Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 10

Ho appena scoperto di avere i due incisivi frontali in necrosi

Scritto da Carla / Pubblicato il
Salve, ho appena scoperto di avere i due incisivi frontali in necrosi. Ho infatti cambiato dentista e quest'ultimo insospettitosi per il colore giallo rispetto agli altri ha fatto la "prova del ghiaccio ". Devo dire che per me è stata una notizia un pò scioccante. A circa 12 anni sono stata operata per ridurre il frenulo labiale superiore perché troppo lungo ed era dentro anche i due incisivi superiori. Dopo questo intervento ho portato per molti anni un apparecchio ortodontico per ripristinare l'allineamento dei denti. Il mio dentista mi ha detto che può essere stato quest'ultimo ad intaccare i nervi. È possibile? Cosa posso fare adesso e cosa mi devo aspettare? Il mio dentista non ha voluto allarmarmi dicendomi di tenere sotto controllo la situazione spesso e di evitare di addentare. Vorrei sapere che cosa mi si può prospettare. Grazie mille a chi vorrà darmi il suo parere professionale.
Cara Signora Carla, buongiorno. Le diagnosi Differenziali da fare sono diverse e varie. Non è corretto Professionalmente e Clinicamente e Semeiologocamente "sparare" una Diagnosi, così, senza prendere in considerazione tutte le altre etiopatogenesi! Tutto è possibile, ma improbabile! Cercherei la Diagnosi altrove! Non c'è bisogno di allarmarsi! Non c'è bisogno di "tenere sotto controllo la situazione spesso e di evitare di addentare"! Che "Terapia" sarebbe mai questa! Se la risposta negativa allo stimolo "Freddo" venisse confermata anche dalla valutazione della risposta allo stimolo caldo (con guttaperca "alla fiamma"), e dopo anche aver portato questi stimoli su almeno altri due denti che funzionino da "Test" di paragone clinico, gli incisivi suddetti ed aver analizzato gnatologicamente (traumi d'occlusione nelle tre disclusionji in lateralità, protrusiva e Relazione Centrica)e Parodontalmente andrebbero curati endodonticamente senza aspettare niente! Magari decidendo, aperta la camera pulpare di procedere anche ad uno sbiancamento interno, molto più efficace di quello esterno, dato che hanno una discromia scura, a quanto riferisce Lei! Guardi che è normalissima Routine Odontoiatrica. Non è il caso che si Spaventi! Non è niente ma bisogna doverosamente fare una Diagnosi Certa per impostare la Terapia corretta! Chiaro? Cari saluti e stia Serena e Tranquilla, fossero tutti così i "problemi" :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Quando la polpa di un dente è andata in necrosi l'unica terapia è quella endodontica. Da valutare lo sbiancamento interno inteso a ripristinare un croma dentale in armonia con gli altri elementi.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Rimango un pò perplesso sia dalla diagnosi che, soprattutto, dall'approccio terapeutico che le è stato prospettato. Se effettivamente i suoi incisivi centrali sono necrotici, è necessaria una immediata terapia endodontica, senza assolutamente aspettare.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Carla, una necrosi non si tiene sotto controllo, si cura. Una frenulectomia non può causare nessuna necrosi, l'ortodonzia (se fatta decentemente) pure. Pertanto sorgono molti dubbi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Carla, se due denti sono in necrosi occorrono le relative cure, ricercare la causa della necrosi non da molti vantaggi. Ritorni dal suo odontoiatra e si faccia spiegare perchè deve attendere? e cosa intende per non addentare, visto che i denti sono deputate a masticare.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Manca la radiografia. Se in radiografia appaiono ombre molto caratteristiche, una o due devitalizzazioni sono necessarie con ragionevole urgenza. Se mancano le ombre, o i denti non fanno male, si abbandoni pure alla pigrizia. Un dentista di buon mestiere non deve neanche accennare alle estrazioni. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.ma Carla, se vi è la certezza che i denti siano necrotici e qualunque dentista è in grado di diagnosticarlo,la terapia sarà una sola:la devitalizzazione! Cordialmente

Scritto da Dott. Luigi Piola
Legnano (MI)

Buongiorno, la motivazione per il quale si sia sviluppato la necrosi dei due incisivi via web è difficile, possibile dopo un trauma, ma non ci ha detto de il suo medico le ha fatto una radiografia di controllo per rilevare una lesione apicale, la prova del ghiaccio come dice Lei è un po' riduttiva, la nevrosi va diagnosticata meglio con ulteriori indagini io non mi fermerei alla sensibilità al freddo, e comunque non si allarmi la soluzione è presto a sua disposizione con un trattamento con nel campo odontoiatrico è di routine la devitalizzazione e lo sbiancamento eseguito all'interno della corona del dente perché i denti devitalizzati andranno a cambiare il loro colore, non disperi e si faccia curare, buona giornata 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Cara Carla, come dicono i colleghi prima di me bisogna assolutamente effettuare una rx con appositi centratoti per verificare eventuali lesioni apicali ed effettuare diverse prove cliniche di sensibilità per stabilire l'effettiva necrosi dei due incisivi. Frenulectomia e trattamento ortodontico ben difficilmente provocano la morte dei denti. Molto più probabile che una ortodontia incongrua abbia stabilito un microtrauma agli stessi che sono andati incontro a necrosi della polpa. se ciò fosse vero occorre intervenire subito mediante una corretta terapia canalare. Occorre valutare l'occlusione, cioè la chiusura dei denti, che mi pare essere la motivazione principale.Tale valutazione implica però l'esecuzione di appositi tests computerizzati volti a interpretare i micromovimenti mandibolari che avvengono durante l'atto della deglutizione, fenomeno che avviene migliaia di volte al giorno e che non possono assolutamente essere rilevati ad occhio nudo o facendo effettuare dei movimenti di apertura e chiusura nella loro massima estensione. 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Carla, Questi due incisivi hanno aspettato anche troppo. Sono andati in necrosi, per cause ancora da capire, e sono diventati discromici (hanno subito un mutamento di colore) poichè i prodotti della necrosi pulpare hanno invaso i tubuli dentinali macchiando la dentina. Dopo vent'anni di attesa, non è improbabile che sotto l'apice di questi incisivi ci siano due lesioni (granulomi) a testimonianza di un'infezione cronica che reclama vendetta. Non aspetti ancora, e restituisca a questi incisivi una dignità di salute e di colore: terapia canalare (devitalizzazione) seguita da sbiancamento interno in due o tre sedute. Restauro congruo degli elementi, affidato a mani competenti e occhi con grande senso dell'estetica e mangi pure ciò che vuole. In bocca al lupo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Vanessa Ciaschetti
Marostica (VI)

Sullo stesso argomento