Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 5

Secondo voi devo devitalizzarlo subito o posso aspettare?

Scritto da Paolo / Pubblicato il
Ho una otturazione sul primo premolare inferiore che occupa l'intera parete laterale, non è molto estesa ma arriva quasi fino alla polpa del dente come mi ha mostrato il dentista attraverso la lastra. Se bevo liquidi caldi o freddi sento un dolore intermittente che per fortuna scompare subito e mi e' stato detto che la carie non c'e' piu' ma il rischio e' che da un momento all'altro il dolore possa insorgere anche senza stimolazione. Secondo voi devo devitalizzarlo subito o posso aspettare? Mi preoccupa la possibilita' di un ulteriore danneggiamento del dente, il dentista mi ha detto che anche la devitalizzazione e' un danneggiamento, pur se a fine medico.
Caro Signor Paolo, difficile ed improbabile poter mostrare con una Rx gli esatti rapporti di una otturazione vestibolare o linguale (laterale)con la polpa, dato che essendo laterale e non radiotrasparente, l'otturazione copre la polpa. Certo le otturazioni estetiche possono essere ance in materiale quasi radiotrasparente ma il risultato non cambia di molto. E' palese che è mancata una Diagnosi sullo stato attuale della polpa. Le spiego. Bisogna valutare la Vitalità dei denti e se c'è una iperemia passiva da danno venoso che non è altro che una pulpite, non è reversibile e bisogna procedere alla terapia endodontica, se fosse una iperemia attiva con danno arterioso, la sofferenza pulpare sarebbe reversibile! Le spiego meglio:il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dallo stringere i denti o dal "picchiettarvi sopra" o dagli stimoli termici in questo caso (che si chiama iperemia attiva) il processo è reversibile, la polpa si abitua ed in qualche giorno o settimana tutto scompare, se invece il danno causato dalle tossine dei microbi continua si ha una alterazione della vena che fa uscire il sangue dal dente e succede che il sangue arriva con l'arteria e non esce più con la vena danneggiata,si ha pressione che può anche scatenare dolori forti formando la cosiddetta pulpite acuta,o essere talmente leggera da non causare dolori in questo caso anche molto lenta, formando una pulpite cronica o meglio cronicizzata e le cellule della polpa del dente, arterie, vene, linfatici e tessuto nervoso, se non curata, muoiono = necrosi,e si può formare una zona di osteolisi periapicale (pallina nera alla Rx) intorno all'apice della radice = granuloma, cisti. Cari saluti e si attivi perché venga fatta una esatta Diagnosi da parte del Dentista. E' normalissima e banalissima routine Odontoiatrica di tutti i giorni. Andiamo, sono fesserie e sono stupito e perplesso! Tranquillo ne uscirà fuori! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Solitamente, quando si hanno otturazioni molto vicine alla cavità pulpare, si applica un materiale isolante (tipo idrossido di calcio) che ha appunto lo scopo di proteggere ed isolare la polpa dentaria, evitando o comunque riducendo al minimo la sintomatologia da lei descrtiia (caldo/freddo). Immagino sia stato fatto così, ma, se la sensibilità persiste e invece di ridursi tende ad aumentare, significa che probabilmente la pulpite da reversibile è prossima a diventare irreversibile, ed il dente deve quindi essere devitalizzato (un dente devitalizzato si disidrata e diventa, nel tempo, più fragile, questo purtroppo è inevitabile). Il suo Dentista non ha parlato in maniera scorretta, diciamo che ha voluto mettere le mani avanti per avvisarla e ha lasciato a lei la decisione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Paolo, la devitalizzazione è indicata in caso di dolore, l'importante è uno stretto controllo della vitalità.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Deve scegliere il male minore...

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Gentile Sig. Paolo, se la sintomatologia non passa in poco tempo vuol dire che il dente sta andando in necrosi. In questo caso può essere corretto procedere ad un devitalizzazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia