità dell’organismo comunicanti con l’esterno", ossia da retto, intestino, apparato gastroenterico, vie biliari, fegato, pancreas,faringe stomaco, orecchio esterno, medio ed interno, seni paranasali, vie respiratorie come faringe, laringe, trachea, bronchi, polmoni etc. Tra queste cavità comunicanti con l'esterno c'è la cavità orale con le sue infezioni, in particolare tasche parodontali e osteolisi periapicali trascurate e non curate adeguatamente ed interventi anche di piccola chirurgia orale! Però sono malattie rarissime e hanno sintomi prodromici molto particolari e ben precisi che qualsiasi Dentista o Medico o Specialista Internista conosce! Parli col suo Dentista ed esponga a Lui tutti i dubbi che ha! Non c'è niente di male. Ci deve essere fiducia reciproca e Stima oltre che Rispetto! Io ho risposto in base all'esperienza che è tanta, ma tutto quello che ho detto deve essere preso con cautela, non avendola visitata clinicamente, mi sembra ovvio, ma ripeto, lei chiede ed io rispondo! Cari saluti ed in bocca al Lupo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Matteo, perchè tanti problemi? Lei firma un consenso dove viene informato di tutto, se non trova nel consenso la corretta risposta alle sue domande, basta una semplice telefonata e chiedere direttamente al dottore come risolvere l'eventuale complicanza. Le consiglio di aspettare tranquillamente l'esame istologico dei tessuti asportati, in modo da confermare il sospetto diagnostico e terminare le cure. L'incisivo centrale adiacente a quello trattato è vitale?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se l'intervento è stato eseguito correttamente (come mi sembra di capire) e la radice è stata sigillata con otturazione retrograda (mta, amalgama) come di prassi, non dovrebbero esserci problemi di alcun tipo. Tutto quello che ci chiede rientra nelle istruzioni post - operatorie che dovrebbe fornirle chi la opera, comunque tenga conto che il cedimento di una sutura è normale (può capitare, nessun errore procedurale) e che, con il buon senso, piano piano, potrà riprendere a fare tutto. Certo che l'ideale è muoversi ed agire liberamente a suture definitivamente rimosse, quindi a guarigione ferita avvenuta appieno, ma immagino che da oggi al 29 il Collega la rivedrà e provvederà, salvo complicanze, a rimuovere le stesse.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Le consiglio vivamente di affrontare il mare, sia sopra sia sotto le onde. Il sole fa bene alle persone sane come lei. Lei dovrebbe curare la dieta, mangiando solo pesce croccante e molluschi freschissimi. Si circondi di amici allegri e di donne affabili. La sua morte a causa di un dente non è imminente, da prevedere - come rischio immanente - solo quando lei avrà quattro volte la sua attuale età, e prima di allora stia alla larga dalle rxCB. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento