Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 8

E' normale e che quindi il fastidio scomparirà o è anomalo?

Scritto da ANNALISA / Pubblicato il
Salve, volevo porvi questa domanda: Venerdì 7 settembre mi è stato chiuso con ricostruzione della corona dopo essere stato devitalizzato (praticamente in 3 sedute compresa l'ultima) il dente n.6 situato nella parte inferiore destra, dovrebbe essere il molare. Il dentista mi ha fatto una sola radiografia nel suo studio, dalla quale mi ha detto che la devitalizzazione del dente era riuscita perfettamente. Prima di devitalizzare il dente avevo un forte dolore tanto che ho dovuto recarmi da questo dentista con urgenza, non era quello dal quale mi recavo di solito, perche era in ferie ma non resistevo dal dolore. Comunque questo dentista mi è sembrato competente. Quindi tutto ok. Mi ha fatto pulizia della bocca, mi ha otturato anche il dente del giudizio in basso a destra in quanto era cariato. Il mio problema è che per quanto riguarda il dente devitalizzato dopo la pulizia e l'inserimento di disinfettanti (che mi aveva detto bisognava lasciare almeno una settimana nei canali prima di chiuderli definitivamente) nell'ultima seduta appunto quella nella quale avrebbe dovuto procedere alla chiusura e ricostruzione del dente) gli avevo detto che mi dava ancora un certo dolore, diciamo un po più di fastidio, ma mi aveva detto che era normale e di non preoccuparmi perchè dalla RX era tutto ok. Oggi a distanza di una ventina di giorni circa il dente devitalizzato mi dà ancora un certo fastidio, cioè durante la notte lo sento di più durante il giorno quasi per niente. Però se stringo i denti mi dà sempre una certa sensazione di fastidio. Premetto che non mi sono stati somministrati antibiotici. Volevo sapere se è normale e che quindi il fastidio scomparirà o è anomalo? e se è normale dopo quanto tempo scomparirà del tutto? Grazie mille in anticipo.
Sig. Annalisa, è semplice, dopo venti giorni dalla chiusura, basta richiedere una visita di controllo, dove potranno essere apportati dei ritocchi e rivalutato il trattamento, fino alla scomparsa della sintomatologia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Annalisa, una leggera dolenzia dopo 20 giorni circa può essere normale ed è impossibile stabilire il tempo della sua durata. Molto più opportuno è recarsi dal dentista che le potrà dare tutte le spiegazioni dopo aver effettuato una visita di controllo con eventuale radiografia endorale. La dolenzia potrebbe essere causata anche da un canale nascosto che pertanto può essere sfuggito al trattamento. Solo con una visita di controllo si potrà sciogliere il dubbio. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Annalisa, posso dire solo che può essere normale e può essere non normale, dipende dalla situazione clinica preesistente e da quella attuale. Se potesse postare una Rx endorale di prima della terapia canalare ed uno di dopo la terapia endocanalare, potrei forse essere più preciso ed aiutarla! Mi dispiace ma non posso fare di più per ora senza visitarla.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara sig. Annalisa, si rechi di nuovo dal suo dentista che le ricontrollerà l'articolazione. Consideri comunque che dopo una terapia canalare può' residuare per un po' di tempo una leggera dolenzia. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Tommaso Martella
Modugno (BA)

Via web, qualsiasi risposta venga data è possibile che poi sia quella giusta. Tra 10 giorni ritorni dal suo uomo, e si faccia spiegare. Chi sa di più, parla sempre più chiaro. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. ra Annalisa, penso che il suggerimento più corretto è quello di invitarla di tornare dal dentista che ha eseguito la devitalizzazione per un controllo. La dolenza potrebbe essere ancora normale, ma potrebbero esserci anche dei problemi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Annalisa, di norma il dente si chiude solo e solo se è completamente asintomatico. Dal momento che un sintomo dipende sempre da una causa, è logico pensare che se non si rimuove la causa, difficilmente se ne andrà il sintomo. Bisogna poi chiedere di vedere la rx che è stata fatta, non per valutare la competenza, ma per rendersi conto di quello che è stato fatto in quel momento e in quel giorno. Di norma la terapia antibiotica è quasi sempre necessaria, insieme ad una buona ed abbondante alesatura dei canali, dopo di che non ci sono mai problemi. Consiglio una buona rx digitale e se c'è granuloma all'apice procedere con un ritrattamento, in mani davvero competenti. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, lei parla di medicazioni che dovevano restare nel dente per una settimana, potrebbe essere quella la causa, perchè potrebbe trattarsi di paste che necrotizzano il nervo, tra l'altro nemmeno più consentite. Vada dal suo dentista e le spieghi il fatto, il dolore post operatorio può essere normale per qualche giorno, non per tutto questo tempo. Cordialmente

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)