Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 5

Ascesso in un dente devitalizzato

Scritto da Letizia / Pubblicato il
Gentile dottore, da un paio di settimane avevo dolore in un molare che è stato devitalizzato almeno dieci anni fa e che al momento è spaccato dall'interno e ha un otturazione nera(sembrerebbe un materiale metallico), il dolore era molto forte soprattutto quando masticavo o stringevo i denti, da circa quattro giorni il dolore è passato e al suo posto è un spuntata, in corrispondenza di quel dente, un piccola pallina non dura dal lato della guancia. Inizialmente era rosa, ma da quando ho cominciato a fare gli sciacqui con il colluttorio è spuntato un puntino bianco, dal quale ho dedotto che si trattava di pus. Cosa è? Ho pensato ad un ascesso, ma non mi fa alcun male, nemmeno se la tocco e da quando uso il colluttorio è sgonfiata un pochino. Mi chiedevo anche, come mai mi faceva tanto male un dente devitalizzato? Aggiungo ho un paio di mole del giudizio che stanno uscendo dallo stesso lato e non ho febbre. Scusate si vi consulto, ma prima della prossima settimana nessun dentista può vedermi ed io non so che fare. Posso continuare con il colluttorio fino alla settimana prossima o la situazione può degenerare parecchio? Grazie e cordiali saluti. Letizia
Sig. Letizia, probabilmente è avvenuta una frattura del dente con infezione del periodonto (ascesso) con fistola supurante. Le consiglio nel frattempo che attende il suo odontoiatra, di recarsi al più presto dal suo medico di base o guardia medica e farsi prescrivere eventualmente un antibiotico. Importante: la terapia farmacologica che le prescriveranno, è solo temporanea e non è la cura definitiva, solo un odontoiatra dopo opportuna diagnosi le potrà applicare le cure appropriate. I terzi molari o denti del giudizio crescono anche senza febbre. Dott. Ruffoni Diego
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent Paziente: è normale che un dente devitalizzato in presenza di un'infezione circoscritta possa far male. Poi nel momento in cui compare una fistola e l'infezione si drena la pressione all'interno del tessuto osseo diminuisce e si riducono o scompaiono i sintomi. La terapia antibiotica in presenza di una fistola, al momento è l'unica cosa da fare e con urgenza sino a quando un odontoiatra potrà vederla e fare una radiografia per una corretta diagnosi cordiali saluti Prof. Finotti MArco
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo in pieno con il consiglio che le ha dato il dott. Ruffoni.

Scritto da Dott. Cuono Erpete
Acerra (NA)

Cara signora, dalla sua descrizione si deduce che la corona del suo dente è fratturata. Questo spiega perché "il dolore era molto forte soprattutto quando masticavo o stringevo i denti". In seguito é sopravvenuta una infezione batterica. Attualmente é fortemente consigliabile una terapia antibiotica e l'uso di collutori alla clorexidina e, successivamente, una visita da un odontoiatra di sua fiducia. Cordiali saluti. prof. Vito A. Tomasicchio

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Cara Letizia, finquando c'è quella fistola che drena pus, non avrai grossi fastidi, ma dovresti fare dell'antibiotico e, appena torna il tuo odontoiatra, estrarre quel dente, perchè anch'io sospetto che ci possa essere una frattura verticale della radice. Per quanto riguarda il denti del giudizio, raramente portano la febbre! Dott. Gerardo Cafaro

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Sullo stesso argomento