Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 6

Seguito alla domanda: Ho dovuto fare una cura canalare a un molare, il 26

Scritto da antonella / Pubblicato il

Volevo ringraziare tutti i dentisti che si sono gentilmente presi del tempo per rispondermi riguardo alla cura canalare al molare no 26 che è stata fatta male. Volevo precisare alcune cose. Primo, che io vivo in prov. di Benevento ma il dentista che mi ha curato sta a Roma. Dal suo curriculum e da tutto ciò che scrive in internet non mi sembrava uno sprovveduto. Sono dovuta andare da lui, perchè nel periodo tra maggio e luglio, mi trovavo a Roma, per curare mia madre malata di cancro. Sono stata sotto la sua cura da maggio 2009 a fine novembre 2009. Mi sono recata dal dentista, perchè il molare 26 non aveva più sensibilità e avevo una "palla" all'attacco della gengiva con la mandibola superiore che mi faceva male, s'infiammava e mi si gonfiava esageratamente la faccia. E lui mi ha detto che il dente era stato piombato male, il nervo era andato in necrosi e doveva essere devitalizzato perchè c'era una ciste radicolare infettata. Cosi sono iniziate le interminabili sedute per la cura canalare. Comunque quando decise di chiudermi i canali, la "palla" si era sgonfiata, ma non del tutto. Cosi che dopo la chiusura dei canali (neanche fatta bene, e senza alcun tipo di controllo radiografico e senza chiudermi il dente, se non con una chiusura provvisoria, caduta 2 ore dopo) il dolore e il gonfiore sono ricominciati. Ho avvertito subito il dentista del problema e anche del fatto che sentivo un bruciore dentro e un gusto amaro in bocca e volevo sapere che prodotto aveva utilizzato per chiudermi i canali. Non poteva rispondermi perchè era fuori, visto che è anche docente universitario. Cosi delusa e arrabbiata ho deciso di non andarci più. Anche perchè tengo a precisare che durante 8 mesi circa che sono andata da lui, radiografia in mano, non aveva visto che avevo 2 carie da curare, malgrado chiesi insistentemente se gli altri denti stavano a posto. Poi i 900 euro che ho pagato sono solo per la cura fin là, perchè per devitalizzare il dente, curare i canali, mettere un perno in fibra di carbonio e una capsula in ceramica, mi ha chiesto 2.300 euro, senza fattura, ovviamente, perchè mi ha supergarantito che lui usava solo materiale di ottima qualità, biocompatibile, e bla bla bla... quando l'ho avvertito che non andavo più da lui perchè non ero rimasta contenta del suo lavoro, si è pure arrabbiato e mi ha detto che era allibito della mia decisione. ma figuriamoci !!!!! cosi ho deciso di vedere un altro dentista per capire in che situazione stavo, visto che il problema del dolore e gonfiore sussiste e per capire se caso mai ero io che non capivo niente. e a quanto pare non è cosi. il problema c'è e non solo quello. Ora voi gentili dottori, dovete mettervi nei nostri panni, di poveri pazienti che abbiamo assolutamente bisogno di voi per curarci! immaginate come ci sentiamo quando ci capitano cose cosi! per voi è diverso, perchè siete del mestiere e sapete cosa avete e cosa dovete fare. Ma noi no!!! io sono delusa? si. arrabbiata? non so (fa male alla salute, dicono) sfiduciata? assolutamente...si. anche perchè come ha fatto notare un vostro collega, per dove vivo io è caro cacciare 900 euro... e per niente, visto che il lavoro deve essere rifatto e non so a che prezzo, soprattutto quando si ha una famiglia. Non per i soldi, perchè se serve i sacrifici si fanno e noi siamo abituati a questo, ma per il sentirsi presi in giro, imbrogliati e soprattutto indefesi! per me poi che sono nata e cresciuta all'estero, mi dispiace profondamente questa situazione, perchè mi fa perdere veramente la fiducia, e soprattutto mi angoscia terribilmente, perchè non so proprio che fare. Ecco tutto qua. Scusatemi per la prolissità e per gli errori se ce ne sono, è che sono di madrelingua francese e l'italiano l'ho imparato. Grazie a tutti voi, soprattutto per avermi confermato che posso salvare il mio dente. Ora devo solo trovare un dentista capace. Un'altra bella impresa, certo. cordiali saluti. Antonella

