Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 4

Ulteriore seguito alla domanda: Ho tre otturazioni in composito che mi stanno creando problemi.

Scritto da Francesco / Pubblicato il

Prima di tutto vi ringrazio per le prontissime risposte, volevo solo chiedervi, in ultima analisi, se ritenete il ritrattamento necessario oppure se pensate che la sintomatologia andrà via da sola col tempo, dato che il dente è stato ricostruito e vorrei sottopormi a nuovi interventi solo se davvero necessario. Vi ringrazio molto per la vostra disponibilità e vi porgo i miei più cordiali saluti. Francesco

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/endodonzia/1714_ho-tre-otturazioni-in-composito-che-mi-stanno-crea.html

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/endodonzia/1746_seguito-alla-domanda--ho-tre-otturazioni-in-compos.html
Caro Signor Francesco ... le ripeto per rispondere seriamente alla sua domanda bisogna visitarla...fare supposizioni al di là di una analisi clinica accurata trova il tempo che trova...non posso fare altro che ripeterle quanto già scritto aggiungendo che nella sua bocca ci sono patologie...sintomi e quindi è logico e serio e professionale e soprattutto nel suo interesse curare queste patologia dopo accurata diagnosi...RIPETO dai due post precedenti :::PRIMO POST:Caro Francesco...Lei si è spiegato benissimo...il problema sta in una mancata diagnosi certa ... perchè il dolore pulsante non va in accordo col dolore di un dente devitalizzato...a meno che non ci siano dei canali soprannumerari molto ben rappresentati...non visti durante la terapia canalare... poi il dolore alla pressione ci sta invece con un risentimento periapicale e/o con un precontatto del dente con l'arcata antagonista, tantovero che quando è stato "abbassato" per prepararlo per l'intarsio lei ha detto che stava meglio ... il dente del giudizio ...che dire ci sta con la nevralgia...ci sta col dolore pulsante solo se ha una carie penetrante...ossia se il dente è in pulpite...mi auguro che siano stati controllati anche i denti mesiali(davanti) al 37 e gli antagonisti...e quelli controlaterali...perchè spesso il paziente riferisce dolori ad un lato mentre sono nell'altro...i dolori dello stesso lato...dente del giudizio, 37, denti mesiali...possono dare origine a sintomi che si chiamano sinalgie...dolori riflessi..per "confusione" nel ricevimento del dolore nel Nucleo Caudato del Sistema nervoso centrale deputato a ricevere il dolore e a discernerlo...a volte non è capace ed ecco le sinalgie...un insieme di sintomi in più denti ed il dentista se non è più che bravo non ci capisce più niente...quindi occorre che la veda un eccellente odontoiatra che faccia una diagnosi certa...non basta dire può essere il dente del giudizio...bisogna dire è il dente del giudizio ...e prima di fare un intarsio bisognava escludere che ci potessero essere ancora patologie radicolari o periradicolari o parodontali(le tasche parodontali sono state misurate e valutate?)...e valutare bene i denti mesiali, antagonisti e dell'altro lato!...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari e Riabilitazioni Orali Complete in Casi Clinici Complessi...SECONDO POST: Caro Signor Francesco ... le dico di rileggere quanto già da me risposto nel precedente post...qui aggiungo che il dente del giudizio è da estrarre perchè in disodontiasi...ma attenzione va fatta prima una tac per valutare bene gli stretti rapporti radicolari col canale mandibolare ed il nervo alveolare inferiore...per quanto riguarda le terapie canalari...ci vorrebbe una rx endorale dei due denti in particolare del 37 perchè non si capisce e vede bene...ma sembra molto lunga, ossia chiusa molti millimetri oltre apice e addirittura la chiusura sembra a contatto col canale mandibolare inferiore...può essere che dipenda tutto da questa chiusura abbondantemente oltre apice...se confermata da una sana Rx endorale che è la Rx di elezione che vedo, dalle domande ed esposizioni di voi "pazienti"... diventare sempre più rara..ora c'è questa malsana "usanza" di fare l'OPT od OPM o Panoramica al posto delle Rx endorali , le sole che non deformando l'immagine...possano essere lette ad hoc per contribuire seriamente ad arrivare ad una diagnosi... ...dicevo se confermata, bisogna rimuovere la terapia canalare del 37 e rifarla chiudendo perfettamente in apice!...dice che non sa che "pesci pigliare"...allora mi permetto di dirle "prenda l'aereo e venga da me previo appuntamento e risolverà il problema"...Cordialmente Gustavo Petti Parodontologo e Riabilitazione Orale Complete in Casi Clinici Complessi, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Probabilmente no. Per il resto mi rifaccio alla precedente risposta.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Signor Francesco, l'estrazione del 38 va in ogni caso eseguita. Valuti successivamente e solo nelle condizioni in cui la sintomatologia persistesse il ritrattamento.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Naturalmente andrebbe effettuato un accurato esame obiettivo completato con delle rx endorali effettuate con differenti angolazioni, detto questo perdurandole la sintomatologia ed avendo escluso problemi ad altri elementi dentari si dovrebbero escludere eventuali fratture radicolari, o la presenza di canale/i non trattati oppure l'otturazione canalare risulta essere incongrua ( dovuto al fatto che l'otturazione del terzo apicale non sigilla). Cordialmente.

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Sullo stesso argomento