Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 14

Mi hanno cosigliato la devitalizzazione con apicectomia del dente per un granuloma.

Scritto da gino / Pubblicato il
Buongiorno se posso chiedere un Vostro consiglio da una mia ultima visita dal dentista perchè avevo un dolore quando masticavo nel incisivo basso Sx. Mi hanno fatto la lastra che allego, mi hanno cosigliato la devitalizzazione con apicectomia del dente per un granuloma. Ma a parere del medico dice che vede un grosso granuloma anche nel molare superiore DS (a me non fa male) e consiglia di toglierlo e di effettuare un ponte. Cosa mi consigliereste di fare grazie sin d'ora.
Retrograda per granuloma. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo Endodontista di Cagliari
Caro Signor Gino, a parte che non si può fare corretta Diagnosi con una OPT (panoramica) che "dilata e distorce" l'immagine ma occorre una Rx endorale, l'incisivo in questione benchè la radice e quindi il canale siano molto "storti a baionetta", si può e si deve curare solo Endodonticamente. Il molare superiore Dx ha una radice non trattata e il suo canale ovviamente e un'altra ha una terapia lunga. Anche qui bisogna rimuovere la vecchia terapia canalare e farne un'altra!Concettualmente i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi,tolti i microbi con la nuova terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda (chirurgica), le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. Solo in caso di insuccesso molto improbabile della terapia ortograda si farebbe una Retrograda di cui le lascio un Poster di mia Chirurgia Endodontica. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Gino, effettivamente vi sono dei problemi a carico del 16 e del 34. Non vedo però il motivo di programmare già una apicectomia. Prima si devitalizza e poi nella remota possibilità che residua una infezione si programma una apicectomia. Lo stesso vale per il molare. Non bisogna pensare ad una estrazione. Prima si ritratta e poi eventualmente si fa una apicectomia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Come sopra. Sono da trattare con devitalizzazione. Non estrazione nè apicectomia preventiva.

Scritto da Dott. Ernesto Bruschi
Frosinone (FR)

Sig. Gino, i denti da lei cerchiati sono il primo molare superiore destro e il primo premolare inferiore sinistro, lei parla “d’incisivo basso SX “ per cui vedo che non ha per niente chiaro il suo quadro clinico, le consiglio di ritornare dal suo odontoiatra e farsi mettere tutto per iscritto e controlli anche se è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro sig.Gino, lei ha due aree di radiotrasparenza che probabilmente sono due granulomi e vanno curati in modo corretto. Il premolare presenta una doppia curva che potrebbe non essere agevole ma in mani esperte si dovrebbe risolvere il problema senza apicectomia

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Gentile signora un bravo endodonzista devitalizza sia i denti con radici molto angolate che denti con granulomi apicali. Nel suo caso anche se la totale guarigione del molare superiore potrebbe non essere sicura anche dopo il ritrattamento, vale sempre la pena di tentare, niente è meglio dei propri denti. Nel caso sfortunato che debba toglierlo prenda in considerazione la sua sostituzione con un impianto senza dover limare due denti. Auguri

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Il primo principio che deve guidare un medico è la conservazione degli elementi dentali per cui nel suo caso ci sono tutti i presupposti per conservare i denti semplicemente con il trattamento endodontico (devitalizzazione). Solo nel caso questo non dia dei risultati si potrà pensare prima alla apicetomia e nel caso anche questa non sia insoluti alla estrazione e sostituzione del dente con il impianto e una corona sull'impianto visto che i denti vicini non hanno bisogno di essere protesizzati.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimiliano Lanza
San Donà di Piave (VE)

Caro Sig. Gino, occorre devitalizzare il premolare inferiore sx perchè, come si evince da rx ortopanoramica, il dente è sicuramente necrotico, dolente alla percussione e insensibile al caldo e freddo. Personalmente farei prima la devitalizzazione con speciali strumenti al nichel-titanio che seguirebbero fedelmente le curvature accentuate della radice, eventualmente ci fossero problemi per arrivare all'apice radicolare effettuerei un'apicectomia. Per ciò che concerne il primo molare superiore dx occorre RITRATTARE i canali perchè due non sembrano proprio trattati, se non si riuscisse in questo intento programmerei un'ulteriore apicectomia anche a questo elemento. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianpaolo Rogi
Carpineto Romano (RM)

Il risparmio di tessuto dentale è la base di una buona odontoiatria. Per tanto le apicectomie (che consistono nel rimuovere la parte più fine della radice) va fatta, DOPO una buona devitalizzazione dei denti da lei cerchiati, se nei sei otto mesi successivi non ci sono miglioramenti nelle radiografie di controllo. Le apicectomie , oggigiorno, possono esser vantaggiosamente fatte con dei laser appositi (ErCrYSSG o ErYag), consentendo rimozioni minime di osso e dente, sterilizzando al contempo i tessuti residui. cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Roberto Rigano
PAVIA (PV)

Gent.mo sig. Gino, per quanto riguarda il premolare inferiore di sinistra penso che le suggerirei di provare con una devitalizzazione del dente. Terrei l'apice tomaia come II scelta in caso di insuccesso. Per quanto riguarda il molare superiore destro è possibile che non sia recuperabile il dente perché già curato e a sua radiografia non permette di valutare la possibilità di ritrattamento. Se fosse confermata questa mia impressione, nella mia bocca, mi farei fare un impianto e non un ponte. Ma si tratta di un'opinione personale. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Sullo stesso argomento