Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 8

Da alcuni giorni sto accusando dei dolori ad un dente che avevo devitalizzato circa un anno fa

Scritto da Antonio / Pubblicato il
Salve a tutti, da alcuni giorni sto accusando dei dolori ad un dente che avevo devitalizzato circa un anno fa! I sintomi sono : dolori nella masticazione ed una sorta di pulsazione della gengiva e non per ultimo nel momento in cui soffio il naso ho dolore all'interno della narice destra ( parte in cui si trova il molare devitalizzato). Il dentista, che mi ha visitato, ha aperto il dente ed ha provveduto ad eliminare la vecchia devitalizzazione e subito dopo mi ha dato un antibiotico da prendere per 5 giorni! Ma, ad oggi ancora niente! I dolori continuano. Allego la mia panoramica in modo da potervi darvi la possibilità di darmi un vostro giudizio! Attendo un vostro riscontro! Grazie Infinite
Caro signor Antonio Buongiorno. A Destra, che è il lato da Lei descritto, c'è il primo molare superiore (16 con la formula internazionale o 6+ con quella nazionale) che ha una terapia canalare incongrua, corta, con apici non sigillati e sofferenza periapicale nella radice palatale e in quella vestibolo distale. Bisogna fare una Rx Endorale, la sola che serve in queste situazioni patologiche perché dettagliata e nitida. La Opt od OPM che dir si voglia, non serve a niente perché deforma l'immagine tridimensionale curva delle arcate dentarie riportate su un piano con per di più sovrapposizione di piani ossei e dentali che alterano la percezione della realtà clinico-radiologica! Dice che è stato aperto ma non dice se sia stato chiuso. Non si lascia un Dente Aperto perché si infetterebbe ulteriormente e non si chiude con una otturazione provvisoria se non è completata la terapia canalare perché la pressione che si forma nel dente chiuso, senza sfogo, per il catabolismo del batteri per lo più anaerobi gram negativi implicati nell'infezione, è talmente gravosa ed intensa da scatenare dolori insopportabili! Per questo, personalmente uso chiudere il dente in una seduta o se in più sedute, chiudere provvisoriamente con una sorta di membrana simil osmotica che fa uscire il gas e non fa entrare i microbi! Ma questa è alta Odontoiatria! Bisogna Visitare Clinicamente non solo l'Unità Dentale in apparente causa ma anche quelli viciniori mesiali e distali e antagoniste ed anche controlaterali perché il paziente confonde spesso la provenienza del dolore nei due lati della arcata dentale! A sinistra, non per niente sembrerebbe che avesse una carie vasta e che si estende al cornetto pulpare mesiale, sul primo molare (quello simmetrico al destro), tanto da poter essere causa di iperemia attiva o, ancor più grave, di iperemia passiva. Potrebbe esserci però anche una otturazione estetica in materiale radiotrasparente che confonderebbe maggiormente l'immagina. Sappia inoltre che esistono dei sintomi detti Sinalgie, ossia una serie di Sintomi che sembra che ora partano da un punto ora da un altri e così via. Le Sinalgie sono sintomi che, praticamente, per incapacità del nucleo caudato del cervello a cui arrivano tutti gli stimoli dolorosi di una metà della bocca, possono provenire non dal dente in causa ma da denti o parodonto anche lontano. Quindi bisogna fare una accurata visita Odontoiatrica completa ed accurata. Poi una visita Gnatologica e conservativo-endodontica accurata ed una visita Parodontale e stia certa che si arriva ad una diagnosi. Ho parlato non a caso di Unità Dentale, intendendo, Modernamente, con questo, il Dente, il suo Parodonto ed i rapporti Gnatologici con i denti Mesiali e distali e con l'Antagonista! Tenga inoltre presente che la visita Odontoiatrica deve essere totale.Questa plurispecialità, ripeto e non mi stancherò mai di ripeterlo, della visita che comprenda anche un sondaggio parodontale totale e completo, deve essere parte costante in qualsiasi Visita anche solo Generica Odontoiatrica per qualsiasi motivo sia stata fatta e che in genere non viene mai fatta, invece, purtroppo, specie nei centri Low Cost ed è per lo stesso motivo che bisogno altamente diffidare di chi reclamizza non deontologicamente visite gratuite! Una Visita Odontoiatrica è la massima espressione Culturale e di conoscenza Medico-Odontoiatrica e, se fatta come si deve , impegna il Cervello del Dentista per un'ora circa più una mezzora per le informazioni doverose di "consenso informato"! Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perché la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certo che tutte le patologie "saltano fuori"! Magari non sarà il suo caso ma lo dico lo s tesso: Vada dal Dentista, scelto per Fiducia e Stima e non in base a visite gratis e preventivi apparentemente convenienti! Si affidi ad un solo Dentista! Non continui a girare ed in ogni caso se proprio volesse continuare a "girare" le ho dato le indicazioni che ritengo corrette! Spero di esserle stato utile. Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Antonio, premesso che non tutti i trattamenti canalari vanno a buon fine, controllerei anche il dente adiacente. Controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro sig Antonio, per prima cosa dovrebbe fare una lastra endorale ; fatta la lastra si dovrebbe vedere meglio la zona e confermare quello che si vede (poco) adesso cioè una terapia canalare non congrua, un premolare forse cariato. Fra l'altro ci sono altri denti da curare. Per ultimo controllare il seno mascellare destro.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

L'esame diagnostico corretto in questo caso è una radiografia endorale, e non una panoramica, comunque si intuisce che al suo molare superiore destro manca un adeguato sigillo apicale (forse perso nel tempo, forse mai esistito). Detto ciò, è sufficiente ri-trattare l'elemento dentario in questione, rimuovere la vecchia otturazione canalare e disinfettare accuratamente con numerosi lavaggi i canali radicolari, per poi procedere o ad una chiusura definitiva con guttaperca o, se si preferisce, ad una medicazione intermedia...importantissimo non lasciare mai aperto il dente. Corretta una terapia antibiotica successiva a questa procedura. Se tutto è stato eseguito correttamente, entro una settimana i sintomi dovrebbero scomparire.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Antonio la Rx panoramica si chiama così proprio perché da una visione di insieme ma non dettagliata, quindi ci vuole, o ci vogliono più rx mirate a quel dente sospetto.E' vero che il sigillo canalare del 16 non è "lege artis", però a me sembra che il responsabile dei suoi sintomi sia l'elemento anteriore profondamente compromesso. Auguri ! ah dimenticavo si cerchi un altro dentista..... 

Scritto da Dott. Adolfo Braga
San Giustino (PG)

Gentile Sig. Antonio, difficile valutare una devitalizzazione da una panoramica. Comunque sembra di vedere una cura cortina senza sigillo apicale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Propabilmente il suo dentista non è riuscito in una seduta operatoria a sondare e strumentare fin dove si deve quando si esegue una terapia canalare, in un dente già devitalizzato molto spesso capita che questa manovra sia molto più difficile da eseguire rispetto a un dente per così dire vergine, cioè dove non si era mai fatto una terapia canalare, faccia la terapia prescrittole, e torni dal dentista, magari con un'altra seduta e forse con altre ancora si possa riuscire a strumentare correttamente il suo molare, perchè se il dentista riesce in queste manovre spesso difficili da eseguire a causa di calcificazioni dei canali o anche a intoppi nei canali provocati dalle strumentazioni precedenti, se il dentista riesce a pulire bene i suoi canali i sintomi da lei accusati scompariranno. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Pacilio
Pontecorvo (FR)

Gentile sig. Antonio, come chiarito le ipotesi sono molteplici è necessaria una visita intraorale terminare la terapia canalare in più considerare la possibilità di compromissione radicolare il dente devitalizzato e non incapsulato si potrebbe essere fratturato, rimuovere ogni causa controllando i denti vicini e controlaterali.E' importante effettuare una accurata visita e terapie complete. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Barbara Boniello
Ciampino (RM)