Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 12

Dovrò probabilmente devitalizzare un incisivo superiore

Scritto da Federica / Pubblicato il
Gentili Dottori, vi scrivo per avere un consiglio. Dovrò probabilmente devitalizzare un incisivo superiore e vorrei un buon lavoro anche da un punto di vista estetico. La mia preoccupazione è lo scurimento del dente. Il mio dentista mi ha detto che inevitabilmente col tempo tenderà a scurirsi, ad ingrigire. Altri due dentisti mi hanno risposto che dipende da chi la fa. Esistono forse tecniche diverse? Più o meno moderne? Come posso scegliere il dentista giusto? C'è qualche domanda che posso fare al dentista per capirci qualcosa? Consigliatemi per favore, non vorrei sbagliare. Grazie. Federica
Dipende da come viene eseguita e con che materiali. Si puó oggi sicuramente evitare il discromismo da devitalizzazione. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Federica, si pone problemi e preoccupazioni inesistenti, se non si verificano emorragie intra camerali pulpari, o se, pur verificandosi, vengono dominate bene, il dente non iscurisce. Quindi tranquilla. In ogni caso se dovesse succedere malauguratamente, esistono metodiche di sbiancamento interno od esterno o con faccette a seconda del grado di discromia, da risolvere sempre il problema estetico. Se il dente deve essere devitalizzato, va devitalizzato a prescindere se no lo perde! Il Dentista giusto è il suo Dentista! Esistono tecniche diverse. La migliore a mio avviso è la Tecnica cosiddetta di Schilder, molto sofisticata che io e mia figlia adoperiamo in Studio di regola, salvo eccezioni! Non è una tecnica moderna perchè ha diversi decenni ma è la migliore in assoluto, questo per parlare al suo "concetto di modernità"! Non tutto il Moderno è migliore dell'"antico"!Almeno così la penso io! Ci sono tecniche insuperate come quella di J. Schreinemakers per la costruzione delle protesi rimovibili totali che molti decenni. Come vede credere che il moderno sia sempre migliore dell'antico è sbagliato e discutibile! Il problema è che sono tecniche complesse, sofisticate e che non tutti sanno fare! In ogni caso è il Dentista che l'ha in cura che sceglie il tipo di tecnica più idonea al suo caso clinico. Io ho parlato solo in senso lato e per rispondere ad una sua richiesta. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

L’evenienza che un dente diventi scuro a seguito di una terapia canalare è remota, se la procedura clinica si esegue a regola d’arte. A determinare, infatti, l’antipatica pigmentazione grigio-nerastra che presentano talvolta i denti devitalizzati, sono residui di emoglobina, di frammenti di vecchie ricostruzioni o di ossidi metallici rilasciati dai sigillanti canalari.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Federica, lei ci parla di terapia e non di diagnosi che è fondamentale, visto che non si tratta di un dente sano. Con la diagnosi, la clinica, la valutazione radiologica in mano, si può dare la corretta risposta altrimenti non avrà mai certezze.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Indubbiamente esistono tecniche diverse anche se il discromismo è un ' evenientualità da tenere in considerazione.

Scritto da Dott. Elio Chello
Roma (RM)

Se va fatta la terapia canalare perchè il dente è già in necrosi, può darsi che un pò di discromia non si possa evitare, pur facendo una buona terapia; se la polpa invece è vitale (e allora, perchè devitalizzarlo?), non ci saranno problemi seguendo la procedura corretta.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Gentile Federica, il dente devitalizzato non si scurisce assolutamente se la cura è ben eseguita. Diventa scuro quando una parte della polpa del dente non viene eliminata e col tempo va incontro a processi degenerativi che scuriscono anche il dente. Ma se la camera pulpare viene aperta bene non ci sono problemi. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Non esistono tecniche diverse, esistono risultati diversi. Viste le sue alte aspettative, si rivolga al dentista più caro. L'iscurimento è veramente impercettibile, per operazioni eseguite da mani esperte. (Mani esperte.) Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Federica, una devitalizzazione ben eseguita non da' origine a discromie come chiarisce il dott. Petti anche se malgrado ci sono stati processi già' iniziati si può' porre tranquillamente rimedio. Cordiali saluti.

Scritto da Dott.ssa Barbara Boniello
Ciampino (RM)

Le discromie successive alla devitalizzazione dipendono in parte è vero dalle tecniche usate ma non bisogna dimenticare, come dicono i colleghi, e il dr. Ruffoni in particolare, le condizioni di partenza del dente, cioè dalla patologia da cui si parte.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia