Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 11

E' possibile che non si riesca a togliere il cemento dalle radici?

Scritto da Stefano / Pubblicato il
Buongiorno a Voi, siccome mi è venuta fuori una fistola su un molare già devitalizzato e incapsulato (ma non ho male), mi sono recato dal mio dentista (che non è quello che mi aveva devitalizzato il dente anni prima). Dalla radiografia, lui sostiene, e ho visto anche io, che in una radice la cura canalare presenta come una diversa colorazione del bianco dentro la radice da un punto in poi per cui lui mi ha solo avvertito che c'è la possibilità, magari remota, che una volta aperto il dente lui si renda conto che il cemento utilizzato in quel canale sia molto duro e che non riesca a toglierlo col rischio poi di dover estrarre il dente. Mi fido del mio dentista, ma sinceramente Vi faccio questa domanda: è possibile che non si riesca a togliere il cemento dalle radici di un dente già trattato o dovrebbe essere sempre possibile per un bravo professionista? Grazie a tutti e buon lavoro!
Sig. Stefano, non tutti i ritrattamenti canalari vanno a buon fine, per cui il rischio di avulsione è contemplato, ritengo corretta l'informazione che ha ricevuto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Carissimo sig. Stefano il suo dentista ha ragione è possibile che non si possa rimuovere il cemento!

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Caro Signor Stefano, è una evenienza rara ma il suo Dentista molto Professionalmente le ha spiegato non solo gli effetti positivi della terapia ma anche le possibili anche se improbabili complicanze! E' raro non riuscire a rimuovere un cemento anche duro, perchè ci sono strumenti adatti per questo! Però l'evenienza rara di una complicanza come non riuscirvi o addirittura causare una lesione della radice durante queste manovre in queste circostanze se si avverassero, può avvenire ed il suo Dentista ha fatto bene ad informarla! Dovrebbe avere molta più fiducia e stima e rispetto per il suo dentista, anzichè chiedere altrove, addirittura nel Web sia pure a Noi Dentisti tutti di Dentisti-Italia che siamo Professionisti Preparati e Colti! Stia tranquillo, si affidi al suo Dentista. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Molto corretta l'informazione ricevuta. Anche nelle mani di ottimi professionisti, è frequente non riuscire a ritrattare il canale. Diciamo che succede 2 o 3 volte su 10, giusto per dare una sensazione. I cementi utilizzati possono essere i più vari: guttaperca (la più facile da togliere), o la resina composita, la più difficile, spesso impossibile). Impossibile dirle di più on-line.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Spesso molti professionisti esperti in endodonzia si avvalgono dell'utilizzo del microscopio operatorio per effettuare ritrattamenti canalari ma questo causa inevitabilmente un aumento dei costi che il paziente non sempre accetta volentieri. ...

Scritto da Dott. Vincenzo Zuccaro
Sannicandro di Bari (BA)

E' possibile che non si riesca a togliere certi tipi di cemento da un canale, ma questo non implica la necessità assoluta dell'estrazione; ci sono altre possibilità prima di arrivare a tanto.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Si, è possibile e non ci vedo niente di strano

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Sempre un pò deludente vedere la scarsa fiducia verso il proprio dentista che invece, come sottolineato da tutti i miei colleghi, si è espresso con grande professionalità e correttezza. Il ritrattamento canalare non è sempre così semplice e può comportare insuccesso ad aumentato rischio biologico per le strutture dentali: in alcuni casi la morfologia radicolare ed il contenuto canalare ci aiutano, per cui è possibile ritrattare senza difficoltà; in altri (per fortuna più rari, ma non così rari) troviamo radici particolarmente curve e/o presenza di strumenti rotti o cementi talmente duri da rimuovere che o non si riescono a rimuovere oppure, a causa degli strumenti utilizzati inevitabilmente con una certa aggressività, esitano in perforazioni radicolari, con conseguente rischio di perdere il dente. L'alternativa, se proprio il collega non ci riuscisse (e, ripeto, è stato molto onesto ad ammettere questa eventualità), è rivolgersi ad un Endodontista specialista che opera con Microscopio....il tutto a costi molto più elevati e comunque sempre a risultati non certi al 100%.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Mi sorge spontanea una domanda : Ma se il dente non le fa male per quale motivo vuole indagare? In qualsiasi caso vi sono degli ausili con i quali si riesce sempre a trattare una radice già devitalizzata. Cordialità

Scritto da Dott. Antonino Messina
Palermo (PA)

Come le hanno detto i colleghi alle volte i ri-trattamenti canalari non riescono per vari motivi, fra cui questo di cui si parla. Ci sono dentisti che sono molto avanzati nella pratica della endodonzia, e usando per lo piu il microscopio alle volte possono fare di più di altri. Ma anche loro non sempre riescono. Ci sono tuttavia delle alternative come una apicectomia qualora praticabile o una rizectomia. Cioè l'asportazione rispettivamente dell'apice o di tutta la radice "malata", salvando il resto del dente e riutilizzandolo per una nuova corona. Ma anche queste tecniche non è detto siano praticabili ed effettuabili in tutti i casi, ma prima di gettare la spugna ed estrarlo bisogna pensare a altre possibili soluzioni.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia