Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 6

Un mese fa ho avuto problemi con un molare

Scritto da Davide / Pubblicato il
Salve. Un mese fa ho avuto problemi con un molare. Il dentista ha dovuto devitalizzare e mettere una capsula. Un volta messa la capsula. Ha "lavorato" il dente inferiore per permettere una buona chiusura dei denti. Fin dal giorno dopo sentivo dolore sul dente "limato" se passavo lo spazzolino e a volte anche mangiando. Ora non sempre ma a volte fa male ancora. Sapreste dirmi cosa potrebbe essere? Grazie mille
Caro Signor Davide, buongiorno, nessuno meglio del suo Dentista potrebbe risponderle, ma visto che si rivolge a noi cercherò di dirle qualche cosa nei limiti del possibile dato che non la vedo clinicamente e non posso sapere cosa abbia fatto in realtà il suo Dentista. Immagino che abbia fatto un molaggio selettivo (che sembra "facile" ma facile non è" e si sa fare o non si sa fare)! Ossia abbia selezionato zone del dente antagonista da molare per eliminare precontatti. Il problema è che di regola questo lo si fa sul dente che è sede della corona protesica e non sull'antagonista perchè la corona deve essere realizzata in occlusione con l'antagonista. Posso allora presumere che l'antagonista fosse estruso ma allora lo si sarebbe dovuto intrudere prima della riabilitazione protesica del superiore per riportare i denti in occlusione secondo una linea o meglio una curva con una lieve concavità verso l'alto che si chiama curva di Spee e che registra e guida i due piani occlusali superiori ed inferiori dei denti! Come vede non posso sapere io cosa sia stato fatto! IN ogni caso Bisogna valutare la Vitalità dei denti e se c'è una iperemia passiva da danno venoso che non è altro che una pulpite, non è reversibile e bisogna procedere alla terapia endodontica, se fosse una iperemia attiva con danno arterioso, la sofferenza pulpare sarebbe reversibile! Le spiego meglio:il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dallo stringere i denti o dal "picchiettarvi sopra" o dagli stimoli termici in questo caso (che si chiama iperemia attiva) il processo è reversibile, la polpa si abitua ed in qualche giorno o settimana tutto scompare, se invece il danno causato dalle tossine dei microbi continua si ha una alterazione della vena che fa uscire il sangue dal dente e succede che il sangue arriva con l'arteria e non esce più con la vena danneggiata,si ha pressione che può anche scatenare dolori forti formando la cosiddetta pulpite acuta,o essere talmente leggera da non causare dolori in questo caso anche molto lenta, formando una pulpite cronica o meglio cronicizzata e le cellule della polpa del dente, arterie, vene, linfatici e tessuto nervoso, se non curata, muoiono ossia vanno in necrosi e si può formare una zona di osteolisi periapicale (pallina nera alla Rx) intorno all'apice della radice, ossia un granuloma o una cisti. Cari saluti e si attivi perché venga fatta una esatta Diagnosi da parte del Dentista. E' normalissima e banalissima routine Odontoiatrica di tutti i giorni. Andiamo, sono fesserie e sono stupito e perplesso! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Dal suo racconto è stato "adattata" la masticazione lavorando sull'antagonista, che ora è sensibile, e non sulla corona protesica...torni dal suo dentista per un controllo anche se la sintomatologia recede.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Davide, il dente è sensibile perché è stato rimosso parte di tessuto che lo protegge, per cui è normale riferire dolenzia, se permane anche occasionalmente le consiglio un controllo prima dei sei mesi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Davide, senza visitarla in maniera accurata è impossibile darle risposte certe. Il suo dentista conosce bene il suo problema e sicuramente è in grado di rispondere a tutte le sue domande. Potrebbe trattarsi di un problema gengivale ma, ripeto, senza alcun elemento non è possibile fare diagnosi. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Il collega ha abbassato l'antagonista per permettere l'adattamento della corona protesica, solitamente è il contrario...quindi comunque un pò di sensibilità è normale, nei limiti, e, dato che immagino abbia comunque limato non molto l'antagonista, dovrebbe essere comunque reversibile nel giro di poco tempo.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Davide, questi disturbi dovrebbero passarti presto, si tratta di un perfezionamento dell'occlusione che a volte è necessario per non toccare il lavoro protesico, di cui potrebbe danneggiarsi il rivestimento in porcellana. Mi auguro solo che questo molaggio non sia troppo esteso né tanto profondo da dover devitalizzare il dente. Tienilo sotto controllo e fatti rivedere, perché se c'è da devitalizzare il dente deve farlo a sue spese, saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia