Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 9

E' stato giusto questo intervento o se bastava una semplice sostituzione dell'otturazione con una nuova?

Scritto da ERIKA / Pubblicato il
Buonasera, ho 38 anni e in questo periodo ho dovuto fare la devitalizzazione all'incisivo laterale di dx superiore, che a parere del mio nuovo dentista era da più di un anno morto, e dopo l'intervento ho avuto parecchi dolori e mi sono gonfiata e ho preso per una settimana l'antibiotico. Ora è parecchio giallino ma il dentista mi parla solo di faccetta e non di altro. Poi settimana scorsa mi ha tolto una vecchia otturazione di circa 15 anni fa e mi ha detto che sotto c'era carie e mi sono ritrovata il mio dente dimezzato e con una corona da mettere su, si tratta del secondo molare di sx inferiore, vorrei sapere se è stato giusto questo intervento o se bastava una semplice sostituzione dell'otturazione con una nuova. Questo dente aveva meno otturazione dell'altro che dovrò sistemare e dalle lastre che vi allego si vede. Oggi mi è stata inserita la corona/capsula, ma è più grande del dente che avevo prima, è corretto? E poi mi lima spesso i denti che vanno a toccare, e mi da l'impressione che me li consuma per niente. Vi ringrazio della risposte che mi darete. Saluti.
Cara Signora Erika, buonasera, se ha avuto un ascesso ed il dente in causa fosse sicuramente quello di cui parla, evidentemente c'è una necrosi con osteolisi periapicale e/o periradicolare da necrosi endodontica o da endoparodointite. Bisognerebbe fare un sondaggio parodontale per fare la diagnosi differenziale! Il molare di cui parla, poi è probabilmente il primo molare inferiore Destro, ossia il 6- con la formula Italiana , detto 46 con quella internazionale! Premesso che la panoramica non è adatta per queste diagnosi radiologiche, sia della patologia dell'incisivo che di quella del molare perchè servirebbero delle Rx endorali e soprattutto una Diagnosi Clinica, diciamo che l'incisivo va ritrattato e forse curato parodontalente (dipende dalla Diagnosi di concomitanti tasche parodontali, ossia di Parodontite, vedendo dei setti interprossimali decapitati o addirittura con difetto ossei detti crateri. Il molare praticamente è una radice e si dovrebbe forse fare un perno-moncone rivestito da una corona in oro-porcellana o zirconio porcellana o altro materiale idoneo! Riguardo alla corona che definisce più grande come potrei mai io senza conoscere la sua situazione clinica, esprimermi? Ho cercato di risponderle perchè sento la sua ansia cara signora, ma non le sembra che si stia comportando con grande slealtà nei confronti del suo Dentista, dato che cerca conferme da altri Dentisti addirittura sul Web e "passo passo" di tutto quello che le viene fatto? Abbia più Fiducia e Stima e schiettezza verso il suo Dentista. Gli esprima i suoi timori, vedrà che troverà da Lui le risposte che cerca :) Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, difficile senza una visita clinica diretta, risponderle sulle eventuali modalità di intervento con un restauro più conservativo a carico del secondo molare inferiore anche perché la lastra, che lei allega, non è chiara da poterle rispondere in modo esaustivo. La mia risposta non può che partire dalla valutazione della corona protesica del secondo molare inferiore. Oggi esistono metodiche, materiali e tecnologie che consentono di ottenere una corona protesica di proporzione, funzione ed estetica simile ad un dente naturale. Sono contrario al molaggio del dente antagonista e tale valutazione, ovemai necessaria, va effettuata prima di procedere alla realizzazione del manufatto e la necessità comunicata al paziente. Denti, con struttura di smalto non porosa e ben mineralizzata, possono essere molati senza danno purché tale limatura si mantenga nello spessore dello smalto senza scoprire dentina. Le ripeto che, a titolo di esempio, ricorrendo alle ceramiche integrali è possibile ottenere estetica e funzione anche in spessori ridotti ed in assenza di spazio occlusale tra le arcate. Quanto all'incisivo laterale superiore, dalla sua radiografia ben si evidenzia l'area di osteolisi apicale con indicazione al trattamento endodontico. Le faccette di ceramica non sono indicate per denti devitalizzati ma per denti sani; meglio una corona protesica in ceramica integrale del tipo zirconia-ceramica o una corona in metallo ceramica del tipo oro-porcellana. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Macrì
Napoli (NA)

Gentile Sig.ra Erika, se ha dei dubbi e delle perplessità sarebbe meglio chiedere direttamente al suo dentista, da quello che posso vedere dalla panoramica l'otturazione precedente era abbastanza estesa e sembra di vedere effettivamente una carie secondaria, per cui credo che il trattamento sia corretto, per quanto riguarda il fatto che lima spesso i denti che vanno a toccare (come dice lei), cioè i precontatti, questo può essere messo in discussione in quanto durante la progettazione della protesi, se c'è mancanza di spazio è meglio ritoccare il dente da ricoprire e prendere una nuova impronta in modo da evitare di toccare i denti antagonisti, le dimensioni della corona poi, possono sembrare eccessive i primi giorni, si tratta di adattarsi alla nuova situazione e comunque non posso pronunciarmi non potendo vedere la corona nel suo contesto. In quanto al laterale superiore non ho elementi sufficienti per poter darle un parere, ma la soluzione della faccetta è sicuramente la meno invasiva, anche se si potrebbe provare con uno sbiancamento mirato, cioè solo su quell'elemento. Cordialmente Dr. Paolo Formenti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Formenti
Senago (MI)

Sig. EriKa, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici; purtroppo l'OPT non è l'accertamento diagnostico ideale per valutare se all'incisivo laterale SX occorreva un trattamento canalare, di norma vien ritoccata la corona protesica e non il dente naturale salvo casi particolari, noi a distanza senza conoscenze cliniche non possiamo dire nulla.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Come si può rispondere se ciò che è stato fatto era giusto o sbagliato senza averla visitata? Il laterale sup/dx sembra che avesse un granuloma, quindi è molto probabile che fosse in necrosi e necessitasse di terapia canalare; d'altronde i sintomi che ha avuto dopo (dovuti all'infezione) confermerebbero questo. Per quanto riguarda il molare inferiore, effettivamente l'otturazione semplice non sembra che fosse la terapia più adeguata: la sostanza mancante era troppo ampia, invece il fatto che la corona sia troppo grande e che siano stati limati i denti antagonisti è discutibile.PS: Io mi riferivo al molare inf/dx. Per quanto riguarda il sinistro, dalla sola visione della panoramica non si può dire come stessero effettivamente le cose, ci vorrebbe almeno una rx endorale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Gentile Sig.ra Erika, la panoramica non è un'indagine indicata per fare le valutazioni che ci chiede. Comunque sembra di vedere sull'apice dell'incisivo un'area di osteolisi che pertanto confermerebbe la necrosi del dente. Per quanto riguarda il molare non posso dare giudizi. Il secondo molare di sinistra sembra non avere neanche una otturazione, presenti su altri molari. Ma come già detto dare giudizi tramite una panoramica non è corretto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile ERIKA, deduco che il dente in questione sia il primo molare inf. di dx. Lo deduco dall'otturazione estesa presente. Una OPT non è sufficiente per darle una risposta concreta e fedele tanto quanto potrebbe essere se vista clinicamente. Approssimativamente una riabilitazione con una corona non mi sembra del tutto sbagliato, ma lo ripeto, che solo il suo dentista avrà potuto constatare la reale necessità perché conosce ed ha visto il caso clinico. Mi sorgono dei dubbi sul fatto di non aver eseguito delle radiografie endorali, sul fatto delle limature ai denti adiacenti e/o antagonisti, di averle proposto una faccetta su di un dente devitalizzato. Il laterale sembrerebbe avere una lesione periapicale, quindi sembrerebbe coretto la terapia endodontica. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Denys Bergamini
Pianiga (VE)

Quando il rapporto di fiducia è così "incrinato" è meglio affrontare direttamente con il professionista la questione o afferire ad altro professionista. Comunque quando si rimuove un'otturazione ci si limita a preparare la parte sana del dente e non a eliminarne in quantità indiscriminata. Penso che il collega dovesse rimuovere quanto ha rimosso per garantire la stabilità del risultato. Per l'incisivo le ricostruzioni se ben effettuate permettono ottimi risultati estetici anche se non duraturi come le faccette in ceramica. Quando i denti devitalizzato sono di colore più scuro si puó fare lo sbiancamento interno che però non agisce sulle otturazioni. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno la rimozione della otturazione a seguito di una infiltrazione può causare a volte la necessità di procedere con la costruzione di una corona protesica, le dimensioni della corona devono essere uguali agli altri denti ne più grossi ne più piccoli

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)