Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 14

Tra pochi giorni dovrò procedere all'estrazione del settimo dente causa granuloma

Scritto da Roberta / Pubblicato il
Buonasera, tra pochi giorni dovrò procedere all'estrazione del settimo dente causa granuloma presente in zona. La radiografia riporta: "area di osteolisi in contatto con gli apici radicolari di 17. Presenti tutti gli ottavi, non erotti. I sintomi sono stati come una sensazione di una spinta verso gli altri denti (dal fondo verso gli altri), poi la rottura di un'otturazione vecchia del molare devitalizzato antecedente al settimo e dopo qualche settimana un ascesso sul settimo (antibiotico per 5 gg)." Ho consultato un paio di esperti e hanno pareri discordanti, nel senso che uno consiglierebbe di estrarre anche l'ottavo (non ancora erotto) presente nella zona vicina al granuloma garantendo la completa guarigione dell'osso. Togliendo solo l'ottavo non mi garantirebbe la totale risoluzione del problema, sottolinea che non si tratta di una questione economica mi farebbe anche un extra sconto per capire che il problema esiste realmente e solo "sgomberando" l'area anche con l'estrazione dell'ottavo la guarigione è davvero certa. Il secondo è a favore dell'estrazione solo del settimo dove è realmente presente il problema, così forse l'ottavo, sottolinea sano, potrebbe anche avere spazio e uscire, garantendomi inoltre che non è assolutamente relazionato con la guarigione del granuloma e del rifacimento dell'osso. L'ottavo si trova all'altezza della radice del settimo. Allego file visibile ai medici. Qual'è il vostro consiglio? Grazie in anticipo per i vostri suggerimenti, cordialmente.
Caro paziente, intanto credo che si tratti del 27 e non del 17 in quanto lei parla di un molare devitalizzato anteriore al settimo in causa. Quello che si può intuire dalla panoramica che non è l'indagine di elezione , è che vi è una stretta contiguità tra la radice distale del sesto e la mesiale del settimo in causa, come accade spesso, con un sicura tasca, che deve essere valutata clinicamente. Io non farei alcuna estrazione. Devitalizzerei il settimo, farei la bonifica della tasca paradontale e mi riserverei un'opzione di rizotomia probabilmente sulla radice vestibolo mesiale del settimo. Ovviamente il dente andra capsulato. L'ottavo verrà estratto quando apparirà in bocca. Ovviamente tutto questo senza averla visitata e con una radiografia largamente insufficiente. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Gentile sig.ra Roberta, le lastre che ha fornito non sono interpretabili correttamente, nella prima immagine ha fotografato la lastra mettendo le arcate sottosopra (la superiore sotto e viceversa), nella seconda facendo il confronto col referto allegato alla lastra sospetto invece che abbia girato la lastra al contrario, e che quindi la parte che si vede a sinistra sia invece quella destra. A parte quello ci sono diversi riflessi e aree non leggibili che rendono impossibile una risposta seria, l'unico parere che mi sento di darle è questo: se il dente in apparente posizione 2.7 con lesione periapicale è effettivamente il molare 1.7 visto "allo specchio", non capisco il senso di proporre un'estrazione senza nemmeno proporre una terapia endodontica. Di più con questa immagine non mi sento di dirle, eventualmente chieda un ulteriore parere se non è convita delle proposte terapeutiche. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Cara Signora Roberta, per non ripetermi e tediare inutilmente i lettori ed i Colleghi, legga la mia risposta alla domanda del 27-06-2012 , precedente alla sua intitolata "Sono davvero le uniche soluzioni? Posso trovare delle alternative?". Il 27 si può e si deve curare endodonticamente per curare l'osteolisi periapicale. Piuttosto, data l'età di 38 anni, che valuti il suo Dentista l'opportunità di procedere alla avulsione degli ottavi in particolare di sinistra e superiore Dx! Ma quelli sono complessi da estrarre ;) Il 27 è invece forse un pelino complesso da curare. Sembra che il suo Dentista tutto ciò che è un po' complesso non lo voglia affrontare e preferisca "mutilare un suo paziente" estraendogli un secondo molare curabilissimo ma con Professionalità capacità che però guardi, sono di normalissima "amministrazione"! Modo strano e purtroppo dilagante di fare Odontoiatria oggi!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Il dente del giudizio non potrà mai prendere il posto e sostituire efficacemente il settimo. Quindi togliere l'ottavo e curare il settimo. Il resto sono tutti compromessi inaccettabili

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Come già anticipato dai miei colleghi io non estrarrei un dente come prima soluzione al suo problema. Proverei a curare endodonticamente l'elemento 1.7 ed a valutarne nel tempo la guarigione del problema periapicale. Una volta estratto l'elemento è perso... secondo me questa è sempre l'ultima decisione. Sul fatto che il dente del giudizio prenda posto del 1.7 sono dubbioso.... rimango a disposizione per chiarimenti

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Gentile Signora, le rispondo da endodontista e come tale, le consiglio una buona terapia canalare del 2.7. Per quanto riguarda il 2.8 è preferibile estrarlo, anche se posizionato parecchio alto!!!! Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Paola Sapienza
Roma (RM)

Gentile Signora Roberta, mi sembra strano che entrambi gli "esperti" che ha consultato siano concordi in una cosa sola: cioè che per il dente con granuloma non esiste possibilità di recupero. Perché estrarlo? Con un buon trattamento canalare, reso ancor più facile dal fatto che i canali sono liberi, ci sono notevoli possibilità di guarigione non solo clinica (immediata) ma anche radiografica (a distanza di mesi).

Scritto da Dott. Remo Fiorita
Cassano d'Adda (MI)

Buongiorno. Il settimo superiore ha un granuloma. Cos'è un granuloma? Un infiammazione cronica del tessuto osseo intorno agli apici delle radici di un dente causata da un'infezione all'interno dei canali radicolari. La terapia non è l'estrazione, ma la cura canalare (altrimenti detta cura/terapia/trattamento endodontico od in gergo "devitalizzazione"). La cura canalare eventualmente dovrà prevedere medicazioni intermedie con idrossido di calcio. Da valutare il sondaggio parodontale, cioè la presenza di tasche parodontali intorno al dente. La diagnosi non è attendibile senza alcuna radiografia endorale periapicale. Per il momento non si faccia estrarre il dente. La prognosi del dente prevede un successo dell'80% se la cura canalare viene eseguita lege artis. Il terzo molare non c'entra niente. Cordiali saluti. Livio Gallottini (Roma)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Livio Gallottini
Roma (RM)

Gentile Sig.ra Roberta, personalmente procederei con la devitalizzazione del secondo molare e non alla sua estrazione. Comunque se decide per la sua estrazione deve estrarre anche il dente del giudizio perché non potrà mai erompere in modo corretto. In conclusione la invito a considerare seriamente la possibilità di una cura canalare e non di una estrazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora, la panoramica dentale non è l'esame radiografico più appropriato per visualizzare un problema endodontico. Se il "granuloma " è dovuto ad una necrosi pulpare del 27 non c'è alcun motivo per estrarlo e tanto meno estrarre il dente del giudizio. Si deve semplicemente curare il dente eseguendo una terapia endodontica (devitalizzazione). Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Sullo stesso argomento