Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 10

Mi è anche stato detto che uno dei due denti laterali all'impianto è andato in necrosi

Scritto da Ale / Pubblicato il
Salve, ho subito un secondo impianto (il primo era andato male) al dente a fianco all'incisivo destro (non so come si chiama). Dopo che mi sono stati tolti i punti si sono formate due fistole e la dentista mi ha dato una cura di antibiotico. Mi è anche stato detto che uno dei due denti laterali all'impianto è andato in necrosi. é grave? Secondo voi queste fistole spariranno? Da cosa sono dovute? Il fumo potrebbe esserne una causa? E l'impianto sarà da togliere un'altra volta? Grazie in anticipo per la vostra importantissima disponibilità!
Gentile Ale, la fistola è probabilmente da riferire alla presenza di necrosi del dente adiacente o anche ad un problema parodontale(perimplantite). Sarebbe comunque stato opportuno verificare la salute della bocca e degli elementi dentari in maniera accurata prima di cimentarsi in manovre chirurgiche delicate come gli impianti per non trovarsi poi spiacevoli sorprese. Stabilire con esattezza la causa delle fistole senza alcun elemento oggettivo è impossibile e solo una valutazione accurata con sondaggio e radiografie con centratore può dirimere il dubbio. Inoltre è sempre meglio informare il paziente che chi fuma ha maggiori possibilitè di insuccesso. Se con i dovuti accertamenti risulterà trattarsi di perimplantite molto probabilmente perderà l'impianto essendo molto difficile una risoluzione anche con terapia farmacologica e manovre di igiene professionale ripetute. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Ale, la fistola rappresenta un'estrinsecazione di un processo infiammatorio già cronicizzato e che periodicamente si riacutizza; per prima cosa bisogna fare diagnosi per stabilire la causa che l'ha determinata e successivamente procedere con una terapia appropriata per la sua risoluzione ("sublata causa, tollitur effectus"). Non conoscendo il suo caso e non avendo nessun elemento a disposizione non è possibile darle una risposta se l'impianto sarà da togliere o no. Il fumo che, senz'altro fa male all'organismo in generale, potrebbe costituire una concausa ma non una causa determinante la fistola. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Implantologia con appropriato studio preimplantologico. Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Ale...le viene fatto un Impianto che va male perchè evidentemente ci sono stati problemi grossi e lo dice così spensieratamente. E' una cosa che non capirò mai perchè voi pazienti di fronte ad un impianto siete quasi come degli innamorati: lasciate passare tutto e perdonate tutto come se fosse naturale che un impianto vada male!!!................................. Non tutte le bocche possono ricevere un impianto se prima non le si preparano a dovere, trovando una occlusione perfetta, ricostruendo l'osso che mancasse o la gengiva che mancasse e curando gengive ed eventuali parodontiti................. Chiede se è grave che uno dei denti a fianco all'impianto sia andato in necrosi, direi di si molto grave e si deve fare curare da persona esperta e non si faccia mettere subito altri impianti ...quello che ha avuto si chiama perimplantite ed è un processo distruttivo grave del tessuto osseo intorno all'impianto. NON SI FACCIA ESTRARRE IL DENTE IN NECROSI = SI PUO' CURARE !!!!! .......................Così come un dente naturale ha una parodontite (piorrea), così un impianto ha una perimplantite.............si faccia visitare da un buon Parodontologo ed implantologo......................Cordialmente Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Ale parta dal presupposto che chi fuma molto non dovrebbe fare impianti perchè ha probabilità 3 volte superiore di perderli, inoltre la fistola è data sicuramente da una necrosi e viene trattata con una cura canalare (devitalizzazione) del dente che la causa, non so se esiste un nesso di casualità tra l'impianto e la necrosi del dente, sicuramente se esiste è un fatto abbastanza grave distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Gentile Sig.ra Ale, dopo aver perso già un impianto ed avere una necrosi del dente adiacente dopo il secondo, sinceramente mi preoccuperei delle capacità di chi la sta curando. Normalmente un impianto va eseguito in una bocca sana, senza infiammazioni gengivali o denti infetti. Provi a consultare un altro dentista della sua zona per ulteriori chiarimenti. Dott. Michele Paradiso

Scritto da Dott. Michele Paradiso
Nichelino (TO)

Gentile signora, la fistola è l'espressione di una piccola raccolta purulenta che si fa strada attraverso quella che viene definita "la via a minor resistenza". Pertanto la causa che l'ha provocata,(la necrosi dentale con tutta probabilità) la manterrà in essere fino a quando non verrà rimossa (devitalizzazione del dente in necrosi). E'una operazione che consiglio di eseguire con sollecitudine, perchè non è mai troppo saggio tenersi del pus in una zona cruentata dall'inserimento di un impianto, anche considerando il secondo tentativo implantare. I due eventi potrebbero essere in collegamento (il pus della necrosi potrebbe aver fatto perdere l'integrazione dell impianto), come potrebbero essere due eventi completamente distinti e isolati. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Innanzi tutto il FUMO non fa bene in generale, ma tanto meno al suo impianto. Se l'origine delle fistole è la necrosi del dente accanto allora con una devitalizzazione risolve il problema e le fistole spariranno. Per fare diagnosi può essere sufficiente una rx o dei test di vitalità. Se l'origine delle fistole è l'impianto, allora bisogna intervenire prontamente sperando che l'impianto non sia già fallito.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Ale, un vero odontoiatra, quando esegue diagnosi di necrosi spiega sempre se si tratta di una grave patologia. Le consiglio di controllare se chi opera su di lei è iscritto all ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se la fistola ha origine da un dente in necrosi pulpare sarà obbligatoria una terapia endodontica, se dipende dall'impianto (speriamo di no) si dovrà intervenire diversamente con la speranza di salvarlo...il fumo non è la causa della fistola ma non "facilita" la vita dell'impianto!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Non c'è da aspettare, se il dente è necrotico va curato,e subito,se le fistole sono a provenienza dall'impianto allora è l'impianto che non va.Ma potrebbe anche essere che sia stato l'impianto a far andare in necrosi il dente.Quindi ricapitolando per me non è tutto limpido.Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento