Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 15

Dopo un ritrattamento canalare quanto ci vuole prima di rifar fare la corona?

Scritto da Valerio / Pubblicato il
Siccome devo far fare un ritrattamento canalare ad un premolare per via di una chiusura "corta" all'apice fatta male da un precedente dentista, normalmente dopo un ritrattamento quanto ci vuole prima di rifar fare la corona?
Gentile Valerio, in presenza di una cura canalare o di un ritrattamento ben eseguito è fondamentale protesizzare al più presto il dente interessato per evitare rischio di fratture a volte insanabili. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Valerio, ma possibile che non si renda conto che dipende da tante variabili cliniche che solo il suo Dentista conosce e che quindi le possa rispondere? Non è logico chiedere a lui? Io posso dirle da un minimo di "subito" ad un massimo di 24 Mesi!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Dopo un controllo radiografico di una terapia canalare corretta non è necessario aspettare per fare la corona. Consiglierei per prudenza di applicare subito una corona provvisoria e di aspettare qualche mese di osservazione per applicare la corona definitiva

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gentile Sig. Valerio, dipende dalla gravità della lesione endodontica. Da subito a molti mesi. Intendiamoci però, se devo aspettare molto tempo ricostruisco il moncone e subito metto un provvisorio armato, un provvisorio che può resistere per molto tempo. Tengo in osservazione il dente e quando lo reputo necessario finalizzo il caso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sigr. Valerio quello più indicato a darle la risposta corretta è il suo dentista che conosce la situazione clinica ,lo chieda a lui facendole tutte le domande che vuole e otterrà tutte le risposte.Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Dalla sua domanda deduco che il suo premolare ha già una corona...l'ideale sarebbe dopo un ritrattamento corretto applicare la vecchia corona come provvisorio(se non la si è dovuta tagliare)...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Da subito a quasi subito, se si intende protesizzare l'elemento!

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Valerio, personalmente ritengo che la risposta più corretta sia quella del Prof.Falcolini: inserimento quanto prima di una corona protesica provvisoria; poi attesa per la necessaria guarigione (generalmente qualche mese). Successivamente verifica della stessa mediante radiografia e test alla percussione (il dente non deve far più male o dar fastidio) e solo a questo punto si procederà all'esecuzione della corona protesica definitiva (tutto questo per scongiurare quanto più possibile di effettuare una corona protesica definitiva, il cui costo ha una certa rilevanza, su un elemento dentario non "guarito"). Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Leonardo Bergo
Torino (TO)

Salve, la sicurezza assoluta della riuscita di un ritrattamento si ha alla totale scomparsa dei sintomi clinici, alla totale negatività delle prove diagnostiche, alla scomparsa di qualsiasi lesione evidenziabile radiograficamente. Per raggiungere tali risultati possono volerci anche anni. Perciò la cosa più giusta è eseguire immediatamente una corona provvisoria "armata", dal costo contenuto, per preservare il dente dalla possibile frattura. La corona definitiva dovrebbe essere eseguita una volta ottenuta la certezza della riuscita del ritrattamento, a meno che non si accetti il rischio di fare una spesa che potrebbe, nel tempo, rivelarsi inutile. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Reggio Calabria (RC)

Le variabili sono molte, dipende dalla situazione. Se la terapia canalare corta presenta un granuloma sotto, è necessario aspettare che questo passi. Se sotto non c'è infezione si può procedere presto alla protesi. Distinti saluti.

Scritto da Dott. Leonardo Calciani
Ferrandina (MT)

Sullo stesso argomento