Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 8

E' giusto che io continui ad ingerire questa sostanza visto anche il mio stato?

Scritto da Arianna / Pubblicato il
Salve, sono alla 26 settimana di gravidanza e proprio oggi ho devitalizzato un dente in emergenza grazie ad un servizio di pronto soccorso odontoiatrico. Aveva iniziato a farmi male infatti proprio il giovedì sera prima del week end lungo. Il dottore che mi ha curato mi è parso molto competente, tra l'altro non è la prima devitalizzazione che faccio quindi ormai ho un po' di esperienza sulla mia pelle. Ho solo una domanda riguardo il fatto che mi sia stato inserito nel dente devitalizzato il creosoto che so essere non proprio innocua come sostanza. Questa procedura prima di sigillare i canali mi è stata già applicata altre volte ma questo dottore stavolta mi ha lasciato due buchini per far 'spurgare' dai quali continua ad uscire questa orribile sostanza. Ora io mi chiedo è giusto che io continui ad ingerire questa sostanza visto anche il mio stato? Fatico a sopportarla ma a quello posso resistere, quello che mi preoccupa è l'eventuale tossicità. Grazie e saluti.
Sig. Arianna, forse la cosa andrebbe rivista, per cui ritorni dal collega e si faccia mettere per iscritto la sostanza inserita, che poi ne riparliamo; spesso i pazienti non comprendono bene le spiegazioni dell'odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Arianna, il collega cui si è rivolta ha solo eseguito un intervento d'urgenza per la presenza di una pulpite ed ha inserito nel dente il creosoto che è una sostanza antipulpitica. Lei poi dovrà fare ricorso al più presto ad una corretta devitalizzazione poichè questa non è stata eseguita nella seduta ma, ripeto, è stata eseguita la sola urgenza. Probabilmente lei ha confuso l'urgenza odontoiatrica con la devitalizzazione. Le consiglio di rivolgersi ad un buon dentista per terminare la cura. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Arianna, concordo con il collega, quello che le è stata praticata è una procedura di pronto soccorso, ma la devitalizzazione prevede la detersione, sagomatura ed otturazione di tutto il sistema canalare del dente. Si rechi da un bravo dentista, possibilmente specializzato in endodonzia, per proseguire e terminare la terapia. Rimango a sua completa disposizione per ulteriori chiarimenti. Cordialmente

Scritto da Dott. Nicola Barbitta
Palermo (PA)

Gentile paziente, la sua perplessità è fondata e non solo per il suo stato. Esaurita la fase di pronto soccorso proceda celermente ad una terapia endodontica corrette onde evitare complicanze legate alla possibile necrosi del fascio vascello-nervoso (nervo). Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Macrì
Napoli (NA)

Cara Signora Arianna, non può avere "competenza" in endodonzia, infatti il Creosoto, che personalmente non uso, serve solo per fare una medicazione che allevi i dolori! Medicazione inutile perchè sarebbe stato molto meglio fare una pulpotomia d'urgenza e medicare con altre sostanze se non ci fosse stato il tempo di fare subito una terapia canalare! Quindi il dente non è "devitalizzato come dice lei" ma solo medicato! Vada quindi dal suo Dentista affinchè completi la terapia che in gravidanza, che è uno stato fisiologico della donna e non una patologia, può fare benissimo e tranquillamente con le dovute ovvie precauzione che non sto a narrare! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Arianna, credo che il creosoto fa parte dei miei antichi ricordi odontoiatrici e non é più stato utilizzato da svariati decenni. Può procedere tranquillamente verso una corretta devitalizzazione nonostante la gravidanza ed evitare anche ulteriori complicazioni che potrebbero presentarsi per la semplice medicazione del dente, che se tuttora asintomatico potrebbe essere morto. Scelga un professionista aggiornato e capace . Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Il creosoto, o meglio la combinazione di cloro-canfora-fenolo, è un antichissimo prodotto di farmacopea, oggi quasi scomparso. Non è velenoso come lei sospetta, oppure meglio direi che è sempre meno velenoso degli idrocarburi incombusti che si respirano alle fermate dei pullman. Come ho scritto, ripeto: tutto è veleno, e niente è veleno, dipende dalla dose. Anche il Brunello di Montalcino, a dosi esagerate, uccide. Non ci pensi più, e si cerchi un dentista che faccia sul serio, senza perdite di tempo. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Arianna, Il disinfettante endodontico a cui lei si riferisce è comunemente usato per le terapie endodontiche. Il suo utilizzo è limitato al solo uso topico endocanalare e non deve essere ingerito o entrare in contatto con le mucose perché le potrebbe irritare o sensibilizzare. Il suo utilizzo in gravidanza è da limitarsi ai casi selezionati e sotto il controllo del medico /odontoiatra di fiducia in base alla situazione specifica. Se fuoriesce la sostanza può ritornare dal suo professionista che sicuramente provvederà al caso. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Amato
Borgoricco (PD)