Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 3

Ho due denti laterali sul lato inferiore sx devitalizzati e un dente superiore otturato ma che spesso mi causa fastidi

Scritto da Marco / Pubblicato il
Salve, cerco di essere sintetico e chiaro. Premetto che la mia bocca ha più di qualche problema dovuto a trascuratezza e assenza di cure dentali. Ho due denti laterali sul lato inferiore sx devitalizzati e un dente (non so se premolare o molare) superiore otturato ma che spesso mi causa fastidi. Per questo cerco di usare corsodyl e il fastidio passa. Comunque, domenica scorsa, a causa di un dolore forte ad un molare inferiore sx mi sono recato presso una struttura dentistica d'urgenza. Mi è stato detto che il dente era da devitalizzare. Dopo una anestesia (forse tronculare) che mi ha paralizzato metà bocca, hanno devitalizzato il dente, drenando con qualcosa che sembrava candeggina e poi chiuso temporaneamente. Una volta a casa, mano a mano che l'anestesia passava e la sensibilità aumentava, ho iniziato a sentire fitte di dolore ai denti sia sopra che sotto nella parte sx, dolore che si spingeva fino agli incisivi. Mi avevano dato una bustina di oki e l'ho presa anche se non è bastato. Due giorni dopo la situazione è migliorata ma non risolta, sentivo sensibilità dove il dente era stato devitalizzato, una sensazione di fastidio alla bocca (lato sx) e dolore al dente sopra (quello otturato). Ho provato anche ad aprire la bocca trovandone sollievo. Oggi la situazione è molto migliorata, anche se ancora fastidiosa e invalidante soprattutto per il mio lavoro, ma ho comunque fastidio alla guancia e al dente sopra, oltre che sotto la lingua. Quest'ultimo è dovuto ad una lacerazione che mi è stata fatta durante la devitalizzazione. E' la prima volta che ho un problema di questo tipo e sinceramente non riesco a capire la fonte del problema. Si tratta di complicanze dell'anestesia o piuttosto di sinergia o ancora di un'infiammazione o del dente sopra che casualmente ora fa male? Inoltre, in questi casi è consigliabile uno specialista per non peggiorare le cose? Capisco la difficoltà ma avrei bisogno di un parere.
Caro Signor Marco, premesso che esistono dei sintomi detti Sinalgie, ossia una serie di Sintomi che sembra che ora partano da un punto ora da un altri e così via. Le Sinalgie sono sintomi che, praticamente, per incapacità del nucleo caudato del cervello a cui arrivano tutti gli stimoli dolorosi di una metà della bocca, possono provenire non dal dente in causa ma da denti o parodonto anche lontano. Quindi bisogna fare una accurata visita Odontoiatrica completa ed accurata. Poi una visita Gnatologica e conservativo-endodontica accurata ed una visita Parodontale e stia certo che si arriva ad una diagnosi. Tenga inoltre presente che la visita Odontoiatrica deve essere totale. Detto questo, il fatto che sia stata lesa la guancia indica che il dente non è stato isolato a dovere durante la terapia endodontica, con diga di gomma od altro! Non conosco la sua situazione clinica attuale ma l'antidolorifico non serve a niente. Nel caso servirebbero antibiotici! Il fatto che col solo Corsodyl il Fastidio dolorosi sia diminuito potrebbe indicare una lesione o infiammazione della Gengiva o una Gengivite o addirittura una iniziale Parodontite. E' stato fatto un sondaggio parodontale? Lei ha 51 anni che è tra le etèà più colpite dalla malattia Parodontale. Si faccia visitare da un Pardontologo esperto anche negli altri campi dell'Odontoiatria tra cui l'Endodonzia! Un professionista singolo, privata, titolare del suo Studio è più indicato delle cosiddette Cliniche! Non parliamo più delle Cliniche Low-cost, assolutamente da "evitare" se volesse risolvere le sue patologia! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marco, lei si è rivolto a una struttura dove è previsto un servizio 24 su 24, bastava rientrare o ricontattare la struttura per avere tutti i corretti chiarimenti, mi sembra impossibile che non le abbiano spiegato nemmeno come andranno continuate le cure. Le consiglio di ritornare alla struttura e richiedere un suo diritto, quello di essere informato.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caso Clinico Semplicissimo. E' tutta una questione di vile denaro. L'odontoiatria moderna è molto costosa, ma non è cara. Lei deve evitare l'odontoiatria industriale di negozio, che si prefigge il massimo obiettivo di sdentarla il più velocemente possibile, calare viti nell'osso e vendere l'apparenza del bianco. Lei deve cercarsi, con calma e nei dintorni di casa, un dentista normale. Per i suoi problemini non serve un luminare come un Einstein dei denti. No, dovrebbe essere proprio normale normale, pacato e onesto, disponibile almeno al telefono sempre, e che la rispetti nella sostanza e nella forma. Il fastidio sotto la lingua è un colpo di trapano andato a male, o in via subordinata, un lavaggio di conegrina finito fuori bersaglio. Se non ha sentito odore di candeggina, è molto verosimile la prima ipotesi. Forse lavoro frettoloso, con altri pensieri nella testa, a dispetto di tutto il genere umano. Se io – a cagion d’esempio – nel mio privato avessi bisogno di un commercialista, non lo giudicherei per la sua cifra professione, ma come personalità totale; e se venissi a sapere che sfascia una Ferrari all’anno, non vorrei rischiare un affidamento imprudente. Se avessi bisogno di un chirurgo per un taglio alla mia pancia, e venissi a sapere che questo signore nel suo privato tiene due mogli e tre amanti, non andrei sottoporre la mia pancia a dei rischi esagerati. Le faccio un ultimo esempio. Al tempo che Berta filava, mio padre era socio in affari con una persona che aveva un grande fido bancario. Poi da un giorno all’altro le banche hanno chiuso il rubinetto del credito. Mio padre si è precipitato dal suo direttore, che rispose: “Abbiamo saputo che gioca”. Lei dovrebbe avere un uso di mondo almeno come una banca commerciale, nella ricerca del dentista adatto per lei. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento