Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 12

Pu├▓ esserci correlazione tra un ascesso dentale e la setticemia?

Scritto da Andrea / Pubblicato il
Salve, più o meno 2 mesi fa ho avuto un'ascesso che non ho curato e leggendo per caso su internet sono venuto a conoscienza della setticemia, non conoscendola precisamente e dato che sono uno abbastanza pauroso, volevo chiedervi è possibile che per un ascesso (precisamente piu o meno sotto il mento verso destra dov'è il dente cariato) mi possa venire la setticemia? Per molti potrebbe essere una cosa banale (credo) ma dato che non la conosco e dato che sono abbastanza pauroso volevo sentire voi per essere piu sicuro.
Sig, Andrea, quando i batteri persistono nel torrente circolatorio e cominciano in esso moltiplicarsi si ha setticemia (o sepsi), cioè un’infezione diffusa a tutto l’organismo. Questa patologia può avere origine da focolai di vario genere. La sintomatologia è un innalzamento importante della temperatura corporea, una compromissione dello stato generale di salute e la presenza di ascessi infettivi multipli. Il metodo migliore di diagnosi è l’emocoltura, capace di identificare l’agente patogeno. L’evolversi della malattia può portare allo shock settico. Vista la sua età, penso che si trovi in uno stato di buona salute, per cui non è frequente l’instaurarsi di una sepsi. Le consiglio di cercare al più presto un odontoiatra che le presterà le cure necessarie, non trascuri assolutamente il problema.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Sig. adrea, bisogna avere cura della nostra salute, indipendentemento dal pericolo di morire. Lei è consapevole di avere una situazione di "non salute" (ascessi, carie...) cosa aspetta a farsi curare? i denti sono suoi, unici ed irripetibili... che senso ha buttarli nella pattumiera?

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Andrea, i colleghi che mi hanno preceduto ti hanno inquadrato al meglio il problema: da un lato che cos'e' un ascesso e le sue conseguenze, dall'altro una domanda retorica sul perchè mai perdere un bene prezioso come i propri elementi dentari. Data la tua giovane età mi preme sottolineare quest'aspetto! La prevenzione: il dentista è un amico che si prende cura, con professionalità della tua bocca e solo con una prevenzione semestrale e continua negli anni avrai la garanzia di avere sempre un bel sorriso. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Caro Andrea , tutte le sue paure e timori si scioglieranno come neve al sole quando deciderà di rivolgersi ad un buon dentista per le cure del caso. E la prossima volta non aspetti 2 mesi prima di curare un ascesso!!

Scritto da Dott. Giovanni Ghio
Livorno (LI)

La setticemia non è altro che un'infezione determinata da una elevata concentrazione batterica nel circolo sanguigno, batteri entrati da una zona infetta. La Sua situazione dentale, dalla descrizione data. è tale da poter provocare un 'infiammazione, un'infezione ed un ascesso. Una visita dal dentista sarà sicuramente risolutiva in tal senso. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Elio Chello
Roma (RM)

Carissimo solo 2 cose: _ estrazione e terapia antibiotica (cmq da vedere le rx per un eventuale recupero dell'elemento). In quanto alla setticemia è evento raro, ma sempre possibile. Ad ogni buon conto, vada rapidamente dal suo dentista!

Scritto da Dott. Consuelo Polimeno
Roma (RM)

Caro Andrea, visto che lei stesso si definisce una persona paurosa, per farla correre da un odontoiatra al più presto le dico che rischia una setticemia...Ovviamente scherzo, ma vada dal dentista! Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Andrea, fai bene ad informarti su internet, ma non fartene un caso personale, mi spiego meglio: le informazioni sono giuste, però la situazione è diversa caso per caso, per arrivare ad avere una setticemia ci vuole una importante infezione e non mi sembra il tuo caso, per cui prendi un pò di coraggio e rivolgiti da un buon dentista che ti risolverà in meno di quanto tu possa pensare, l'ascesso.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Caro Sig. Andrea, oggi nell'era antibiotica la setticemia è un evento raro, ma la persistenza di foci batterche, ascesso sostenuto da carie profonda che fa "morire " la parte vitale del dente creando una necrosi, che viene sostenuta da batteri che in questa situazione proliferano, NON DEVE ESSERE SOTTOVALUTATA! Ogni ascesso è sintomo di una patologia lasciata a sè stessa, e se non curata potrebbe portare ad eventi molto più gravi ( sequestro ed organizzazione dell'ascesso, con riassorbimento delle zone osse interessate etc ), per cui il mio consiglio, a pari di quello dei colleghi che mi hanno preceduto, è di affidarsi ad un odontoiatra della sua zona, che le presterà le cure del caso farmacologiche inizialmente e preparatorie alla terapia odontoiatrica più consoina alla sua situazione clinica. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Caro Andrea, io non scherzo, se non corri dal dentista a farti curare rischi ... a buon intenditor poche parole...fatti coraggio e alza il telefono. Tanti tuoi coetanei ( e forse anche tu? O TUOI AMICI ) SI FANNO BUCHERELLARE DA TUTTE LE PARTI CON I PIERCING SENSA DIRE A... andando incontro anche ad infezioni a volte serie, e tu hai paura di curarti un dente?... fra un pò sarai costretto ad estrarlo... se non ci metti rimedio! Auguri!

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Sullo stesso argomento