Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 8

La cisti la sento abbastanza grande, toccandomi la parte esterna della mascella.

Scritto da valentina / Pubblicato il
Gentili dottori, innanzitutto voglio complimentarmi con tutti voi per l'ottima informazione medica contenuta in questo sito dai contenuti molto seri. Vi descrivo brevemente la mia situazione. Ho 27 anni e curo i miei denti da quando ne avevo 13. Diciamo con poca fortuna. Nell'arcata inferiore lato sin, ho due denti devitalizzati di vecchia data ( devitalizzati gia' 2 volte) sotto cui si è formata una cisti. Sapevo già della sua esistenza dal 2007, ma senza particolari fastidi. Da 4 gg invece non resisto dal dolore, è come se si scendesse fino giu' nel collo, vado da un nuovo dentista con nuova radiografia. Mi riapre l'otturazione,(una puzza tremenda di non so ke') Richiede dentalscan, adesso faccio cura con antibiotico da 4 gg ma il dolore non è diminuito chissà quanto. in attesa di fare il dentalscan mi chiedo cosa succederà, nel senso che non vorrei perdere i 2 molari, anche perchè io la cisti la sento abbastanza grande toccandomi la parte esterna della mascella.
Gentile Valentina, è probabile che i suoi problemi possano derivare da una non efficace terapia canalare con formazione di granulomi apicali e successivamente formazione di cisti di probabile origine endodontica. Se così fosse (lo si stabilirà con dovuti e necessari accertamenti) spesso è possibile ritrattare i denti devitalizzati per risolvere la situazione. Qualche indicazione sulla natura del suo problema avrebbe dovuto già essere visibile con una semplice radiografia endorale con centratore che di solito evidenzia facilmente la presenza o meno di granulomi. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Valentina, un granuloma o periodontite periapicale cronica può evolvere in cisti. Le consiglio, ottenuta la TAC di metterla in rete in modo di avere delle corrette risposte.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Valentina, io aumenterei il dosaggio dell'antibiotico o passerei ad una somministrazione via intramuscolo. Una endorale può comunque dare un'immagine già sufficientemente precisa della lesione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Valentina, facilmente il suo problema deriva da una terapia canalare non congrua. Se è così è facilmente risolvibile. Saluti

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Gentma Valentina, se la cisti dipende da una terapia canalare incongrua, ci sono buone possibilità che tutto si possa risolvere con un adeguato ritrattamento canalare. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Cara Sig.ra Valentina, dato che all'apertura del suo dente ha sentito anche lei un gran cattivo odore, evidentemente la causa dei suoi problemi è da imputare alle precedenti cure male eseguite. Le cisti e i granulomi non sono castighi di Dio, non vengono per motivi sconosciuti, ma sono la normale conseguenza di denti trascurati o curati male. Quindi dò anche a lei il consiglio che dò spesso a chi si rivolge a questo sito: visiti il sito della Società Italiana di Endodonzia www.endodonzia.it e cerchi tra i soci attivi quello a lei più vicino. Sicuramente i suoi denti non dovranno essere estratti. Vanno ritrattati e se questo non fosse possibile o non fosse sufficiente possono essere curati per via chirurgica. Cari saluti ed auguri. Dr. Arnaldo Castellucci
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Arnaldo Castellucci
Firenze (FI)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Valentina, il cattivo odore da lei sentito è dovuto ad una necrosi endocanalare.I granulomi (o le cisti) si curano: Concettualmente i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi, e i corpi dei leucociti macrofagi che arrivano in massa, formano il pus e quindi l'ascesso che si fa strada tra le fasce muscolari dove trovano meno resistenza!se fosse impossibile curare le radici per la via "normale", le si curano per via retrograda, chirurgicamente, entrando nelle radici dagli apici che poi vanno sigillati con materiali particolari! Cisti e granulomi sono pericolosi anche per l'organismo intero (leggo che è dal 2007 che trascura irresponsabilmente e pericolosamente queste patologie), potendo essere causa di malattie focali di organi a distanza, importanti, come cuore, rene, etc...(una malattia focale, per definizione medica, è una infezione a distanza di organi importanti sostenuta da una infezione in cavità del corpo umano comunicanti con l'esterno), tra queste la bocca, quindi i granulomi e le tasche parodontali=Parodontite (sono le cause più frequenti); ecco perchè è importante che si faccia curare al più presto! Sono terapie di normalissima routine per ogni Dentista che si rispetti e non è il caso che "disturbi" la Società Italiana di Endodonzia!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Si faccia vedere da un valido collega che la aiuterà a risolvere i suoi problemi

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sullo stesso argomento