Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 12

Ho un granuloma con fistola gengivale sul dente 25.

Scritto da Gianni / Pubblicato il
Buongiorno, Da circa un anno ho un granuloma con fistola gengivale sul dente 25. Il dente è otturato ma non è mai stato devitalizzato. Il dentista che ho consultato mi propone estrazione dentale e impianto adducendo la motivazione che cura canalare o apicectomia avrebbero scarse possibilità di successo. Vorrei la Vostra gentile opinione al riguardo; la cura canalare avrebbe davvero così basse probabilità di risolvere il problema da sconsigliarne il ricorso a priori? Grazie Cordiali saluti
Poster di denti "impossibili" curati 25-30 anni fa ed ancora sani e salvi in bocca a dinmostrazione che i denti si curano . Da Dottor Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Caro Signor Gianni, la lastra o è al contrario o il dente è il 15! Non si distingue bene ma è sufficiente per sospettare una osteolisi periapicale da necrosi endodontica! Il suo Dentista può pensarla come vuole ma la Medicina e l'Odontoiatria no! Il dente in necrosi con osteolisi periapicale fistolizzata, come il suo si cura tranquillamente con terapia banalissima e di routine! La terapia canalare, naturalmente in buone mani, è la soluzione terapeutica giusta! Procedere alla avulsione e fare un impianto in u n dente così è un "crimine" per me, ovviamente, poi ognuno la pensa come vuole. Le lascio un Poster di denti "impossibili" curati da me 25-30 anni fa ed ancora sani e salvi in bocca a dimostrazione che i denti si curano e non si estraggono! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

E' assolutamente contrario a qualsiasi aspetto deontologico e clinico affermare che la terapia canalare possa avere basse probabilità di successo: una terapia canalare eseguita correttamente e sotto diga di gomma (!) ha invece altissime possibilità di successo! Pensare poi per principio ad un'estrazione e sostituzione del dente con un impianto, sottointende una mancanza tecnica e professionale enorme perchè l'implantologia è sempre l'ultimissima spiaggia.

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Gentile paziente il consiglio del collega è giusto, ma considerando la non eccessiva entità della lesione prima di procedere all'estrazione proverei sicuramente la terapia canalare e successivamente una apicectomia con innesto di osso. L'innesto servirà a stabilizzare il dente e ce lo ritroveremo utile se ci fosse la necessità di un impianto. Saluti dott.Agrillo

Scritto da Dott. Edoardo Agrillo
Roma (RM)

Sembra una follia estrarre un dente che sembra assolutamente recuperabile. E' probabile che lei sia capitato in uno dei centri low cost dove propongono queste cose solo per far soldi... Oggi c'è un nuovo grave malcostume imperante nel nostro settore e i pazienti devono cercare di distinguere accuratamente il grano dalla crusca..!! Cosa non facile purtroppo. Il dr. De Carli da lei non distante ad esempio sarà perfettamente in grado di curare e recuperare in modo conservativo il suo dente senza problemi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Gianni, la terapia canalare di un dente fistolizzato è sempre la prima opzione, ritengo sia troppo avventato pensare di fare l'avulsione e inserire subito un impianto! C'è sempre tempo in un secondo momento a fare implantologia. Consulti un bravo collega che sia in grado di fare endodonzia. Cordialità

Scritto da Dott.ssa Fabiola Renda
Como (CO)

L'impianto è sempre una seconda scelta. Come prima scelta ci sarebbe la cura canalare, che si presenta facile e anche noiosa. Servono mani esperte, ma neanche tanto per il caso in questione. Se toglie il dente di madre natura e mette ferramenta i costi triplicano, il che torna vantaggioso per la Nuova Odontoiatria Commerciale. Invece vada sul sito SIE (Società Italiana di Endodonzia) e poi sul portale per il pubblico, cerchi il socio più vicino a casa sua. Se trova più persone, scelga il preventivo più caro, che sarà sempre la metà del preventivo NOC. La differenza risparmiata la dia in opere di bene. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Gianni controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici? Scarse possibilità di successo, significa che ci possono essere possibilità di successo, si faccia mettere per iscritto perché non giocarle?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Gianni, credo proprio che lei sia capitato nelle mani del solito estremista implantologo di cui sono piene le piazze del nostro paese !!!!!!

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

E' obbligatorio provare a curare il dente in questione, e se ben eseguita, la cura ha alte probabilità di successo. Estrarre il dente e mettere un impianto comporta meno fastidi e più guadagno per il dentista.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Senta un altro parere Va devitalizzato e probabilmente sarà sufficiente ma se non lo fosse l'apicectomia è una seconda opportunità perseguibile. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento