Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 13

Ho da almeno 6 anni un granuloma abbastanza esteso sul 36

Scritto da Laura / Pubblicato il
Buongiorno, premetto che ho già fatto circa 7 visite da 7 dentisti ma il vostro servizio mi ispira molta fiducia e vorrei sentire altri pareri, seppur virtuali. Ho da almeno 6 anni un granuloma abbastanza esteso sul 36. Nessuno vuole ritrattare il dente e tutti propongono come unica soluzione l'estrazione (forse perché il dente è totalmente ricostruito e dell'originale è rimasta solo una faccia). Il problema è che nessuno mi consiglia di farlo ora ma di aspettare che questo diventi sintomatico almeno una volta visto che fino a questo momento non si è mai risvegliato. Mi chiedo perché sia preferibile tenere a tutti i costi un dente devitalizzato e con infezione piuttosto che optare per un impianto. Da totale ignorante in materia, un impianto non dà più sicurezza di qualsiasi altro intervento? Perché viene sempre vista come ultimissima soluzione, a tal punto da preferire al suo posto il non intervento su un granuloma? Non vorrei risultare paranoica con tutte queste visite ma avevo letto che è meglio curarlo subito ed è quello che vorrei fare. E sempre a proposito di granulomi, mia madre dovrebbe mettere un perno più corona su un molare devitalizzato il quale presenta una piccola infezione spuntata di recente. Il dentista dice che è piccola e quindi trascurabile ma non sarebbe meglio aspettare di vedere se cresce prima di inserire un perno? Grazie mille per le risposte
In presenza di un granuloma ( se non è l'esito di una cura con guarigione incompleta ) va presa una decisione e le alternative sono: ritrattamento, apicectomia od estrazione; ovviamente non conoscendo la situazione clinica e radiologica non possiamo sapere qual'è per lei la più opportuna ma, sappiamo che è inutile-dannoso attendere. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Troppi dentisti, troppi pareri, troppa attesa troppa poca azione.. Alla base c'è sicuramente una forte odontofobia.. Consiglio di trovare chi opera in sedazione cosciente con protossido d'azoto: smetterà di farsi domande e passerà all'azione.. In ogni caso, come dicevo nella risposta precedente, oggi c'è molta tendenza a estrarre e rimettere senza più tentare di conservare

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Laura, mi spiace non poterle dare un ottavo parere in quanto le creerebbe più confusione ed anche perchè già sette sono troppi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Per quanto mi riguarda, è impossibile pronunciarmi sul suo caso clinico perchè mancano due fattori fondamentali: rx endorale e sondaggio parodontale. Senza questi due elementi non sono in grado di dirle se a mio giudizio il suo molare sia da ritrattare oppure da estrarre. Per quanto riguarda invece la situazione di sua mamma, sconsiglio di effettuare una ricostruzione protesica su un dente con terapia canalare di riuscita incerta, sarebbe meglio programmare un ritrattamento endodontico. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Denti con le più svariate gravi patologie dai granulomi a difetto ossei parodontali fratture eppure salvati ed in bocca quale da 30 quale da 20 anni  a dimostrazione che i denti si curano. Da casistica del Dr. Gustavo Petti ed ora anche della figlia Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Cara Signora Laura, non può convivere con granulomi, sono pericolosi non solo localmente per i denti, il Parodonto, l'Osso, le gengive, ma anche per l'Organismo intero, dal Granuloma possono partire microbi che col torrente ematico vengono portati in organi ed apparati importanti quali Rene, Cuore e tanti altri e dare infezioni pericolose, fortunatamente molto rare, ma esistono e sono pericolose ripeto! Queste infezioni si chiamano malattie focali, ossia che hanno il loro Focus di partenza "in cavità dell’organismo comunicanti con l’esterno", come si dice per DEFINIZIONE MEDICA, in questo caso l'osteolisi periapicale, così come le Tasche Parodontali (altra causa comune ed importante)! Quindi un granuloma va eliminato, curando il dente endodonticamente.I granulomi (o le cisti) si curano, essi sono dei tentativi dell'organismo di bloccare l'infezione che risiede nel dente, ossia i microbi sono nella radice, le tossine escono dall'apice e provocano l'insorgenza del granuloma, curate le radici, il granuloma si riassorbe da solo in un tempo variabile di pochi mesi al massimo, ma i microbi non ci sono più! Se fosse impossibile curare le radici per la via "normale" le si curano per via retrograda, chirurgicamente, entrando nelle radici dagli apici che poi vanno sigillati con materiali particolari. Il dente poi lo si ricostruisce con un perno moncone se la corona è molto compromessa e manca una parete e il perno moncone poi lo si riveste con una corona in oroporcellana o zirconio porcellana. Le sconsiglio caldamente di sentire tanti pareri diversi ma di scegliere un solo Dentista a cui affidarsi. Segua i tam tam del sentito dire o della Notorietà e troverà il suo Dentista. Sentito il nome, lo digiti sul motore di ricerca e troverà nel web se è persona colta che abbia pubblicato lavori scientifici, leggerà il suo curriculum vitae, la sua attività culturale e le sue pubblicazioni e casi clinici e magari troverà anche un suo sito professionale!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. ra Laura, assolutamente non può attendere, una decisione va presa. Denti con granulomi si curano sempre, anche se la corona è poca. L'unico caso in cui il dente va estratto e se vi è anche una grave compromissione parodontale. Per quanto riguarda sua madre se vi è un segno anche piccolo di patologia endodontica, il dente va sempre ritrattato prima di procedere ad una terapia protesica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentma Laura, è necessario eliminare il granuloma se vuole conservare il dente. Per eliminarlo a volte è sufficiente un ritrattamento dei canali, qualora non bastasse si ricorre ad una apicectomia. In ogni caso, prima di decidere per l'avulsione, è necessario fare il possibile per salvarlo. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Ritengo che tra i 7 dentisti che l'hanno visitata non ha "incontrato" chi pratica esclusivamente endodonzia ...sarebbe utile anche per sua madre!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Laura, credo che si debba fermare e decidere a quale dentista affidarsi, sette sono già tanti, un ulteriore consiglio potrebbe confonderle ancora di più le idee. Cordiali Saluti.

Scritto da Dott. Tommaso Martella
Modugno (BA)

Gentile Laura, faccia valutare la sua situazione ed anche quella di sua madre da un buon endodontista che sicuramente saprà darle i consigli giusti. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento