Domanda di Diastema

Risposte pubblicate: 19

Tra i due incisivi superiori si è formato uno spazio

Scritto da anna / Pubblicato il
Salve, non so se sono nella sezione corretta.. ora vi espongo il mio problema.. io ho portato l'apparecchio x 2 anni e 1/2 a causa di un affollamento dovuto al palato stretto.. il problema è che ora tra i due incisivi superiori si è formato uno spazio dovuto alla mancanza di un pezzetto di gengiva in quanto prima veniva schiacciata..esiste un intervento per farla scendere e riempire lo spazio apposito ed eliminare quel bruttissimo spazio? e inoltre anche la forma, sempre di quei 2 denti non è bellissima si può correggere ricostruendo la forma corretta? grazie Anna

La signora Anna ha inviato alla Redazione di Dentisti Italia l'immagine che si allega
Gentile Sig.ra Anna, non conoscendo il suo caso clinico e non avendo allegata qualche foto sarebbe azzardato esprimere un parere anche se tale problema avrebbe dovuto esporlo al collega con cui è stata in cura. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Non si capisce molto bene quale sia la gengiva che manca. Invii una foto e potremo esprimere un parere adeguato, ma sappia che se si tratta della papilla interdentale non è molto semplice ripristinarla, anche se alcune tecniche fortemente innovative danno qualche speranza di successo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Gentlile Sig. Anna, come già detto è necessario altre informazioni, sicuramente una foto ed una radiografia. Saluti

Scritto da Dott. Enrico Deodato
Bari (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora Anna con ogni probabilità si può risolvere il suo caso. Per eliminare lo spazio si può utilizzare una mascherina e fare un pò di stripping,per migliorare la forma dei suoi denti si può usare composito o faccette a seconda del caso. C'è la necessità in ogni caso di una visita accurata. Saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Gentile signora, un tentativo abbastanza semplice per risolvere il suo problema potrebbe essere quello di modificare la forma del contorno "approssimale" dei due incisivi mediante apposizione di materiale composito con tecnica adesiva: la cosa importante è che il dentista riesca a ricostruire dei profili adeguati, ricreando un punto di contatto alla giusta distanza dalla papilla gengivale. In questo modo viene anche corretta la non bellissima forma dei due denti mentre la papilla dovrebbe scendere fino a riempire il rimanente spazio vuoto. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Remo Fiorita
Cassano d'Adda (MI)

Per risolvere il problema, la prima cosa è fare una ceratura diagnostica ( si prendono delle impronte ed insieme al tecnico di laboratorio viene eseguita una simulazione in cera della nuova forma dei denti) per vedere se le nuove forme sono armoniche e poter visionare insieme al paziente il risultato ottenibile. Poi con tecniche dirette ( il semplice composito da otturazione) o indirette ( faccette, corone ) si finalizza il caso. In questo modo può chiudere lo spazio nero tra gli incisivi, la gengiva anche con innesti non potrà mai salire a chiudere lo spazio da sola, la biologia non lo permette. Saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Gentile sig.ra Anna, credo che complessivamente non le convenga procedere. Infatti è la posizione convergente dei due incisivi a determinare lo spazio che vede,per cui bisognerebbe intervenire di nuovo con l'apparecchio, cosa che credo lei non desideri e nessuna gengiva può scendere così in basso. Bisogna poi vedere se esista un frenulo importante che può mantenere il problema. Anche le faccette in ceramica, che potrebbe inserire per modificare la forma dei due denti, non mi sembra che siano una buona idea, è vero che cambiano la forma, ma è un trattamento a mio avviso troppo estensivo, meglio i denti propri, cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Anna, esistono diverse procedure per chiudere lo spazio che si vede tra gli incisivi superiori. Tutto dipende dalle condizioni anatomiche e dal collega che sceglierà, qualora lei volesse chiudere lo spazio. quale procedura attuare.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Esempi di Chirurgia Parodontale Estetica. Solo a titolo dimostrativo e culturale. Da casistica Parodontale del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Anna, tranquila. Sappia che Denti, Gengive, Osso sottostante, linea di giunzione mucogengivale che separa la gengiva rosa che circonda i denti dalla mucosa alveolare, violacea che si riflette nel fornice e sulle labbra, hanno un rapporto di forma e proporzione molto stretta, tanto che ognuna di queste strutture dipende dalle altre e devono essere in perfetta armonia tra loro. Ed ecco che in situazioni come la sua si può intervenire (in linea di massima perchè non la vedo clinicamente) con la chirurgia parodontale estetica che ridona il giusto sorriso nella giusta armonia di forme e di proporzione tra quello che viene chiamato Gummy smile, ossia Sorriso Gengivale, quando prevale il rosa delle gengive e White smile, ossia sorriso bianco, quando le gengive sono poche e prevalgono i denti che danno un sorriso detto bianco! Il suo sorriso può essere corretto e portato chirurgicamente con la Parodontologia Estetica ad un Natural smile, un Sorriso Naturale! Bisogna solo visitarla, fare una esatta Diagnosi ed un piano Terapeutico! Questo tipo di chirurgia è di pertinenza del Parodontologo, ma non tutti i Parodontologi sanno affrontare queste disarmonie! Legga sul mio profilo clicando sul mio nome ed entrando nei miei Articoli e Pubblicazioni: La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Anna, difficile risponderle... sicuramente con un intervento di un bravo parodontologo potrà risolvere l'inestesimo, a mio parere peraltro non eccessivo. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)