Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 6

A mio fratello è stata scoperta una grossa ciste mandibolare.

Scritto da marta / Pubblicato il
Buongiorno, vi scrivo perché a mio fratello (ha 40 anni), è stata scoperta una grossa ciste mandibolare. Il referto radiologico indica che si trova "in corrispondenza della radice del VI inferiore di destra duplice copia lacuna ossea di aspetto granulomatoso". Gli hanno già fissato l'intervento tra un mese e in attesa dovrà eseguire una tac. Si tratta di un intervento molto invasivo? Abbiamo sentito che in questi casi c'è il rischio di ledere il nervo mandibolare da cui dipende la sensibilità della parte. Qual'è la percentuale di rischio che questa ciste possa avere una connotazione maligna? Inoltre, va considerato che lui suona il sax, ma lo hanno "minacciato" che il labbro potrebbe rimanere insensibile per sei mesi. E poi come prepararlo all'intervento e al post intervento visto che è sempre stato letteralmente terrorizzato dai dentisti? Grazie mille per le informazioni che vorrete darmi. Cordiali saluti
Queste sono situazioni in cui bisogna vedere caso per caso che ogni situazione può essere ben diversa. Ma se si tratta di un granuloma, perché pensare a tutte queste complicazioni?? Mi sembra, da qui, che sono complicanze che non dovrebbero esistere! Io vi consiglio vivamente di parlare di nuovo subito con i dottori che vi hanno dato appuntamento, e di chiedere bene a loro perché aspettare un mese con questi dubbi non é sopportabile..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Marta, partiamo dall'intervento a dal post, la ricetta è la solita, parlarne molto, in maniera serena, già questa è un'ottima terapia psicologica. Per quanto riguarda il problema, e per come Lei scrive si sarebbe indotti più a pensare ad un granuloma, come ha già intuito il Collega Passaretti, le formazioni cistiche si presentano con contorni netti ed un'area osteotrasparente più o meno accentuata in relazione al riassorbimento osseo. Per quanto riguarda l'ipotesi di una connotazione maligna la escluderei, sia per quello che Lei scrive ma soprattutto per la "tranquillità" di chi Le ha dato appuntamento tra un mese, che immagino abbia sia competenza che professionalità per decidere sull'esame rx e sull'intervento. Fermo restando quanto scritto, corre l'obbligo di ricordarLe che sono opinioni basate su poche righe di trascrizione senza una visita e senza la visione di alcun esame rx, con tutti i limiti che questo comporta. Comunque mi associo al fatto che un'attesa così lunga è poco sopportabile. Cordialità gustavo de felice sapri (SA)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Salve, a distanza è difficile dare un suggerimento in questi casi. Le consiglio di affidarsi a mani chirurgiche competenti e di parlare prima di tutte le problematiche inerenti al caso di suo fratello. Buon pomeriggio

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Gent. Signora, se si tratta, come ho capito, di rimozione chirurgica di un granuloma seppure di medie dimensioni, non è molto invasiva nè ci sono grandi rischi specie se confortata da TAC. Se la diagnosi di cisti è confermata, ugualmente non ci sono motivi di preoccupazione. Direi che con un pò di pazienza e affidandosi a mani esperte suo fratello potrà risuonare presto il suo sax. Saluti

Scritto da Dott. Luigi Balestriere
Arezzo (AR)

Cara Signora Marta, i miei ncolleghi ed amici Paolo Passaretti e Gustavo De Felice e Giancarlo Dettori oltre che Luigi Balestriere hanno fatto una "disamina" più che corretta ed adeguata, avrei tanto da aggiungere ma per motivi logistici non posso dilungarmi in spiegazioni adeguatamente esaustive e precise...se crede mi contatti personalmente alla mia email...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Marta, è difficile rispondere ai suoi quesiti, perché in questo caso, l’unica diagnosi certa è quella dell'esame istopatologico, che deve essere assolutamente eseguito sulla lesione rimossa. Tutte le complicanze da lei elencate sono possibili, per questo suo fratello è stato adeguatamente informato. Ci tenga informati dell'esito dell'istologico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento