Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 9

Disinfezione canali radicolari

Scritto da Marce / Pubblicato il
Spett.li specialisti, a seguito di un ritrattamento di un dente devitalizzato tanti anni fa sotto al quale si è formato un granuloma, il mio dentista mi ha lasciato aperto il dente e i relativi canali. E' corretto praticare il lavaggio della zona "aperta" più volte al giorno tramite una siringa con ago ricurvo contenente una soluzione al 50% di acqua e perossido di idrogeno (3% - 10 volumi)? In molti me lo hanno consigliato e in effetti l'ho già fatto vedendo uscire dal dente di tutto assieme alla normale schiuma dovuta all'acqua ossigenata, ma volevo una conferma più autorevole di questa pratica. In sostanza è corretto fare il lavaggio utilizzando prima la soluzione suddetta, schizzandola con la siringa (quasi) nei canali per poi usare un colluttorio non diluito (clorexidina 0,20) oppure è una operazione che dovrebbe eseguire SOLO l'odontoiatra durante le medicazioni? Grazie in anticipo.
Gentile Marce, credo che le risposte giuste le potrà trovare tra quelle che le sono state date ieri per il medesimo problema. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sono pratiche desuete. Somigliano a stregoneria più che a odontoiatria. Lei continua a chiederci, ma le risposte di ieri erano davvero chiare. Cosa è che vuole sapere?? Dopo che ha capito che il dente non dovrebbe rimanere aperto, che cosa le resta da fare?? Oppure crede più al suo dentista che a tutti noi?? Bene, questo è un bene, perchè noi siamo dall'altra parte del filo. Ed allora si fidi di lui e alterni acqua ossigenata con clorexidina..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marce, dovrebbe controllare se chi opera su di lei, è iscritto all'ordine dei medici, se cosi non fosse, i suoi dubbi sono leciti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara signora Marce, premesso che non siamo qui, almeno io non sono qui, per consulenze peritali medico-legali on line per esprimere giudizi sull'operato di colleghi e mi stupisco che lei pretenda questo, legga la mia risposta, è la seconda dall'alto, data ieri alla domanda “31-01-2012 E' normale che continui a fuoriuscire tutto quel pus dal dente?”. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia ed Endodonzia, la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

A mio parere personale una strategia di detersione del sistema canalare condotta in questo modo è un'autentica battaglia persa, la carica batterica all'interno del cavo orale è tale che se l'endodonto non viene sigillato la ricontaminazione è veloce e sicura. L'unico approccio valido è un ritrattamento canalare eseguito in campo operatorio pulito, quindi posizionando obbligatoriamente la diga di gomma, e avendo cura di realizzare un restauro provvisorio se si rendono necessarie più sedute. In aggiunta le voglio segnalare che, anche se sta usando il perossido di idrogeno in diluizione, con quel tipo di lavaggio esiste un rischio di sviluppare un enfisema gassoso, molto doloroso... lasci perdere. O ricontatta il suo dentista per parlarle dei suoi dubbi, o lo cambia
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Gentile Sig.ra Marce, ribadisco il concetto. E' assurdo pensare di lasciare il dente aperto, peggiora solo la situazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

La popolazione batterica che alberga abitualmente nel cavo orale di ciascuno di noi, fa in modo che l'operazione da lei descritta causi un leggero abbassamento della carica batterica per tornare a livelli similari a quelli di prima del lavaggio nel giro di pochi minuti. Per cui ritengo che sia una battaglia persa in partenza come dice il collega. E' vero che lasciando aperto il dente si può avere una fuoriuscita di pus per via naturale, ma questo vantaggio si esaurisce in pochissimo tempo. Credo sia meglio effettuare una corretta e definitiva endodonzia in eventuale copertura antibiotica e attendere che il suo sistema immunitario faccia il resto. Temporeggiare più di qualche giorno può mettere a rischio la sopravvivenza del suo dente. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gent. Sig. ra Marce Non c'è alcuna indicazione e giustificazione in una pratica che come altri colleghi definirei stregonesca, professo da circa trent'anni ed è la prima volta che sento una cosa del genere, il cavo orale è un ambiente colonizzato da diversi tipi di batteri, ce ne sono miliardi di miliardi e quindi lasciare aperto il dente significa un continuo passaggio di batteri dal cavo orale ai canali radicolari, se poi utilizzasse acqua di colonia al posto dell'acqua ossigenata il risultato sarebbe identico, ovverosia nullo. Si accerti che chi la sta "curando" sia realmente un Medico o un Odontoiatra ed in caso contrario prenda provvedimenti, ma non perda ulteriore tempo. Cordialmente Dr. Paolo Formenti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Formenti
Senago (MI)

Gentile Marce, non sono pratiche che lei può gestire. Si affidi al suo odontoiatra di fiducia. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento