Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 5

A causa di un incidente ho rotto i due incisivi che mi son stati devitalizzati

Scritto da Alessandra / Pubblicato il
Buongiorno. A causa di un incidente ho rotto i due incisivi che mi son stati devitalizzati (ho scoperto dopo che non vi era necessità perchè il trauma non aveva compromesso radici e polpa e sarebbe bastata una semplice ricostruzione)inoltre a seguito di questa devitalizzazione ho avuto un ascesso e relative cure naturalmente da un altro medico.. successivamente mi son stati inseriti i perni nei miei denti e relative capsule...che a distanza di anni ho sostituito previa gengivectomia(2008)...ora da un po' di tempo sento un fastidio che spesso si trasforma in dolore all'incisivo di sx (dx guardando l'immagine)...ho sentito 3 pareri mi hanno parlato prima di carie, poi di un possibile glaucoma e infine probabile rottura della radice ...panoramica e radiografia non rivelavano nulla, mi è stata consigliata una Tac..ho letto il referto e non vi trovo nulla riferito a glaucomi o altro ..eppure il fastidio/dolore persiste alternato a giorni in cui non sento nulla... se premo sulla gengiva sento un lieve dolore ...da due giorni mi è uscita una pallina sulla gengiva sopra all'incisivo sx. Grazie anticipatamente!
Cara Signora Alessandra, buongiorno, avrà voluto dire granuloma al posto di glaucoma che è una grave patologia dell'occhio e che non centra niente coi denti! Quindi, ricordi, si dice granuloma o meglio in senso lato, osteolisi periapicale perchè appunto le osteolisi periapicali sono diverse e il granuloma è solo una di esse! La Rx che ha postato è assolutamente illeggibile, molto sgranata, non nitida e quindi non si può dire niente se non che le terapie canalari sembrerebbero congrue, i perni-moncone anche e le corone non si capisce perchè sembrerebbero disassate. Si riesce comunque a vedere una radiotrasparenza sia sulla parte mesiale dell'incisivo laterale dx che sul sinistro. Dire se siano otturazioni radiotrasparenti o carie non è possibile ma clinicamente e con una Rx endorali, sì! Quindi si faccia visitare. Non è difficile fare una diagnosi certa sulla sua patologia. Si intravvede anche una alterazione della morfologia ossea. E' stata fatta doppia visita parodontale con doppio sondaggio di eventuali tasche parodontali, intervallandole con una Preparazione Iniziale Parodontale per Rimuovere il tessuto di Granulazione che ne falsa le misure e una serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro per poter fare una Diagnosi per valutare se quei sintomi di fastidio doloroso possano essere di origine parodontale? Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

In effetti seguendo quello che lei descrive e per quello che si può capire dalle radiografie (la panoramica è molto sgranata e il referto della Tac non segnala appunto nulla di particolare), dal momento che lei avverte dolore e segnala una pallina sulla gengiva in corrispondenza della radice dell'incisivo sx (potrebbe essere lo sbocco di una fistola), si potrebbe presupporre: la presenza di un granuloma (mi sembra di intravedere la fuoriuscita di materiale dalla cura canalare all'apice dell'incisivo superiore sx) oppure di una frattura radicolare (non sempre facilmente rilevabile radiograficamente). In entrambi i casi, si tratterebbe di un problema di difficile soluzione, ma sono opportuni ulteriori esami radiografici e monitoraggio per arrivare ad una diagnosi definitiva.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

L'odontoiatria di rapina ha colpito ancora. La tomografia volumetrica (ovvero il taglio pubblicato) non vale come una endorale ben fatta, che avrebbe evitato la martellata di una radiazione potente. Vedendo la radiografia, deduco che si tratta di un eccesso di zelo ad opera di mani inesperte. (Il grande cardinale di Francia De Talleyrand raccomandava ai suoi diplomatici:"Evitate gli eccessi di zelo!"). Adesso vedo che servirebbe un De Talleyrand nel mondo dei dentisti. In futuro, lei sia più aggressiva e più diffidente. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Alessandra, lei probabilmente non possiede le capacità d'interpretazione del linguaggio odontoiatrico, per cui le consiglio d'ora in poi di farsi mettere sempre tutto per iscritto, anche "non vi era necessità perchè il trauma non aveva compromesso radici e polpa e sarebbe bastata una semplice ricostruzione". Controlli sempre se chi opera su di lei è iscritto all' ordine dei medici, poi ritorni dall'odontoiatra che le ha prescritto la TAC e richieda sempre per iscritto le indicazioni a questo tipo di radiografia; con i documenti che riportano anche il parere di un collega, si potrà rivedere la sua domanda, in modo chiaro, evitando altri danni alla sua salute.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se c'è un'infezione e in questo momento c'é o ha un granuloma o una frattura della radice. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento