Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 7

SEGUITO ALLA DOMANDA: Non è possibile aumentare la dose di anestetico o un'altro tipo di anestesia?

Scritto da massimo / Pubblicato il

Salve, la cura con antibiotici non è stata presa in considerazione, è stato curato il dente con una pasta antinfiammatoria e un'otturazione provvisoria. Puo' essere sufficiente ? grazie.

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/endodonzia/6149_anestesia.html

Caro signor Massimo, le infezioni, se ci sono e sono Diagnosticate dal Dentista si curano con gli Antibiotici che come dice il nome stesso sono farmaci anti vita batterica, alla base delle patologie infettive in genere. Poi c'è chi preferisce non usarli. Decisioni sue! Paste che curino l'infezione, non vorrei proprio che si tratti di paste iodoformiche o arsenicali che non si usano da circa 50 anni e che possono essere nocive, molto nocive per endodonto e periapice. Forse è stata fatta una medicazione di altro tipo, per esempio di protezione per la polpa, io non lo posso sapere. A questo punto ne parli con sincerità e fiducia col suo Dentista e si faccia spiegare tutto. Personalmente non faccio mai una terapia senza informare su tutto il mio paziente come è suo Diritto e mio dovere di Medico!Ma non tutti sono così Professionali! Chiedendo scusa ovviamente per questa affermazione ma troppe volte noto la disinformazione più o meno completa del paziente su ciò che gli è stato fatto!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Massimo, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non è sufficiente. La pasta antinfiammatoria non esiste, forse è stata usata una pasta arsenicale. Non sapevo che fosse ancora in commercio. Lei vuole complicare un Caso Clinico Semplice. Si affidi a mani esperte. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno, spesso l'infiammazione della polpa ( cuore del dente, che lo mantiene in vita), è causata da batteri o loro componenti, quindi la terapia antibiotica è la regola. Questa riduce l'infezione e quindi l'infiammazione che spesso indebolisce l'anestetico. Cordialmente Dott. Francesco Cimò Endodonzia, conservativa, chirurgia, protesi.

Scritto da Dott. Francesco Cimo'
Palermo (PA)

Concordo con la risposta del dr. Diego Ruffoni, la legga bene..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Massimo, non basta, ci vogliono gli antibiotici. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Massimo, se l'anestesia non è stata efficace per la presenza di una infezione, come lei ha affermato, è necessario ricorrere ad una terapia antibatterica almeno per via orale. Anche a me non risulta che esistano paste antinfiammatorie da inserire all'interno del dente. A questo punto si faccia spiegare bene circa le cure che sono state messe in opera dal suo dentista. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento