Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 9

Secondo voi ho in corso una pulpite?

Scritto da Alba / Pubblicato il
A distanza di alcuni mesi da una gengivectomia per otturare un molare superiore, mi è tornato un leggero fastidio che compare a giorni alterni e la cui intensità non varia con il passare sul dente acqua fredda o calda. Ho letto che dopo la gengivectomia la radice rimane più esposta. Io sto usando l'Elmex Sensitive Plus, ma secondo voi non è che è in corso una pulpite? Posso stare abbastanza tranquilla? Ci può stare questa nuova sensibilità con i primi freddi autunalli? Grazie
Cara Alba, è molto probabile che i tuoi fastidi siano dovuti piuttosto alla cura che hai fatto poichè sono comparsi alcuni mesi dopo la gengivectomia. La cosa migliore è recarti subito dal tuo dentista che con una semplice Rx endorale potrà rendersi conto se è successo qualcosa all'otturazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Antonio Verrusio
Scafati (SA)

Sig.Alba, concordo con il collega Verrusio meglio eseguire una visita odontoiatrica, che risolverà i suoi dubbi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Alba, la sensibilità è normale in questi casi ma non mi sento di escludere che possa trattarsi di altro. Farsi visitare dal suo dentista di fiducia penso sia la cosa migliore, inoltre usi anche il collutorio Elmex verde che agisce meglio del dentifricio. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Alba, per avere una risposta certa dovrà tornare dal suo curante per rivalutare il tutto; di certo una pulpite è di più di un "leggero fastidio". Saluti

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Alba probabilmente il fastidio che sente potrebbe dipendere da una gengivite causata da placca, però in questo caso la migliore soluzione è recarsi presso l'odontoiatra che ha praticato la gengivectomia, il quale potrà rassicurarla e fare gli accertamenti del caso. Cordiali Saluti.

Scritto da Dott.ssa Daiana Zuccaro
Frosinone (FR)

Gentile Alba, utile farsi fare un ulteriore controllo dal collega. Ritengo comunque dalla Sua descrizione che un leggero fastidio non sia da imputare ad una pulpite, ma da una sensibilità della radice esposta. Distinti saluti

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Gentile signora, la sua domanda e' precisa e pertinente, oltreche' sintetica, cerchero' di risponderle a tono: certo che la radice dopo la rimozione di una parte di tessuto gengivale rimane piu' scoperta, e altrettanto certo che puo' intervenire una maggior sensibilita'. se il caldo ed il freddo percepiti in misura maggiore non variano sotto stimolo, (e sopratutto se non rimangono qualche secondo in piu' dopo lo stimolo termico) possiamo considerare improbabile una pulpite che solitamente si manifesta anche con un dolore acuto, che lei non mostra. faccia cosi': 1 PULISCA accurayamente (anche se da' un po' fastidio) usi un colluttorio disinfettante (con Clorexidina) e applichi del fluoro (colluttorio oppure compresse tipo Zymafluor da far sciogliere vicino al dente)) sono certo che migliorera' in poco tempo, ma il dente va tenuto sotto controllo! cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Eugenio M. Caggianelli
Milano (MI)

Che tipo di dolore lamenta? Acuto? Sordo? Localizzato? Aumenta masticando? Peggiora più col caldo o col freddo?

Scritto da Dott. Corrado Cerino
Napoli (NA)

Purtroppo la sua descrizione dei sintomi non mi permette di poter azzardare una diagnosi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Sullo stesso argomento