Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 8

Soffro di ascessi ricorrenti

Scritto da anna / Pubblicato il
Salve. Sono una ragazza di 27 anni tormentata da problemi dentali...Dopo un'estrazione a causa dell'anestesia e del caldo ho avuto un collasso e da allora non ho più avuto il coraggio di sedermi sulla poltrona di uno studio dentistico. Disgraziatamente ho una salute dentaria molto precaria, soffro di ascessi molto ricorrenti che curo con amoxicillina ma sono consapevole di dover estrarre alcuni molari e ricostruire un incisivo quindi di dovermi recare al più presto da un bravo dentista. Ultimamente gli ascessi si rendono sempre più frequenti e sono associati ad uno stato di malessere generale. A cosa può essere dovuto?Come mai ho avuto un collasso dopo l'anestesia (evento che ha bloccato le miei cure)? Per favore aiutatemi a dissipare i miei dubbi e le mie paure,l a mia salute dentale sta diventando un serio ostacolo alle mie attività. Ringrazio anticipatamente per la risposta. Cordiali saluti
E' molto pericoloso rimanere con infezioni così, cara signora Anna con addirittura ascessi a ripetizione provenienti o da tasche parodontali (volgarmente piorrea) o da infezioni dei denti...possono essere causa di malattie focali...ossia malattie a distanza in organi ed apparati del corpo, importanti come rene, cute, occhi, cuore etc. che hanno il loro focolaio di partenza in foci (focolai) infettivi di cavità del corpo umano comunicanti con l'esterno. I sintomi sono subdoli e aspecifici...astenia, malessere e febbricola vespertina (alla sera = poche lineette sopra i 37°) Quindi superi la paura.. tutti possiamo avere lipotimie o piccoli collassi per il caldo perchè ci troviamo in situazioni di stress particolari...che l'abbia avuto una volta non significa mica che l'avrà ancora e poi basta una visita da un Cardiologo per saperlo!!! La faccia e poi si faccia curare dal dentista meglio un Parodontologo che si occupa di piorrea (le invio una foto così capisce cosa sia!...)...poi si faccia visitare da un Medico Specializzato in Medicina Interna per valutare la presenza di eventuali malattie focali (fortunatamente sono molto rare quindi è improbabile...anche gli ascessi che ha danno quei sintomi!!!)...Cordialmente e ci faccia sapere ancora!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Anna, lei non è l'unica persona che perde temporaneamente conoscenza dal dentista. La bocca va curata, per cui cerchi in questo portale un buon professionista, che le farà una bella visita, con una corretta anamnesi, evitando di incorrere nelle brutte esperienze. Le consiglio di non farsi curare in prima seduta.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Sig.ra Anna, gli svenimenti dopo interventi odontoiatrici sono prevalentemente dovuti alla tensione accumulata sino a quel momento più che alla anestesia. Gli ascessi ricorrenti che lei racconta possono dare esiti anche piuttosto gravi. Non abbia dubbi si metta nelle mani di un bravo dentista; sono d' accordo col collega Petti di effettuare una visita cardiologica anche se dubito possa avere esito positivo. Cordialmente

Scritto da Dott. Massimo Cultrone
Calcinaia (PI)

C'è da dire questo Anna. Meglio sistemare tutto, e poi se serviranno ancora, fare interventi precoci minimali. Perchè aspettare fino al punto che un dente viene perso? Perchè rischiare di perdere la salute vera? La unica risposta è ansia. Io capisco benissimo perchè è tutta la mia vita professionale che cerco di far svanire questa ansia delle persone che hanno bisogno di cure. Una delle possibili risposte è la pratica della sedazione nello studio dentistico. Lei dovrebbe cercare un dentista che utilizzi le tecniche sedative per via mascherina. C'è una macchina che eroga un aerosol che il paziente respira da una mascherina nasale, e la persona così entra in una bellissima condizione di sedazione (del tipo: effetto positivo di un paio di camomille forti). Va via la paura, il tempo scorre tranquillo, il dolore svanisce. Questa tecnica viene usata dai professionisti più attenti alle situazioni come la tua, Anna. Prova sul sito http://www.reinhold.it a cercare chi professa questa fede verso i pazienti, a Bari. Ce ne sono di sicuro. Cerca di capire se usano veramente questa filosofia di terapia o no.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Anna, si metta nelle mani di un collega che sappia "approcciarla" emotivamente e che magari se necessario possa praticarle la sedazione...non rimandi ulteriormente le cure di cui ha bisogno. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora purtroppo per dissipare i suoi timori o fobie per il dentista deve farsi forza e ribadendo quello che le hanno gia' detto i miei colleghi deve affidarsi ad uno di noi! Me deve farlo urgentemente data la sua situazione e la sua giovane eta'. Oggi molti studi odontoiatrici sono provvisti delle nuove attrezzature che sicuramente migliorano il confort e la qualità del servizio. Si faccia un po' di coraggio e vedra' che andra' bene! Cordiali saluti, Matteo Rossini

Scritto da Dott. Matteo Rossini
Modugno (BA)

Cara Anna, vivere in queste condizioni è pericoloso per cui si rivolga ad un dentista il piu' presto possibile. Si faccia forza, cerchi di superare il suo terrore e vedrà che il suo malessere generale passerà.

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Cara Anna, capisco il suo stato d'ansia, quello di cui ha bisogno è affidarsi e dare fiducia ad un dentista, magari non proprio giovane, con esperienza umana di lunga data, e magari se fosse dotato di apparecchiatura per analgesia cosciente (gas esilarante) che le sarebbe di grande aiuto. Purtroppo io pur essendo un suo corregionale mi trovo lontano se no la inviterei nel mio studio. Auguri

Scritto da Dott. Adolfo Braga
San Giustino (PG)

Sullo stesso argomento