Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 9

Mi è stato devitalizzato l'incisivo sinistro

Scritto da vincenzo / Pubblicato il
Buonasera, mi chiamo Vincenzo e ho 28 anni. Vorrei gentilmente chiedere un parere ai dentisti del forum; un mese fa mi è stato devitalizzato l'incisivo sinistro; il dente nei giorni successivi faceva molto male, ma il dentista mi ha rassicurato dicendo che era tutto nella norma. Il dolore dei primi giorni si è attenuato, ma comunque, a distanza di un mese, continuo a sentire dolore alla pressione. L'ho comunicato al dentista il quale mi ha detto che "la letteratura dice che un dente possa continuare a dolere anche dopo un mese dalla cura canalare" Condividete? devo fidarmi di questa letteratura o devo preoccuparmi e cambiare dentista? se il fastidio si è attenuato, è possibile che passi con il tempo? Vi ringrazio per i consigli che vorrete darmi, Vincenzo
Gentile Sig. Vincenzo, le capacità di difesa ad una noxa patogena sono individuali e possono variare da soggetto a soggetto e, pertanto, non esiste un dato temporale preciso di remissione totale e completa. D'altra parte, Lei non riferisce lo stato in cui si trovava l'incisivo precedentemente alla terapia canalare, per cui Le consiglio di avere fiducia al suo dentista e di tenere sotto controllo l'evoluzione della sintomatologia e della terapia effettuata. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Signor Vincenzo...lei "candidamente chiede "condividete?"...ma come si può rispondere senza conoscere la sua situazione clinica e poi perchè ha bisogno di conferme...non ha fiducia nel suo dentista?...è una brutta cosa..se non ha fiducia le consiglio (anche se non ci sarebbe assolutamente motivo) di cambiare dentista...io personalmente un paziente come lei che non si fidi di me non lo vorrei...si faccia visitare da un'altro dentista...solo con una visita clinica si può rispondere... il rapporto medico paziente è basato sulla stima e la fiducia e la sincerità reciproca... lei non ha nessuna di queste caratteristiche fondamentali ....:.... ci rifletta su... RISPONDO (o almeno tento)..= può essere normale e può non essere normale...dipende dalla situazione clinica...in ogni caso con una visita oggettiva e percussione assiale e tangenziale del dente e una Rx endorale, o due o tre in diverse proiezioni, si fa una diagnosi e si stabilisce una eventuale terapia se è il caso!....Cordialmente ..........Gustavo Petti, Parodontologia,Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentilissimo Sig.Vincenzo, è difficile poterle dare una risposta corretta in quanto mancano elementi per poter fare una diagnosi. Manca una radiografia prima e dopo la devitalizzazione, ad ogni modo può accadere che un dente possa dare fastidio alla percussione anche dopo qualche settimana, ma per conoscerne il motivo bisogna capirne come già le ho detto la causa. Cordialmente dott. D. Cianci.

Scritto da Dott. Dario Cianci
Milano (MI)

Caro Vincenzo, come facciamo a condividere o meno ciò che ha detto il suo Dentista, se non abbiamo nemmeno la possibilità di vedere una Rx endorale dell'incisivo curato? Intanto il dente sta migliorando! Abbia più fiducia nel suo Dentista!!

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gent sig Vincenzo la sensibilità dolorosa dopo un trattamento endodontico è variabile e può persistere anche a lungo, a mio avviso sino anche a 6 mesi.. attenda fiducioso.. madre natura ci mette molto più tempo del più bravo dentista a rimettere le cose a posto.. e si fidi del suo dentista.. mantenga con lui un colloquio sincero, ma fiducioso. cordialmente.. dott. Franco Tarello, dentista in Torino

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)

Sig. Vincenzo, se la letteratura proviene da un vero odontoiatra iscritto all'ordine non deve avere dubbi, se non è iscritto meglio un altro parere.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Signor Vincenzo in generale non tutte le ciambelle riescono col buco, e pur non essendo pasticceri anche noi abbiamo le nostre ciambelle...Però se il suo dentista ha effettuato la terapia nel modo corretto e validato scientificamente, ossia ha usato la diga, ha effettuato un rx di verifica, usato un localizzatore d'apice, eseguito lavaggi intracanalari per un tempo sufficientemente lungo, mezz'ora almeno, ha provveduto a fare il tutto in una sola seduta o in un numero limitato di appuntamenti, magari le cose si sistemano, o forse no il 2/5 % dei trattamenti fallisce nelle mani dei migliori. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signore premesso che dare giudizi diagnostici senza una raccolta dati attraverso una visita odontoiatrica accurata non è deontologicamente corretto, sarebbe stupido dirle comunque che il tutto rientra nella normalità e che non se ne debba preoccupare. Discuta col suo curante e con lui cerchi una soluzione che contempli anche un'eventuale consulto di un endodontista. Cordialità

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

E' impossibile aiutarLa senza avere nemmeno una radiografia, comunque se va migliorando credo che vada bene.

Scritto da Dott. Gino Perna
Roma (RM)

Sullo stesso argomento