Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 4

Seguito domanda 3: Ritrattamento canalare non riuscito

Scritto da roberta / Pubblicato il

Scusate ma questo cognome è abbastanza diffuso nella mia provincia, che è vero è di nuova istituzione ma non prorpio piccola. inoltre non mi sembra di aver fatto nulla se non semplicemente porre una domanda alla quale mi pare nessuno voglia prendersi la responsabilità della risposta. comunque mi spiego meglio: anni fa avevo eseguito una devitalizzazione ad un dente che ho poi scoperto in questi giorni essere stata eseguita non completamente fino agli apici delle radici dentarie. sono stata sottoposta a nuovo ritrattamento durante il quale mi viene riferito che ho una lesione del pavimento della camera pulpare. mi viene così proposto un tentativo con cemento MTA che sto valutando di eseguire. non ho bisogno di chiarimenti sul mio caso clinico perchè il mio dentista mi ha pienamente chiarito le idee sui possibili approcci terapeutici ed è per questo che non mi sembrava il caso di farvi perdere tempo nel raccontarvelo, ma leggendo su internet scopro questa affermazione che mi lascia stupita: la perforazione è un errore causato dal clinico, soprattutto durante un ritrattamento. ho chiesto chiarimenti sulle possibili cause di questa perforazione ma questa volta il suo parere è molto vago e così il mio dubbio è aumentato e aumenta ancora di più adesso che neanche voi mi volete rispondere. era sufficiente un si, no, forse, dipende da varie cause. come al solito noi pazienti non abbiamo mai risposte. comunque grazie e scusate se vi ho fatto perdere tempo. comunque io sono roberta e non questa fantomatica signora stefania che ha il mio stesso cognome.

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/endodonzia/898_la-cura-canalare-non-e-la-causa-della-perforazione.html

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/endodonzia/895_seguito-domanda--ritrattamento-canalare-non-riusci.html

Sig. Roberta, non so, dove può aver trovato quest’affermazione, "la perforazione è un errore causato dal clinico, soprattutto durante un ritrattamento". In un ritrattamento canalare, può essere già presente una perforazione, eseguita accidentalmente dal precedente operatore. Quindi la frase da lei citata, di sconosciuta provenienza, non trova affermazione da parte mia. Attendo anche il parere dei miei stimatissimi colleghi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

E' molto probabile che la perforazione, di probabile origine iatrogena (cioè causata da un errore del clinico) e non naturale (esistono anche perforazioni del pavimento causate da un processo definito riassorbimento esterno), esistesse già dopo il I trattamento. Il collega che le ha proposto di chiuderla con l'MTA le ha proposto la cosa giusta...anche perchè provare a salvarle il dente è una scelta corretta.

Scritto da Dott. Denis Pettenò
Torino (TO)

Separazione delle radici di un dente con perforazione vasta del pavimento
Cara Signora Roberta...mi dispiace veramente molto che io non sia riuscito a spiegarmi...ma deve capire che proprio in questi giorni abbiamo ricevuto varie email da una certa signora Stefania della sua stessa Provincia e col suo stesso Cognome e della stessa età (se non ricordo male) e con lo stesso problema allo stesso dente...la prego di capire e di non giudicarmi male se ho "frainteso"... per la qualcosa le chiedo scusa...bene ed ora veniamo alla sua perforazione ... le cause della perforazione possono essere iatrogene (ossia a causa del medico) o patologiche ossia per causa di situazioni particolari del dente...per esempio una carie che profonda che aveva già minato la struttura del pavimnto della camera pulpare per cui, il medico, arrivato con la fresa o altri strumenti a rimuovere quella carie in quella zona, portando via la carie porta inevitabilmente via anche il pavimento o parte di esso distrutto dalla carie...perchè la carie va sempre rimossa tutta indipendentemente da ciò che ci può essere sotto anche se questo comportasse danni... oppure ci può essere una microfrattura del pavimento dela camera pulpare che, rimossa la carie, o anche se non ci fosse stata carie...rimossa per qualsasi motivo terapeutico la polpa della camera... la microfrattura si apre e si lesiona il fondo della camera stessa con una apertura passante (non per niente Lei stessa riferisce che Le è stato detto che le aveva "una lesione del pavimento della camera pulpare" ...questo in generale...in particolare questa lesione nel suo dente si sarebbe stata scoperta dal secondo Dentista reintervenuto sul suo dente...ora qui le situazioni possono essere diverse...il suo secondo Dentista rimuove l'otturazione e trova una lesione del pavimento lasciata lì dal suo primo dentista oppure si verifica al momento per cause iatrigene o patologiche... ormai non penso sia più possibile stabilirlo ... dovrebbe parlare apertamente con entrambi i Dentisti per avere chiarimenti ... in ogni caso anche se si trattasse di causa iatrogena ... ciò non vorrebbe dire "colpa del dentista" ...perchè una perforazione può avvenire per mille motivi che esulano dal "Dentista"... le cause sono talmente tante che si parla di "complicazione" ... aprendo un dente...e soprattutto riaprendolo una seconda volta ... si possono verificare tante situazioni come appunto microfrattura, malformazioni falsi imbocchi di canali dentali (imbocchi ciechi) e tanto altro ancora che intervengono nel causare la "complicanza" ... la terapia ...la può giudicare solo il dentista che vede la lesione ...in linea di massima chiusura del fondo con MTA..o con altre sostanze inerti... se è grande... dipende dal dente ma ci sono le soluzioni...dipende dal numero delle radici...ma per ognuna ci sono le soluzioni...provo a caricare delle foto spero di riudscirci cara signora se no se avesse bisogno ancora di chiarimenti mi ricontatti sul Portale...penso di non esserci riuscito lo si vede solo dopo e non posso intervenire...però se va su questo portale in casi clinici e cerca la cartella FRATTURE DEI DENTI ...uno dei casi presentati da me le dà un'idea della terapia ...così se va nel mio sito di Parodontologia www.gustavopetti.it  e poi su INTERVENTI CHIRURGICI e poi si RIABILITAZIONE ORALE e sfoglia i casi ne trova diversi sia a una che a due che a tre dadici con lesioni di sfondamento del pavimento...qualsiasi ne sia la causa che di regola è PATOLOGICA!!!...cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

E' difficile seguire bene queste discussioni.. Dico brevemente la mia. La perforazione del pavim della camera pulpare può avere tante origini. La carie stessa, riassorbimenti vari, o una causa iatrogena, cioè provocata dalle manovre del dentista. La soluzione è comunque il tentativo di riparazione con MTA: fa miracoli!!! Una riflessione: se iatrogena, è una complicazione dovuta ad un uso maldestro delle frese in quell'area. Ma se io dovessi essere un giudice che decide sulla colpa di quel dentista, tenderei ad assolverlo perchè non è semplice tutto ciò che è endodonzia, e molto spesso si possono fare danni del tutto involontariamente e non per imperizia. Ci vuole una grandissima manualità che non è una roba che si compra, si studia, si acquisisce.. O la si ha oppure non la si può conquistare granchè, anche esercitandosi continuamente. Può succedere, cavolo!! I medici in medicina generale o chirurgia hanno una vera licenza di uccidere, come quella di James Bond. Altro che danneggiare un dente.. Ma non tutti siamo uguali. Ad esempio io non faccio disegni come Giotto o Degas, nè posso comporre musica come Mozart. Per devitalizzare un dente non occorre essere Wagner, però sarebbe meglio che la gente venisse prima dal dentista.. E poi, le buone vecchie PINZE, qualche volta sono davvero ancora necessarie!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento