Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 12

SEGUITO ALLA DOMANDA: Mi è stato diagnosticato un granuloma sotto la radice del primo molare inferiore.

Scritto da Paolo / Pubblicato il

Vi ringrazio per le risposte date in merito al mio problema.  Non ho mai avuto grossi problemi ai denti, ho sempre avuto un'attenta e corretta igiene, ed a parte qualche otturazione ed un paio di devitalizzazioni, soprattutto quand'ero ragazzino, non ho mai avuto particolari problemi. Ma ora inizia a sorgermi qualche dubbio circa la professionalità e la correttezza del dentista in questione. Circa 3 anni fa infatti mi recai dallo stesso dentista se non ricordo male per una vecchia otturazione che era venuta via, secondo molare superiore, onestamente non ricordo se il dente fosse devitalizzato o l'otturazione fosse grande, ma assolutamente non vi era nè dolore nè granuloma (come questa volta!) o altro. Ricordo però il dentista mi fece fare la mia prima panoramica, e non saprei dire ora per quale motivo, ma decise anche in quel caso per l'estrazione! Sicuramente senza informarmi di eventuali alternative. Purtroppo qualche anno fa probabilmente ero un po' troppo ingenuo ed ignorante riguardo certi argomenti. Ma pensarci adesso, col senno di poi, avrei fatto di tutto per salvare il dente! Ora, non vorrei giungere a conclusioni affrettate, e sono convinto che dialogo e fiducia siano alla base di un rapporto soprattutto in un campo come questo, ma dopo questa esperienza, e grazie anche alle vostre risposte, penso proprio che andrò a parlare con il dentista e logicamente mi informerò per un altro parere medico. Concludendo, oltre a chiedere spiegazioni al dentista, che materiale potrò chiedere che mi venga consegnato, oltre a quest'ultima panoramica, per esempio, ho diritto ad avere anche quella precedente di 3 anni fa, (entrambe fatte dietro sua prescrizione, ma presso uno studio radiologico esterno, logicamente a mio carico) così per verificare il perchè di quell'estrazione o eventualmente qualche cartelletta clinica, storico passato, calchi, o altro?? In caso poi cercherò di postare le panoramiche. Grazie in anticipo

Domanda precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/endodonzia/3812_granuloma.html

La documentazione radiologica e clinica può essere richiesta dal paziente per cui senza problemi la richieda, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Paolo, le vorrei ricordare che una diagnosi viene fatta tramite accurata visita insieme ad analisi di radiografie, di impronte ed altre indagini che il medico dovesse ritenere necessario. Anche se lei inviasse le panoramiche sicuramente non potremmo darle indicazioni precise potendo solo visionare un singolo ed insufficiente aspetto di un caso clinico. Troppo spesso, specialmente col diffondersi di internet, si ritiene erroneamente che si possano dare risposte esaurienti tramite web. Purtroppo la visita accurata rimane un imprescindibile elemento per giungere ad una corretta diagnosi. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro signor Paolo, le ho risposto più che esaudientemente nel precedente post. Pensi al suo Dente e a trovare un Dentista bravo. Non abbia sentimenti di rivalsa col suo Dentista, non portano a niente. Le vecchie panoramiche non servono a niente e la nuova non serve lo stesso, per valutare un granuloma occorre una Rx endorale e per valutare il suo deve essere di ora e soprattutto una visita clinica. Tutto ciò che ha di vecchio non serve! Pensi ai suoi denti e anzichè spendere soldi in rivalse, li spenda con un dentista magari anche costoso ma noto e bravo, è molto meglio, se mi permette!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La diagnosi di estrazione di un dente è una cosa seria e che va presa in giusta considerazione. Non posso pensare che un medico pensi ad estrarre un dente con una lesione periapicale, senza prima pensare di trattarlo endodonticamente. A meno che, a sua esperienza, quella lesione non sia giudicata radiograficamente e clinicamente come irrecuperabile, o che il costo biologico del (tentativo di) recupero sia superiore al beneficio che il paziente avrebbe estraendo il dente. Certo avrei preferito che nel processo decisionale che porta all'intraprendere una strategia terapeutica piuttosto che un'altra fosse stato dato maggior peso anche al suo parere, ma con i dati in mio possesso non posso comunque escludere che il collega si sia comportato in modo eticamente corretto. Nella mia pratica mi sono probabilmente trovato svariate volte nella condizione che lei descrive, e sono convinto di essere stato nel giusto togliendo il dente, ma la decisione di farlo è stata presa di comune accordo col paziente. Ora lei vorrebbe che un altro medico sancisse che il primo dentista agì correttamente o non correttamente, bene. Sappia che potrebbe essere solamente un parere, perchè è solitamente poco possibile arrivare ad un punto di certezza, e questa visita parere potrebbe generare ancora più confusione, e senza dubbio astio e rancori. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile sig.Paolo, a volte il dentista decide e crede magari che il paziente abbia capito, e invece non è così, il risultato è che la persona si sente portata.. comprendo la sua situazione. Tuttavia sul latte versato non è più il caso di pensare. Lei comunque può chiedere quanto sia in possesso del curante, non dovrebbe fare problemi. La invito però a pensare che un dente può anche non far male ed essere in pessime condizioni, il dolore è del tutto marginale e non sempre presente. Con questo vorrei allertarla a stare attento e a guardarsi spesso la bocca, meglio se con uno specchio ingranditore. L'aver preso coscienza della bocca è una cosa ottima. La invito a leggere l'articolo che ho scritto sul consenso informato, la aiuterà a considerare, cordiali saluti. Ovviamente si trovi un amico per dentista, uno che la capisce!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Paolo, una panoramica eseguita in uno studio radiologico esterno è di sua proprietà. Comunque le ha diritto che le venga consegnata tutta la sua documentazione, anche quella eseguita nello studio. Per quanto riguarda il suo problema penso che la cosa migliore è chiedere spiegazioni al suo dentista, spesso i problemi insorgono per una cattiva comunicazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro sig. Paolo l'estrazione del dente effettuata tre anni fa è stata fatta perchè il suo dentista ha deciso che era la cosa migliore da fare. Consideri che non sempre è possibile recuperare un dente magari si può devitalizzare ma poi la ricostruzione della corona diventa impossibile perchè troppo distrutta. In ogni caso dalle precedenti ortopanoramiche non si può dedurre niente, per cui si trovi un altro dentista che le dia fiducia e si faccia curare per bene.auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Gentile Paolo, dimentichi il passato e pensi al presente ed al futuro. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Paolo, se le radiografie lei le ha pagate le può richiedere. Tenga presente che non si può prescindere da un'accurata visita per la diagnosi del suo problema. Certo è che ci sono molte strade da percorrere prima di arrivare all'estrazione di un dente...bisogna sapere che strade sono.

Scritto da Dott. Roberto Scrascia
Pulsano (TA)

Sig. Paolo, non vedo la sua risposta se lei si è rivolto a un vero odontoiatra... Oggi rivangare il passato non serve, d'ora in avanti dovrebbe farsi mettere sempre tutto per iscritto, diagnosi, terapie ecc. in modo che non esistano malintesi tra medico e paziente, perchè in molti casi noi crediamo ciecamente a ciò che riporta il paziente, senza conoscere alcuna versione giustificativa del collega.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento