Domanda di Diastema

Risposte pubblicate: 6

Ho 15 anni e ho un diastema abbastanza evidente

Scritto da Andrea / Pubblicato il
Ciao a tutti, ho 15 anni e ho un diastema abbastanza evidente. Il diastema è di circa 3mm. Sono andato da alcuni specialisti dove mi hanno consigliato di incidere il frenulo. Ora la situazione non è migliorata ma l'odontoiatra mi dice che non si può fare niente. Volevo chiedere una possibile soluzione prima di rivolgermi a qualcun altro. Inoltre mi sembra che il labbro si sia leggermente alzato sulla parte destra. E' possibile che sia stato un errore del odontoiatra?
Frenulectomia per terapia di diastema nel contesto di terapia ortodontica. Da casistica della Dottoressa Claudia Petti. Ortodontista Parodontologa di Cagliari
Caro Signor Andrea, escidere il frenulo si, ma bene, in profondità, sbrigliando tutte le sue fibre connettivali profonde, dal periostio e non solo vestibolarmente ma tutto intorno alla sua inserzione, anche palatalmente, dove, dalla foto si vede che non è stato escisso! Dicevo si, ma nell'ottica più ampia di una terapia ortodontica di chiusura del diastema stesso e di terapia della disgnazia presente. Tutto questo solo dopo accurato Ceck up ortodontico e studio Cefalometrico di segmenti di retta ed angoli che individuano ed uniscono precisi punti del profilo scheletrico e dei tessuti molle su teleradiografia. Ora esistono anche teleradiografie particolari che permettono di sovrapporre lo scheletro e il profilo fotografico per meglio fare queste valutazioni (stereofotografia che sincronizza il viso del paziente co il volume osseo, quindi, volumetrica). Le lascio una foto di una frenulectomia con ortodonzia fatta da mia figlia Claudia! La Frenulectomia è semplicissima, ma non ci si improvvisa chirurghi orali o Parodontali. Bisogna saperla fare bene e soprattutto in quale contesto terapeutico. Non così fine a se stessa! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

In presenza di diastemi di discrete dimensioni è difficile pensare di tralasciare una successiva terapia ortodontica. Anche ipotizzando una corretta frenulectomia, la soluzione spontanea del problema è da ritenersi alquanto improbabile.

Scritto da Dott. Lorenzo Grandesso
Cartigliano (VI)

Caso Clinico Semplicissimo. Il frenulo deve essere almeno ridotto e la gengiva esuberante tra i due denti ritoccata. Si può fare anche con il laser, quasi senza anestesia. I denti potrebbero chiudersi spontaneamente. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

A 15 anni si è già abbastanza "adulti" ortodonticamente da avere meno speranze in una chiusura spontanea.. Questa può avvenire facilmente accorciando il frenulo in un bambino di scuola elementare.. Dalle foto si vede chiaramente nella prima un frenulo molto sviluppato, che "gira" anche palatalmente con la sua inserzione fibrosa. Quindi sicuramente da sistemare. Si intravede però anche una occlusione incongrua (difficile dire, sembra una II classe) quindi ci vuole anche l'apparecchio, e non solo per il diastema! Sul fatto della asimmetria nella guarigione evidenziata nella seconda foto, effettivamente sembra che sia abbastanza evidente. Non saprei come interpretarla. Se l'intervento è stato recente è possibile che si sistemi. In ogni caso dalle foto è difficile dare risposte precise anche se ben fatte come quelle che ci hai inviato..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Mi piacerebbe visitarla a Verona e decidere anche su una tecnica ortodontica, che ha i diastemi come indicazione primaria (Invisibile). Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Andrea, purtroppo non conosciamo le motivazioni del suo odontoiatra per dare quella risposta, probabilmente sono motivazioni valide perché non se le fa scrivere che poi ne riparliamo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)