Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 8

A cosa sarà dovuto mai questo decadimento?

Scritto da Maria / Pubblicato il
Gentilissimi dottori, mi sono già rivolta alcune volte a questo sito, e mi è stato molto utile. Le mie disavventure ortodontiche sono iniziate a febbraio 2010, quando a causa di un ascesso da dente fratturato (frattura non visibile) lungamente non diagnosticato mi si è sviluppata una grossa infezione (esito: avulsione del dente dopo protesissazione provvisoria e trattamento canalare, seguito da perdita di conoscenza...). Subito dopo, forse per l'infezione o per il massiccio uso di antibiotici, antinfiammatori e anestesie o per una reazione di tipo 'cross'(dice l'allergologo...) mi è iniziata una fortissima orticaria, divenuta successivamente cronica, abbastanza invalidante, per la quale sono in cura da più di un anno. Nel frattempo, appena riprese le forze, ho iniziato (da 8 mesi) un trattamento ortodontico per migliorare l'occlusione. Questo è il 'prequel'. La mia domanda è la seguente: dopo più di 40 anni senza mai problemi dentali, improvvisamente i miei molari hanno cominciato a "cedere" uno a uno: sento dolore lieve poi più forte, viene diagnosticata una pulpite, il dentista procede alla devitalizzazione (3 volte di già in un anno...). A fine trattamento ortodontico dovrò fare un ponte (previsto) e parecchie capsule (non previste).... Sono preoccupata, a cosa sarà dovuto mai questo decadimento? Eppure osservo una scrupolosa igiene orale e sono sempre stata seguita da dentisti iscritti all'albo con regolari controlli periodici, radiografie endorali, sedute di igiene etc... Cari saluti, Maria
Cara Signora Maria, mah, se ha fatto regolarmente visite dal dentista almeno ogni 6-12 mesi ogni anno per tutti i 48 anni ricercherei le cause del "crollo" come lo chiama lei in patologie sistemiche. Penso però che lei non abbia avuto nessun crollo, ma solamente dei problemi e patologie odontoiatriche comunissime e' nella norma. I denti purtroppo non sono mica eterni. Anzi se i problemi sono iniziati solo ora, le è andata più che bene, direi! Poi infezioni, fratture, pulpiti, ascessi, sono normali e non significano "crollo". Lei forse lo viveva così, ma non è così! Ne parli col suo Dentista e si faccia spiegare le sue patologie e la loro etiopatogenesi (perchè le ha, in parole povere). Poi mi lascia perplesso il trattamento ortodontico ed il perchè sia stato fatto. Se per disgnazia, allora non è vero che non aveva patologie perchè se essa da problemi è essa stessa una patologia che si porta dietro da una quarantina di anni e che crea problemi occlusali che stressano i molari in particolare ma anche tutta la gnatologia della bocca. Disfunzione gnatologica che si porta dietro anche essa da tanti decenni. Come vede non è vero che la sua bocca fosse sana e che all'improvviso è "crollata"! Le patologie preesistenti c'erano eccome! Almeno da quello che posso capire dal suo scritto, poi sa via web è una cosa, clinicamente potrebbe essere un'altra cosa. Ripeto ne parli col suo Dentista e stia serena. E' una donna giovane e il suo organismo reagisce bene, quindi stia tranquilla ma si confidi col suo Dentista che valuti anche se farle fare una visita endocrinologica, ginecologica, clinico-medica specialistica per il suo stato generale in particolare di donna! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Maria, i denti con tutte le sue strutture di supporto, alla pari di tutte le altre parti del corpo, purtroppo, vanno incontro a processi di usura e che possono dare manifestazioni quali quelle da lei citate. Segua scrupolosamente le misure d'igiene orale domiciliare ed i controlli periodici dal suo dentista di fiducia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Sig. ra Maria, lei parla di ortodonzia per migliorare l'occlusione, il che significa che problemi già esistevano. Probabilmente questi problemi stanno dando segni concreti solo ora. Non si scoraggi, vedrà che il suo dentista saprà affrontarli e risolverli. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Una donna di 48 anni, anche se assolutamente giovane dal punto di vista anagrafico, può comunque presentare già un assestamento delle strutture del cavo orale dovuto a slivellamenti ormonali. Ritengo e condivido sia per questo che il collega Dott. Petti le consiglia di controllare il suo stato di salute in maniera multidisciplinare. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Maria, intanto mi dispiace sentire una storia come questa, e poi mi chiedo perché un dente sano (se ho capito bene) vada in pulpite, oltre al fatto che non mi rendo conto perché protesizzare tanti denti quando esistono gli impianti. Questo trattamento ortodontico era necessario?. E se si trovasse una via di mezzo per l'occlusione, evitando altre forze su questi denti? Io di cedimento non parlerei, un dolore rappresenta un effetto ad una causa che bisogna trovare. Sarebbe anche utile vedere una panoramica. Gentile Signora, veda che a tutto c'è rimedio, non si abbatta,anzi reagisca con forza, cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Probabilmente, lei in 40 anni non ha eseguito i corretti controlli semestrali, sempre dallo stesso professionista.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signora Maria se la può consolare pensi solamente che i suoi problemi dentali sono risolvibili al contrario di altre patologie. Si affidi al suo dentista come ha sempre fatto e si faccia coraggio. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Giuseppe Chiazzolla
Roma (RM)

Gentile Maria, non è semplice risponde alla sua domanda anche perchè ci sono persone che magari hanno una discreta o cattiva igiene orale, fanno pochi controlli dal dentisti eppure non hanno mai problemi dentali mentre altri sfortunati soffrono le pene dell'inferno. Questo purtroppo dipende dal proprio organismo soggettiva mente. Lei ad esempio potrebbe essere cariocettiva cioè più esposta di altri a sviluppare carie oppure potrebbe aver sviluppato un problema gengivale già  in età  giovanile. Sono tutte queste carie e parodontite malattie multifattoriali. Piuttosto di pensare alla causa io la consiglierei di affidarsi oramai alle cure del suo dentista di cui godrà  piena fiducia e risolvere finalmente le sue brutte disavventure odontoiatriche. Spero di esserle stato di aiuto. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluca Foselli
Salerno (SA)

Sullo stesso argomento