 

Precedente: http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/endodonzia/2443_ho-dovuto-fare-una-cura-canalare-a-un-molare-il-26.html

Cara Signora Antonella...sono veramente dispiaciuto per tutto quello che le è capitato ... ma cosa potrei fare? ..dirle di venire da me...certo venga quando vuole sono a sua disposizione ...ma basta che digiti la sua città o la sua regione su questo portale e troverà tanti dentisti del circuito Dentisti Italia...tutti eccellenti colleghi... guardi le loro schede personali e visiti i loro link ai loro siti e "scelga"...io la risposta l'ho già data nel precedente post ed è inutile che la ripeta....tra gli altri troverà il Dr.Gustavo De Felice, il Dr. Vitale, il Dr.Francesco Sacco, Dr. Antonio Ferrante, solo per citarne alcuni dei tanti colleghi Campani degnissimi di fiducia...............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Antonella, dice bene è una bella impresa trovare un dentista capace di prestarle delle cure. Forse il paziente dovrebbe affidarsi totalmente con estrema fiducia all’odontoiatra, evitando di commentare il suo operato, che dopotutto è di sua libera scelta. Le consiglio con il prossimo professionista di evitare di controllare in internet tutte le procedure e pretendere che un operatore le esegua o che non utilizzi l'eugenolo, senza avere conoscenze di queste tecniche e materiali.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La realtà della professione odontoiatrica è pure questa. Al mondo ci sono tanti malfattori alcuni sono medici e stia tranquilla che 9 su 10 fanno i dentisti. I colleghi che qui con tanto impegno si spendono quotidianamente per fornire all'utenza questo servizio lo fanno anche per cercare di ovviare a questa purtroppo infamante realtà che ci macchia tutti, ma non tema troverà presso uno chiunque di noi la piena soddisfazione delle sue richieste. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora molto semplicemente le consiglio invece di collegarsi al sito della società italiana di endodonzia, lì troverà i professionisti endodonzisti della sua regione, cordialmente.

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Non disperi di riuscire a trovare dentisti onesti. Ce ne sono e non tutti scrivono su internet. Nonostante tutto le ricordo che non possiamo valutare la qualità del lavoro effettuato da una radiografia o dal racconto di quanto successo. Faccia valutare da un esperto (il modo più facile è saperlo da chi l'ha provato e dall'impressione che può averne ora che ha maggiore esperienza!) che possibilità ha di recuperare il suo dente. Da quanto ci ha raccontato, le assicuro che già all'inizio la "prognosi" del suo dente era intorno al 70%, per la presenza di una fistola (=il bottoncino gengivale da cui usciva il pus). Se poi c'è una frattura radicolare, questo solo con un sistema di ingradimento si può valutare, ma è la prima cosa che vorrei escludere prima di iniziare un ritrattamento sicuramente complesso. distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Enrico Cauli
Roma (RM)

Mi spiace per l'accaduto. mi spiace anche per il comportamento tenuto dal collega che la curava. io avrei fatto di tutto per farla uscire felice dal mio studio.. ma non tutte le ciambelle riescono col buco.. come anche il fatto che non tutti i denti possono ricevere una cura canalare... la diagnosi è la cosa più importante in medicina.. e la giusta terapia è la conseguenza di una diagnosi impeccabile.. il dubbio è proprio questo: è stata fatta la giusta diagnosi? Visto che ci racconta di non aver effettuato alcuna radiografia..ed è stata effettuata una terapia appropriata? Visto che non le è stata fatta (ripeto) alcuna radiografia di controllo?.. cordialmente, gianluigi renda.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Sullo stesso argomento