Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 9

Devo realmente devitalizzare il dente?

Scritto da clotilde / Pubblicato il
Da circa due giorni mi si è gonfiata la parte sinistra del viso. Il mio dentista ha detto che si tratta di un ascesso e che quindi, dovrei devitalizzare un dente che non mi fa male affatto. Mi ha anche prescritto una cura di antibiotici. La cosa strana è che lui guardava una mia radigrafia fatta ad ottobre. Ora mi chiedo: il problema sulla radiografia è comparso solo ora? Devo realmente devitalizzare il dente? E' possibile che ogni settimana mi trova un nuovo problema?
Sig. Clotilde, il viso gonfio è un dato di fatto, non un problema settimanale ritrovato dal suo dentista. È difficile esprimere opinioni o consigli, senza la minima conoscenza del caso. Le consiglio la lettura del bellissimo articolo "DA COSA POSSO CAPIRE SE IL MIO DENTISTA È ''BRAVO'' del collega Venerucci che troverà in questo portale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara sig.ra Clotilde, per poter esprimere un giudizio diagnostico sarebbe indispensabile che lei eseguisse una rx recente per vedere eventuali patologie in atto e quindi determinarne un piano di trattamento per risolvere il suo problema.

Scritto da Dott. Ercole Mereghetti
Rezzato (BS)

Premesso, cara Signora Clotilde, che non potendola vedere è "inopportuno" esprimere un parere, tuttavia abbiamo dei sintomi certi: il gonfiore, che indica che c'è un'infezione. Il dente che non le fa male, o è devitalizzato e ci sono dei problemi di necrosi e di infezione periapicale (intorno al dente) o è sano e l'ascesso ha un'altra causa (per esempio parodontale), o non è devitalizzato ed è semplicemente in necrosi! Basta fare una Radiografia endorale e un sondaggio parodontale...per stabilirlo...mi lascia perplesso che il suo dentista abbia osservato una Rx  fatta ad Ottobre...il che lascia intuire che "si aspettasse già un eventuale problema di futura infezione"...non gliene aveva parlato ad Ottobre? Detto questo ... fare subito una Rx endorale e prove termiche e di percussione assiale e trasversale sul dente/denti in questione, un sondaggio parodontale, fare una diagnosi e pianificare una terapia e somministrare ...dopo questa fase...antibiotici che altrimenti potrebbero mascherare i sintomi e le relative cause! In tutto basta una mezzoretta di visita! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Una diagnosi e la relativa terapia hanno senso solo se rappresentano l'espressione di un unico e consecutivo processo logico, che il Sanitario compie nella sua quotidiana pratica professionale.

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Gentile Clotilde, capisco che non le sia simpatico andare spesso a farsi curare dal dentista. Se però si è gonfiata la guancia, vuol dire che il dente è morto e bisogna fare la cura canalare. Altrimenti rischia l'estrazione. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Clotilde, dal tuo scritto trapela una "paura di essere imbrogliata" piuttosto che la classica paura del dentista. Ma non sempre l'incertezza di esprimersi in una diagnosi immediata vuole nascondere qualcosa di cattivo. Valutare una radiografia di qualche mese prima può aiutare a capire o, probabilmente, si va a cercare, un po' perplessi, una zona radiotrasparente, non ben definita e che per questo non era stata valutata all'epoca, che potrebbe dare qualche indicazione in più sull'evoluzione del problema. Allo stato attuale l'unica cosa da fare per salvare il dente è quella proposta: un trattamento antibiotico preventivo, una cura canalare (per la quale molto probabilmente non ci sarà neanche bisogno dell'anestesia, visto che il dente dovrebbe essere in necrosi già da tempo) e... una buona dose di fiducia: senza di quella il trattamento rischia di diventare interminabile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ettore Gaudiosi
Foggia (FG)

Signora Clotilde, la polpa del suo dente è in necrosi e la terapia da attuare è quella endodontica. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Signora cara, il rapporto trà medico e paziente è basato sulla fiducia. E' possibilissimo che il suo dentista, vedendo una vecchia radiografia, si sia fatto una idea perchè a volte si notano lesioni croniche che possono improvvisamente acutizzarsi e determinare quadri anche molto drammatici. Ma se la sua fiducia nell'operatore non vi è più allora cambi. ma cerchi di valutare se il collega nei suoi confronti magari è sempre stato scrupoloso ed affidabile perche si fà troppo presto a dire cambi. Un saluto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabrizio Campoli
Frascati (RM)

Quando il dente muore (necrosi) il dolore passa ma i batteri presenti nella polpa morta vanno in giro e creano l'ascesso ( il gonfiore sulla parte sx del viso!!!). Devitalizzi il dente!!

Scritto da Studio Odontoiatrico Associato Dr. M. Iancu P. e Dott.ssa L. Marchione
L'Aquila (AQ)