Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 8

Seguito alla domanda: E' giusto che io continui ad ingerire questa sostanza visto anche il mio stato?

Scritto da Arianna / Pubblicato il

Ho posto una domanda sull'eventuale tossicità in gravidanza del creosoto, ho ricevuto delle risposte ma non attinenti a quello che ho chiesto. In più di una infatti si è dato da intedere che non capisco niente e quindi a quanto pare non saprei nemmeno riportare cosa mi è stato riferito da un dottore. Non mi è parso di volermi sostituire ad un dottore nel modo in cui ho posto la domanda e se lo fossi di certo non sarei qui a porla. C'è un imprecisione è vero, capisco anche io che la devitalizzazione non è completa e che devo quanto prima rivolgermi ad un altro denista per concludere l'intervento, però il dottore che ha iniziato l'opera in urgenza ha "aperto camera polpare, inserito medicazione topica (a voce mi è stato detto creosoto -sono madrelingua quindi penso di aver inteso correttamente-), eseguito lavaggi canalari e reperito i canali" anche se non è riportato nella ricevuto mi ha detto più volte che un nervo, il più grosso l'ha già rimosso e in effetti durante l'operazione me l'ha pure fatto vedere, mi ha detto anche di aver fatto 3/4 del lavoro. Quello che chiedevo io è se era necessario attendere una settimana, come mi è stato detto dal dentista che mi ha operato, prima di riaprire il molare per concludere la devitalizzazione e quindi rimanere con questa sostanza in bocca per 7 giorni almeno oppure se potevo andare prima e concludere il tutto. Grazie.

 

Precedenti:
http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/devitalizzazione/8327_e-giusto-che-io-continui-ad-ingerire-questa-sosta.html

No. Penso non sia giusto ingerire questa sostanza. Del tutto desueta come medicazione. E in ogni caso i denti non vanno mai lasciati aperti con fori o forellini perche senno la infezione peggiora.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Arianna, il Creosoto è estratto dal Faggio e contiene, fenolo, lidocaina, eugenolo. Il Creosoto di per sè e il fenolo sono potenzialmente tossici, quindi bisogna sigillare bene l'otturazione provvisoria e i canali devono avere ancora la polpa affinchè il creosoto venga usato solo superficialmente sul pavimento della camera pulpare e, nelle donne in gravidanza in particolare , non direttamente nei canali ed oltre apice! Anche così l'assorbimento è talmente piccolo o inesistente da essere "sicuro" ma potenzialmente è tossico. Io non conosco lo stato di qualità dei suoi apici dentali e del suo osso periradicolare e della trabecolatura ossea, della sua radiopacità o raditrasparenza e della corticale che riveste tutto l'alveolo se sia frammentata o integra! L'unico che le possa rispondere è il suo Dentista! In ogni caso le consiglio di essere meno "aggressiva", essendo in stato gestazionale: "fa male al bambino"! Parli quindi con chi l'ha curata o col suo Dentista che terminerà la cura. Il tempo datole della settimana per me non ha senso, chieda al Dentista, come non ha senso aver fatto una terapia a metà, chieda al Dentista! Avevo già risposto in tal senso ed io posso rispondere non come vorrebbe Lei sentirsi rispondere ma come sento io che debba rispondere! Spero che sia chiaro! Cari saluti, stia tranquilla, senta subito il suo Dentista e non succederà assolutamente niente, anche se per dirlo e confermarlo, dovrei visitarla clinicamente e strumentalmente ed anamnesticamente!!!Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, il creosoto di per sé tossico, assorbito nel suo organismo attraverso una medicazione non ben chiusa per il periodo di una settimana non le arrecherà alcun danno. Aspettare una settimana, come giustamente sottolineato dal dott.Petti, non ha senso. La moderna endodonzia prevede per denti non necrotici anche la chiusura dei canali in un'unica seduta. Anche io , a volte sono costretto a rinviare un paziente di qualche giorno ma i motivi non sono legati alla tecnica ma alla stanchezza del paziente o ad una complicanza. Se il suo dentista è libero, può anticipare l'appuntamento anche a stasera. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Macrì
Napoli (NA)

Gentile Signora Arianna, nessuno ha sottinteso la sua ignoranza. Probabilmente la sua ansia sulla questione "creosoto" ha reso il suo tono un po' molesto. Concordo coi colleghi sulla opportunità di anticipare la corretta devitalizzazione del dente, per evitare la costante ingestione del creosoto. Il dentista che l'ha curata troverà certamente il tempo per rimuovere la medicazione, modificarla o quantomeno sigillare la cavità. E sia serena. Il suo nervosismo si trasferisce al bambino. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Vanessa Ciaschetti
Marostica (VI)

Può andare dal dentista anche subito.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Sig. Arianna, non si offenda, ma i pazienti a volte riportano i pareri del collega a loro modo, e noi a distanza esprimiamo parerei verso un collega senza sentire la sua opinione, per questo spesso vi indico di farvi scrivere, la diagnosi il tipo di trattamento ecc, perché quando una cosa è scritta è chiara per tutti e non può essere fraintesa e di norma è anche giustificata. Purtroppo non trovo corretto risponderle che è stato utilizzato un prodotto tossico e poi sentirmi dire dal collega che il prodotto che lui chiama creosoto non contiene fenoli, come un collega chiamava cobalto una pasta devitalizzante per il semplice fatto che avesse il colore blu, qui tutti ci leggono per cui mi sembra onesto che ci sia il massimo rispetto dei colleghi. Il consiglio è di ritornare dal collega per avere la sua opinione e un eventuale revisione della medicazione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Arianna, la mia risposta era sbagliata perché non ha trasmesso il significato delle mie parole. Tutto è veleno, niente è veleno. L'odore del fenolo che si sparge per la bocca poteva essere evitato, come si usa fare nel nostro tempo con delle paste disinfettanti senza fenolo applicate dentro la cavità del dente e chiuse ermeticamente. L'intervallo di otto giorni non è un termine canonico, anzi se ho tempo anche il giorno dopo posso continuare e migliorare l'impresa. Le posso assicurare che tutti i dentisti odierni, salvo qualche eccezione di retroguardia, non hanno in casa la formula eugenolo-canfora-fenolo, e se ne potrebbe sincerare da come è cambiato l'odore dello studio moderno, dove non ci devono essere odori di cucina o di pattumiera o di disinfettante canforato. Le ho spiegato le cose in un modo che meglio non sono capace. L'ammiro per l'amore che ha per la sua creatura. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Arianna, può procedere immediatamente alla terapia canalare definitiva del dente. Le consiglio in futuro una maggior attenzione alla prevenzione onde evitare il più possibile spiacevoli situazioni che richiedono interventi di urgenza. Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia