Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 6

Considerando che né il dente né la pallina mi fanno male, di cosa si può trattare?

Scritto da Roberta / Pubblicato il
Buongiorno, ho un dente (46) molto compromesso da una carie curata anni fa, ma che ha perso l'otturazione e non è più stata trattata. Recentemente la gengiva, all'esterno e piuttosto in basso (credo in corrispondenza dell'apice) si è gonfiata leggermente in una sorta di pallina dura e non dolorosa, forse solo un po' fastidiosa al tatto. Ha un diametro di circa 5 mm, è mobile ed escludo sia un linfonodo. Considerando il fatto che né il dente né la "pallina" mi fanno male, di cosa si può trattare? E in cosa consisterebbe la cura?
Sig. Roberta, qualunque lesione dei tessuti molli del cavo orale che non regredisce spontaneamente in 15 giorni deve essere accertata.(O.M.S.)

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Buongiorno Cara Signora Roberta. Descrive una recessione Gengivale ed un ascesso con fistola. E' probabile che il Dente sia in Necrosi e si sia formata una Osteolisi Periapicale causa dell'infezione e dell'ascesso. Non so dirle, perchè non la posso visitare via Web se la recessione sia una recessione di natura parodontale mucogengivale o una distruzione di tessuti molli ad opera dell'infezione stessa. Fare la Diagnosi è facile con una Visita Clinica, semeiologica, prognostica e pianificatrice della terapia e completata con una semplice Rx endorale! Si faccia visitare dal suo Dentista. E' così ovvio, non trova? :) Cari saluti e stia tranquilla e soprattutto non si faccia estrarre il dente. Questo non sarebbe una terapia ma una "sconfitta"! Mi raccomando!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Roberta buongiorno. E' buffo che lei chieda diagnosi su un monitor. Non sarebbe più saggio e facile recarsi da una dentista ed avere le risposte che desidera? E' probabile che si tratti di una fistola, ma cosa se ne fa di una diagnosi fatta a distanza? Saluti. E si faccia curare!

Scritto da Dott.ssa Vanessa Ciaschetti
Marostica (VI)

Senza nessuna radiografia e visita clinica, posso solo darle un'idea. Il dente in questione è probabilmente in necrosi (canali infetti con necrosi pulpare - nervosa), forse per un breve tempo le ha fatto male o forse no (la sintomatologia è variabile), inoltre, non essendo più stato curato, sarà distrutto dalla carie. All'apice della radice dovrebbe essere presente una fistola, strada di uscita dell'infezione che il dente dovrebbe a livello appunto radicolare: ascesso - granuloma - osteolisi periapicale con esito in tragitto fistoloso. E' normale sia asintomatica, periodicamente dovrebbe rompersi e da lì fuori-uscire liquido giallastro (pus). La cura consisterebbe nel curare il dente: ri-trattamento canalare, disinfezione e sigillatura apicale (con guarigione della fistola) e successiva ricostruzione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Come è già stato suggerito dai miei colleghi potrebbe essere una fistola come espressione della necrosi del dente. Basta una piccola radiografia periapicale per valutare la situazione. Se interessata mi contatti presso il mio studio di Aosta.

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Si tratta di una lesione cronica. Qualsiasi lesione cronica di norma è indolente. Lei dovrebbe affidarsi ad un dentista più bravo, dunque anche più caro, pena gravi conseguenze. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia