Domanda di Diastema

Risposte pubblicate: 12

Ho 22 anni e un diastema fra gli incisivi superiori di circa 2 mm

Scritto da Dina / Pubblicato il
Gentili dottori, vorrei un consiglio su un problema che ormai mi porto dietro da anni. Premetto che fra circa un mese ho un appuntamento dall'ortodontista che lavora presso lo studio del mio dentista ma visto che non l'ho mai visto prima e non so quale parere potrà darmi, nell'attesa sarebbe importante per me avere un parere da voi. Io ho 22 anni e un diastema fra gli incisivi superiori di circa 2 mm. All'età di 12 anni ho messo l'apparecchio fisso, dopo aver portato per un anno e mezzo quello mobile. A quindici anni il dentista dal quale andavo prima ha deciso di togliermelo e devo ammettere che rispetto alle condizioni iniziali si è ristretto. Inoltre dopo aver tolto l'apparecchio, uno dei denti dell'arcata inferiore è "rientrato" e non è più tornato a posto. Il problema non è tanto quello ma il diastema che vorrei assolutamente chiudere. Io sono una persona molto timida e riservata, e tendo a non piacermi devo ammetterlo ma questa cosa rappresenta un grosso ostacolo per me a livello sociale. Purtroppo mi è stato detto (con tono fra l'altro canzonatorio perchè ritengono questo mio "problema" una sciocca fissazione) che se anche mettessi l'apparecchio fisso la cosa sarebbe recidivante e il diastema si "riaprirebbe" . A questo punto mi chiedo possibile che non ci sia nulla da fare? Ho visto persone anche trentenni con diastemi molto più gravi ottenere dei risultati eccezionali e richiuderli. Possibile che io non possa farlo? Spero che la foto possa essere utile. Magari è necessario un intervento al frenulo? Grazie mille a quanti di voi risponderanno.
Gentile Dina, dalla foto anche se sfuocata appare evidente che ci sono dei problemi di carattere ortodontico oltre al diastema oggetto della domanda. Le consiglio di recarsi all'appuntamento con l'ortodontista con fiducia. Sicuramente dopo aver valutato attentamente la situazione locale con gli opportuni accertamenti le proporrà le giuste soluzioni. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Dal punto di vista ortodontico è difficile dare un consiglio così. La mia immaginazione mi suggerisce che sono state fatte estrazioni solo sopra nel trattamento che ha subito anni fa. In assenza della possibilità da parte mia di dare così consigli ortodontici, suggerisco una soluzione molto semplice che è quella di fare un lieve ritocco estetico degli incisivi, mirato a ridurre anche se a non eliminare il diastema.In pochi minuti lei potrebbe essere molto soddisfatta. Ma da quello che vedo, ovviamente, consiglio un trattamento ortodontico, se possibile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Frenulectomia ed ortodonzia fissa . Da casistica della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Cara Signora Dina, bisogna semplicemente affrontare il problema con serietà e competenza! Il diastema lo si può chiudere ortodonticamente (correggendo tra l'altro la disgnazia in atto) solo se prima si fa una frenulectomia. Perchè il frenulo frontale superiore è fibroso e con inserzione bassa e che giro palatalmente e se non lo si toglie il diastema, chiuso, recidiverà sempre. Possibile che questo non sia stato visto da tutti i dentisti che l'hanno visitata nei vari tempi della sua vita e che l'hanno sottoposta a terapie? Quindi occorre un Parodontologo che faccia la Frenulectomia e un Ortodonziista che studi il caso e instauri la terapia ortodontica!Le lascio una foto di ortodonzia fissa in genere con frenulectomia per correzione di un diastema interincisivo, terapia intera fatta da mia figlia Claudia Ortodontista ma anche Odontoiatra completa che fa anche la Parodontologia!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cercare buon ortodonzista e tutto andrà meglio

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentma Dina, i problemi di tipo ortodontico sono evidenti e vanno affrontati con le opportune valutazioni del caso. Si affidi al suo dentista con fiducia. Cordialmente.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Dina, a prescindere dal fatto che occorrerebbe una valutazione clinica del suo caso per darle una risposta corretta, se il suo problema è lo spazio tra i due incisivi questo può essere corretto in unica seduta di poco tempo mediante una ricostruzione di odontoiatria estetica con degli appositi materiali molto simili ai suoi denti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Per correggere un diastema intercisale ci sono diversi possibili approcci terapeutici, a seconda del professionista da cui decide di recarsi. L'approccio del parodontologo, suggerito dal collega Petti, è sicuramente vincente in termini di risultati nel tempo: se la Frenulectomia è eseguita correttamente (con bisturi o con laser), il frenulo non recidiva e risulta molto piu' semplice chiudere e soprattutto mantenere la chiusura del diastema. Se si preferisce non optare per la terapia chirurgica (che comunque deve essere seguita da quella ortodontica), con un trattamento ortodontico fisso (è sufficiente un arco da canino a canino), e, subito dopo aver ottenuto il riavvicamento, si effettua uno splintaggio interno in composito dei due incisivi che contribuisce in maniera importante a mantenerli in posizione (negli anni, è possibile, il frenulo attenui la sua tensione ed il diastema non recidivi anche togliendo lo splintaggio, ma dipende maolto dall'entità del tessuto fibroso che compone il frenulo). Non è sbagliata anche l'idea, suggerita dal dott. Passaretti, di una lieve odontoplastica sui due centrali (due faccette estetiche, o anche due semplici otturazioni in composito), a chiudere lo spazio in immediato. Il tutto senza averla vista e intuendo anche altri problematiche ortodontiche.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Dina, vedrà che anche il suo caso potrà essere risolto grazie innanzitutto ad una buona diagnosi da parte del suo ortodontista circa la causa del suo diastema. Probabilmente dovrà intervenire sul frenulo, ma questo lo giudicherà lui. Nulla di preoccupante, stia tranquilla e sia fiduciosa!

Scritto da Dott.ssa Marta Muscettola
Roma (RM)

Buonasera Dina, Per me è tutto molto semplice : hai tre possibilità: La prima, quella pragmatica, cioè fai terapia ortodontica fissa sup. e inf. affidandoti completamente all'ortodonzista che sicuramente ti garantirà il risultato finale. Se ciò ti spaventa per i tempi e il disagio (e da questo momento in poi chiedo scusa a tutti i colleghi per quello che dirò che non è propriamente letteratura corrente...) se l'occlusione è stabile possiamo "barare" a fin di bene : o con una chiusura del diastema con compositi, oppure con delle faccette estremamente poco invasive. Io lo fatto con alcuni pazienti, totalmente fobici all'ortodonzia, che mi hanno espressamente autorizzato per iscritto e ti dico con ottimi risultati a distanza di anni per entrambe le metodologie. Naturalmente il trattamento ortodontico con eventuale frenulectomia è quello di elezione. Buonasera e auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Sig. Dina, il suo caso probabilmente è ancora trattabile ortodonticamente.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)