Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 9

Cure endodontiche in gravidanza

Scritto da annamaria / Pubblicato il
Buongiorno, sono alla 15a settimana di gravidanza e da circa una settimana ho un dolore fisso ai denti e alle gengive (non aumenta con il caldo o il freddo ma è costante e si irradia allo zigomo e alla tempia). Sono andata da un dentista il quale mi detto che molto probabilmente si tratta di una pulpite. A fronte della gravidanza mi ha detto di non poter eseguire radiografie, per il momento di provare con un antibiotico e, se il dolore risulta sopportabile, avere pazienza fino alla nascita del piccolo. Ad oggi per me il dolore è sopportabile, ma ho paura che possa aumentare da un giorno all''altro. Avrei bisogno di un vostro parere in merito, Vi ringrazio Annamaria
Fermo restando che è buona norma non eseguire Rx durante la gravidanza, dopo il 1° trimestre di gravidanza (ovvero a completa formazione di una placenta matura) è possibile eseguire una terapia endodotica senza problemi, compresa l'esecuzione dell'anestesia. Lo stesso discorso vale per i farmaci: meglio attendere di entrare nel 2° semestre.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Cara Annamaria per liberarsi dalla pulpite basta fare una devitalizzazione ( rimuovere il nervo malato), non c'è bisogno di radiorafie. Il trattamento canalare potrà essere completato più tardi!

Scritto da Dott. Adolfo Braga
San Giustino (PG)

Gentile Signora, alla 15a settimana non c'è nessuna controindicazione per eseguire cure dentarie (veramente nemmeno prima, con le dovute precauzioni, e questo vale per tutto il periodo gestazionale). Molti dentisti sono attrezzati con apparecchi di radiovideografia, che permette di fare Rx con una emissione bassissima ed innocua di raggi. Prima di procedere alla devitalizzazione è opportuna una diagnosi certa! Per la diagnosi di pulpite irreversibile la rx è utile, ma non indispensabile. Provi da un altro dentista, ma eviti probabili infezioni alla bocca, dolore e tensione per la paura. Buona gravidanza e auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, abbraccio a pieno il consiglio del dott. Lorini. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Cara Annamaria, considerato che lei è alla 15a settimana non vi è nessuna controindicazione al trattamento endodontico di un elemento dentale in ogni caso può eseguire una medicazione con un antipulpitico e rimandare il trattamento canalare. E' certa che si tratti di una pulpite? Ha escluso la presenza di stati cariosi avanzati o la presenza di tartaro sui denti?

Scritto da Dott. Paolino Di Giorgi
Militello in Val di Catania (CT)

Gentile Signora, alla 15a settimana è possibile affrontare terapie odontoiatriche compresa quella endodontica con cui si risolve la pulpite. Come già menzionato con l'rvg le radiazioni, peraltro già minime, vengono ridotte quasi del 90%. Particolari auguri e saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, per le sue paure riguardo la terapia con anestesia e le radiografie, ormai lei ha trascorso il 1° trimestre per cui non ci sono controindicazioni. In ogni caso prima di pensare ad una pulpite, che tra l'altro dovrebbe essere sostenuta da un processo carioso a carico di qualche elemento in arcata, ( e il suo professionista curante dovrebbe intercettarlo anche senza rx attraverso l'esame clinico) o ad una necrosi pulpare a carico di un dente a suo tempo devitalizzato in modo incompleto o per cause traumatiche spontanee, ( qui forse servirebbe anche una rx ) dovrebbe anche considerare la situazione gengivo -parodontale. In gravidanza si accentuano i problemi parodontali, soprattutto se non viene eseguita una igiene professionale periodica, magari in una bocca già con problemi di tasche misconosciute, o non trattate correttamente. Torni dal collega e gli chieda di approfondire anche questo aspetto. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Sig. Annamaria, come già enunciato dai colleghi lei può curare tranquillamente il dente dolente anche senza rx. Ricontatti il suo dentista, controlli che sia un dottore, e gli chieda spiegazioni su cosa farà al termine dell'effetto dell'antibiotico se si dovesse ripresentare il dolore. Le ricordo che anche l'antibiotico, come l'anestetico, attraversa la placenta. Ci tenga informati.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Lei può tranquillamente effettuare una terapia antibiotica con zimox 1 compressa x 2 die per cinque giorni. In quanto al dolore può prendere in gravidanza solo il paracetamolo (tachipirina ). Se necessario si può comunque sottoporre a devitalizzazione usando anestetici locali senza però effettuare rx endorali di controllo. Le pulpiti sono molto frequenti in gravidanza. Auguri

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)

Sullo stesso argomento