Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 13

Seguito domanda del 18 - 7 - 2008: Granuloma in un dente incapsulato e con viti

Scritto da Luigi / Pubblicato il
Vi riscrivo in merito al granuloma di cui qualche giorno fa ho allegato la foto. Vi ringrazio molto per le risposte. Visto che la cifra per il ritrattamento e il rifacimento della capsula mi è stata preventivata piuttosto alta, secondo voi se io tenessi la situazione così com'è a cosa andrei in contro? E' vero che ho il granuloma, ma ho una fistola che "drena" e non ho male. Ho letto che a volte si consiglia di non fare nulla perché il granuloma come difesa del corpo può contenere i germi per anni. Cosa mi consigliate? Di intervenire per forza? Grazie ancora.
Sig. Luigi è ovvio che deve intervenire, quando si instaura un meccanismo infiammatorio di questo livello non c'è possibilità che rimanga latente per anni. Rimandare una terapia equivale solo al peggioramento della patologia ed alla compromissione del tessuto osseo. D.ssa Daiana Zuccaro

Scritto da Dott.ssa Daiana Zuccaro
Frosinone (FR)

Caro signore, il suo "granuloma" non "contiene" un bel nulla, dato che drena. Dalla radiografia si evidenzia, poi, qualcosa di più di un semplice granuloma. Oltre a danni dentali ed ossei locali, lei ne rischia altri in diversi distretti dell'organismo. Segua i consigli del suo dentista. prof. Vito A. Tomasicchio

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Sig. Luigi, se drena da una fistola è in continua proliferazione, quindi siamo gia' in fase acuta. Oltre tutto, Lei ha la consapevolezza di aver un'infezione alla quale può porre rimedio e per un preventivo che Lei ritiene elevato non fa si che si intervenga? Il miglior investimento con i denari che può fare è verso la Sua salute. Non posticipi, ma cerchi di limitare i danni.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

L'intervento deve essere fatto! Attualmente il granuloma drena ma questo non la rende immune da conseguenze tipo dolore, ascesso o cisti radicolare. intervenire adesso è decisamente più semplice. Con il passare del tempo potrebbe rischiare di perdere il dente e quindi avere anche un aggravio di spese per la sostituzione che può essere implantare o protesica tradizionale (ponte). saluti D.ssa roberta Araceli

Scritto da Dott.ssa Roberta Araceli
Viterbo (VT)

Nel caso voglia risparmiare, l'unica soluzione per non rischiare è quella di togliere il dente. Dr Andrea Lorini

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Sig.r Luigi, la fistola che lei vede è un modo attraverso cui il suo osso sta tentando di difendersi. Al di là di tutte le considerazioni a livello locale, si ricordi che una situazione infettiva come quella che lei ha in questo momento, può degenerare in alterazioni importanti anche a livello di altri organi. Una eventuale e non improbabile setticemia porterebbe nel sangue un grossa carica batterica e si potrebbero instaurare fenomeni settici particolarmente rischiosi quali endocardite o pericardite batterica (cuore), problemi renali ecc. Non voglio fare del terrorismo ma le basti pensare che piuttosto che non fare nulla, se proprio non ha la possibilità di curarsi, piuttosto tolga il dente ed aspetti tempi migliori per fare una protesi o un impianto. MA NON STIA ASSOLUTAMENTE COSI'. A sua disposizione per chiarimenti ulteriori. Prof. Francesco Scarpelli (scarpelli@aiola.it)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Francesco Scarpelli
GORIZIA (GO)

Deve intervenire assolutamente. Se vuole risparmiare, può farsi solo ritrattare il dente e temporeggiare con un provvisorio in resina. Il granuloma è abbastanza esteso, ma con un buon ritrattamento risolverà il problema. Probabilmente non è stato trattato un quarto canale presente nella radice mesiovestibolare. Cordiali Saluti, Dr Salvatore Valenti

Scritto da Dott. Salvatore Valenti
Grottaferrata (RM)

Sig. Luigi, il granuloma apicale o periodontite apicale cronica, se non curato progredisce in cisti periapicale. Si deve intervenire. altrimenti il quadro clinico peggiora. Su quale testo è citato il consiglio di non far nulla? ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent.mo paziente, sicuramente è di estrema importanza per lei e per il suo benessere ritrattare il dente , in quanto il granuloma drenante le provoca un focolaio che continuamente è combattuto dal suo sitema immunitario. Tale situazione è predisponente in caso di controlli ematoclinici per valori alterati e soprattutto per il rischio di infezioni cosiddette focali ad altri organi. Saluti. Dr. Pietro Convertino studio.convertino@tiscali.it

Scritto da Dott. Pietro Convertino
Alberobello (BA)

Sig. Luigi, il fatto di avere una fistola con un'infezione in atto fa si che non si gonfi, ma non è assolutamente un "alibi" a non intervenire; il sapere di avere un problema e non affrontarlo perchè non ha dolore è una negligenza che può degenerare (cisti o infezioni a distanza). Le consiglio subito il ritrattamento, appena potrà farà la protesi.  Saluti Dr.Cristoforo DelDeo

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento