Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 11

Questa pulitura dei canali con degli aghi e siringhe viene fatta senza anestesia?

Scritto da roberto / Pubblicato il
Salve, partendo dal presupposto che ho il terrore dei dentisti, volevo sapere se - considerato che il dentista per una carie mi deve pulire i canali e devitalizzare il dente e chiuderlo perchè il nervo si è marcito - questa pulitura dei canali con degli aghi e siringhe viene fatta senza anestesia (come capitato a me) e per cui ho provato un gran dolore. Poi vorrei sapere se l'anestesia è dolorosa. Il dente è il molare credo n.36 parte bassa della bocca. Credo sia una cosa da niente, ma dopo 10 minuti che ero seduto mi sono alzato perchè mi si è abbassata la pressione e sudavo tantissimo. come posso fare a superare tale fobia, il dolore è reale?
Gentile Paziente, nel nuovo millennio parlare di terapia canalare senza anestesia loco-regionale è un'inutile barbarie. L'anestesia va fatta e non è dolorosa Per superare la fobia deve recarsi da un bravo e preparato specialista. Cordialmente

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Roberto, se viene fatta endodonzia in condizioni che si suscita dolore, non è odontofobia perchè fa male davvero, e alla base più semplice di qualsiasi cura odontoiatrica è che la cura sia indolore.. In pratica è normale lamentarsi se fa male durante la cura!

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Roberto, non capisco perchè Lei debba soffrire e sopportare dolori quando facilmente con un poco di anestesia questi problemi possono essere superati. Se l'anestetico viene somministrato con la giusta tecnica non è per nulla dolorosa; al massimo potrà avvertire una leggerissima e sopportabilissima sensazione di puntura quando penetra l'ago. Ma a parte questo non ci sono altri problemi.Deve assolutamente pretendere che le sia praticata l'anestesia locale.Ne parli col suo dentista e se dovesse persistere nelle pratiche dolorose le consiglio di cambiare dentista. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Carto Signor Roberto, mi scusi ma sono costretto a risponderle di chiedere giustamente queste domande al suo Dentista! Il suo Dentista avrebbe già dovuto parlarle ed informarla di tutto! Non posso dirle come deve agire il suo Dentista non conoscendo neanche la sua situazione Clinica! In ogni caso posso dirle come agisco io o mia figlia Claudia in una terapia canalare o conservativa: facciamo l'anestesia con preanestesia in modo che sia la più indolore possibile, montiamo la diga, procediamo alla terapia, senza dolore e solo dopo aver informato il paziente su di essa, sui suoi scopi, sul perchè e sul percome! Sicuramente sarebbe sempre buona norma dominare l'infezione con antibiotici perché l'effetto dell'anestesia potrebbe essere invalidata parzialmente perchè è presente una forte infiammazione perchè il PH locale si abbassa acidificando l'ambiente e l'anestetico libera la sua base attiva in ambiente basico o almeno neutro, non in ambiente acido! Ma in queste situazioni basta risolvere prima l'infiammazione e poi procedere all'anestesia, oppure fare una anestesia regionale, nel senso di tronculare del tronco nervoso che innerva quella particolare "regione" della bocca, da trattare terapeuticamente, anzichè locale! Ma se si deve intervenire subito d'urgenza, ripeto, basta potenziare l'anestesia plessica o tronculare con anestesie peripress nello spazio parodontale e subperiostea ossea e, aperta la camera pulpare, intrapulpare, che l'effetto diventa pieno in qualsiasi situazione patologica! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Roberto è impessabile nel terzo millennio parlare di cure canalari senza anestesia, può esserci un leggero fastidio ma non dolore ne parli con il suo dentista altrimenti lo cambi è assurdo sentire dolore ai giorni d'oggi. Cordiali saluti dott. Angelo Di Mauro

Scritto da Dott. Angelo Di Mauro
Sant'Agata li Battiati (CT)

Gentile paziente concordo pienamente con le parole del collega Dr. Carli di Udine. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Caro Roberto, penso che neanche nell'Africa nera si devitalizzino più i denti senza l'anestesia. Si trovi una situazione diversa e vedrà che andrà tutto bene. Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Roberto, non vedo il motivo per non fare l’anestesia, mi sembra incredibile. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Roberto, controlli se chi opera su di lei, è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non capisco: Il suo dentista ha cominciato a lavorare senza anestesia, e va bene, lo faccio spesso anche io (non per devitalizzare però), ma poi, visto che sentiva dolore perchè non si è fermato e non le ha praticato l'anestesia?

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento