Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 14

Sono in cura da un dentista per una devitalizzazione

Scritto da marco / Pubblicato il
Buongiorno a tutti, sono in cura da un dentista per una devitalizzazione, con oggi sono 3 volte che faccio visita al dentista, ma senza risultati. Ho fatto cura antibiotica, ho preso antinfiammatori, mi ha fatto non so quante anestesie, ma appena mi tocca il nervo salto. Mi ha messo una pasta devitalizzante e stavo morendo dal dolore (per fortuna che sono riuscito a tirarla via con lo stuzzicadenti e dopo 2 minuti è andato via il dolore. Ora mi ha dato un 4 appuntamento e mi ha somministrato ancora antibiotici. Sinceramente non fido più! Oltretutto ho speso una fortuna in questi anni e non riesco neanche a mangiare. Otturazioni che cadono e i ponti che fanno male. Aiuto!!!
Caro Signor Marco, una pasta devitalizzante? Sicuro? Perchè se fosse così allora capirei perchè questo Dentista non è capace a fare una anestesia! Tra l'altro ovvio che tolta la "chiusura, lei non abbia più dolore perchè ha semplicemente decompresso il dente ma ora si è infettato di più! Non deve fare "da solo" deve far fare al Dentista, ma che sia un Dentista! Certo che non si deve fidare, mi dispiace dirlo, se tutto quello che avesse scritto fosse reale e raccontato in modo giusto! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Marco, incredibile che qualcuno usi ancora le paste devitalizzanti. La cosa mi sconcerta. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Signor Marco, non lo riferisce ma ho più di un sospetto che il dente in questione è un molare inferiore...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Dal racconto c'è una possibilità che nella pur civilizzatissima Parma ci sia un abusivo!! Od un low cost. Si accerti della identità del dentista e della sua laurea e provenienza della medesima.. In effetti però può essere possibile che sia difficile anestetizzare un dente infiammato, ma alla fine ci si deve riuscire. Un dentista preparato e con esperienza lo sa fare in genere. Una volta fatta una bella anestesia, si inizia la devitalizzazione e tutte le procedure atte a togliere il dolore più o meno immediatamente. Cioè al risveglio poi della anestesia, tutto scompare, o al massimo ancora una tachipirina e poi stop, fine dei dolori. A patto che in caso di infezione ci sia stata una efficace ed efficiente copertura antibiotica.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Via internet controlli nel sito della FNOMCEO se il suo è veramente un dentista. In caso contrario si rivolga ai Carabinieri. Comunque dalla storia che racconta la inviterei a cercare un altro professionista...

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)

In effetti la vicenda mi pare imbarazzante. Potrebbe essere opportuno - Verificare che il dentista ne sia uno vero ;) - Una terapia a base di antinfiammatori può giovare come preparazione alla anestesia - L'utilizzo di "siringhe elettroniche" con apposito aghi per un anestesia intra ossea risolve nel 90% i problemi di anestesia nei denti pulpitici, in particolare nei molari inferiori. - Una desensiblizzazione LASER, in mano ad un odontoiatra esperto è un altro ottimo coadiuvante nelle pulpiti. - La terapia antibiotica prolungata, in assenza di ascesso, in genere è superflua. Spero esserle stato di aiuto. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Roberto Rigano
PAVIA (PV)

Marco, la sua vicenda - nel suo pittoresco resoconto - rientra sotto le competenze dell'Ufficio Complicazioni Casi Semplici. Qualsiasi dentista di città o di paese o di campagna dovrebbe adempiere alla bisogna, senza strazio e senza emozioni. Servono mani solo (solo) moderatamente esperte. Si ricordi che un dentista non pessimo, appena medio, costa già caro. Il costo non dipende dalla avidità di denaro dei soggetti, ma dalla forza delle cose. Si ricordi di spendere bene ora, per non spendere troppo in futuro quando la sua bocca sarà sgangherata senza speranza di redenzione, e buona per un rappezzo con viteria da mostro di Frankestein. Si dia da fare subito, a cercare una faccia (faccia!) onesta. Le mani di fata sono inutili per il problemino del giorno. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente a sentire le sue problematiche avrei dei dubbi se tornare dal medico o cambiare. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Caro Marco, nel suo caso non servono laser stellari o siringhe elettroniche computerizzate ma un buon dentista. Ne cerchi subito uno. Cordiali auguri.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Le procedure descritte generano qualche dubbio. Nel mio studio (23 anni di endodonzia) non è mai entrata una pasta devitalizzante...

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia