Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 4

Seguito domanda: Dopo la devitalizzazione di un dente ho cominciato ad avere una serie di fastidi...

Scritto da Francesco / Pubblicato il

(Ho già pubblicato la domanda il 28 Aprile, questa è la risposta alla dott. Daiana Zuccaro) Ho provato a fare una cura anti infiammatoria ma non ha dato risultati. Provo a formulare un autodiagnosi. Nel mio dente c'è probabilmente una piccolissima frattura non visibile radiograficamente. Ciò che è certo è che c'è un infiammazione di natura batterica, posta nel paradonto o nel dente stesso. Ripeto sono 4 mesi che avverto questa situazione. A febbraio ho fatto la pulizia dei denti e sono migliorato, ma solo per poche ore. Cure gengivali, sciacqui, ho provato di tutto con zero risultati.

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/endodonzia/1152_dopo-la-devitalizzazione-di-un-dente-ho-cominciato.html

Sig. Francesco, il suo caso va rivisto da un odontoiatra, che eseguirà una diagnosi e le eventuali cure.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sig. Francesco, in effetti la possibilità di una frattura esiste ma il dente dovrebbe fare male alla pressione, raro spontaneamente e comunque se ci fosse un tramite tra l' endodonto e parodonto nel tempo si formerebbe un granuloma visibile radiologicamente. La dignosi non è facile ma un buon endodontista potrebbe risolverle il problema; lei vive in una città che vanta une dei massimi esponenti mondiali di questa disciplina, si informi. Cordialmente

Scritto da Dott. Massimo Cultrone
Calcinaia (PI)

Francesco ti sei documentato molto bene sul web.. Complimenti. L'idea della frattura è molto valida. La diagnosi difficile dal vivo e impossibile da .. qui! Non mi sembra una situazione in cui si possa essere d'aiuto a così tanta distanza.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Ciao Francesco, la sua diagnosi di frattura potrebbe essere giusta, ma dopo 2 mesi i segni clinici e radiologici diventerebbero ben evidenti per cui le consiglio di farsi visitare nuovamente esponendo il caso ad un odontoiatra di fiducia. Invece da quello che dice mi sorge un dubbio, lei ha fatto una endodonzia, ma in che modo le hanno ricostruito il dente????? Non e' possibile che abbia una ricostruzione provvisoria o magari debordante che le crea uno stimolo irritativo cronico a livello parodontale?'
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Daiana Zuccaro
Frosinone (FR)

Sullo stesso argomento