Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 18

Mi é stato devitalizzato un dente circa 5 anni fa...

Scritto da martina / Pubblicato il
Mi é stato devitalizzato un dente circa 5 anni fa, l'anno scorso accusavo delle fitte lievi e latenti provenienti da quel dente e dopo aver fatto una panoramica si é evidenziato un granuloma, l'ho ritrattato subito dopo (una decina di sedute all'incirca prolungatesi per 4 mesi) mi é stato richiuso ma il dolore é diventato più acuto di quanto non lo fosse prima di riaprirlo per ritrattarlo, come mai? Cosa devo fare? Il mio medico mi ha consigliato di lasciarlo così. Ora non so come comportarmi mi sembra inappropriato non far nulla, tra l'altro non posso masticare su quel dente, é diventato molto più fastidioso di quanto non lo fosse prima, é il caso di assumere antibiotici e quali? Il fatto che si sia formato un granuloma post devitalizzazione é causa di un trattamento non corretto da parte del mio dentista? In ultimo: l'anno scorso ho devitalizzato un secondo dente ma é sempre un pò sensibile ma in maniera sottilissima come mai? Ringrazio anticipatamente.
Gentile Martina, le risposte e la terapia ai suoi disturbi possono essere date solo dopo un'accurata visita obiettiva e Rx endorali da uno specialista odontoiatra. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Martina, si possono ipotizzare varie cause responsabili dei suoi disturbi ma senza esame oggettivo ed analisi delle radiografie sarebbe tirare ad indovinare. Le consiglio un consulto con un endodontista esperto che possa valutare la situazione dei suoi denti devitalizzati. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Retrograda per terapia di un granuloma. Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Martina senza riscontri clinici è impossibile consigliarla. Tuttavia c'è da dire che per curare un dente in necrosi bastano da una a tre-quattro sedute in max sette-dieci giorni a seconda della situazione clinica e delle tecniche endodontiche usate.Dieci sedute in quattro mesi sono diciamo "inusuali" e creano tanti interrogativi! Il principio della terapia è che i microbi sono nel canale dentale e le loro tossine escono dall'apice e si propagano nell'osso intorno ad esso. Per arginare questa propagazione, l'organismo crea un "sacchetto" che si chiama granuloma. Una volta curato il canale e sigillatolo perfettamente all'apice i microbi muoiono e il granuloma non avendo più motivo di esistere, si riassorbe in pochi mesi o anche in due o più anni! Vada da un Endodontista e si faccia visitare! Se poi non si potesse raggiungere il granuloma per via ortograda per patologie particolari dei canali, quali calcoli o altro, si raggiunge il granuloma per via chirurgica retrograda e si entra nel canale dall'apice. Le lascio una foto così è più chiaro!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Martina, l'ipotesi più plausibile è che il granuloma non è stato curato a dovere. Nonostante il numero sproporzionato di sedute il suo dentista non è riuscito ad intaccare la carica batterica. Ma ha usato la diga? (un telo di gomma che isola il dente) Senza diga è impossibile avere successo. Comunque non può fare nulla. Il granuloma va curato. Per quanto riguarda il secondo dente è impossibile darle un suggerimento. Siccome deve curare il primo dente, chieda spiegazioni anche del secondo. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Indispensabili visita ed rx endorali per valutare sia se la lesione apicale ritrattata è in remissione e sia lo stato di salute dell'altro dente. I farmaci via web non sono prescrivibili!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora senza alcun dato clinico obiettivo ed indagini radiografiche, purtroppo non è possibile darle una risposta precisa. Sicuramente dai sintomi da lei accusati un problema esiste e se possibile bisogna risolverlo. Chieda al suo dentista perchè secondo lui la terapia effettuata non le ha dato giovamento ,se per la particolare difficoltà nell'affrontare l'anatomia del dente può sempre richiedere l'intervento di un collega esperto in devitalizzazioni. Non ci sarebbe nulla di male e manterrebbe i rapporti con il suo dentista con cui si è instaurato un rapporto negli anni di fiducia. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Gentile signora, se si rivolge a noi per avere chiarimenti vuol dire che non si fida del suo dentista. può sempre contattarne un altro o più semplicemente esporre al suo dentista i suoi dubbi ed eventualmente decidere insieme di ascoltare il parere di un endodonzista esperto. Cordialmente

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Mi sembra incredibile dedicare 10 appuntamenti per ritrattare un dente; c'è qualcosa che non quadra. In genere basta una sola seduta salvo eccezionali complicanze. Mi duole dirlo ma le suggerisco di consultare un altro collega e si accerti che usi la diga di gomma... Cordiali saluti

Scritto da Dott. Leonardo Resta
Gioia del Colle (BA)

Le hanno già risposto i colleghi, senza una visita e una rx, è praticamente impossibile dare una risposta. Saluti

Scritto da Dott. Ciriaco Francesco Tufarelli
Foggia (FG)

Gentile signora, un granuloma è sempre una sgradita sorpresa da trovare all'apice di un dente. Ma non sempre si tratta di un dente da estrarre. Si deve tentare un recupero endodontico prima o chirurgico se il primo fallisce. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento