Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 10

E' meglio estrarlo o fare la devitalizzazione?

Scritto da LUCIA / Pubblicato il
Buongiorno, vorrei chiedere un consiglio. Il dente in questione è il 2° dente in alto a sinistra, dopo il dente di giudizio. Il dentista ha detto che è morto. E' meglio estrarlo o fare la devitalizzazione. Non si rischia meno con l'estrazione? Poi volevo chiedere, se il dentista mi ha fatto male l'otturazione che ha toccato il nervo e mi ha fatto morire il dente, non dovrebbe essere obbligato a metterlo a posto senza i costi aggiunti? A me ha detto che lui chiude per ferie e non ha il tempo di seguirmi di andare da altro o aspettare fino a settembre e mi ha dato il preventivo X il lavoro. Cosa potrei fare. Grazie. Distinti saluti, Lucia K.
poster di denti "giudicati impossibili" e da me curati decine di anni fa ed ancora sani in bocca.Da casistica Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Lucia, buongiorno, si ricordi che un dente in necrosi come il suo o devitalizzato non è un dente morto ma ha gli scambi biologici tra interno ed esterno. Infatti si parla più correttamente di un dente Vivo e Vitale quando è sano e di un Denti Vivo e non Vitale quando è in necrosi o "devitalizzato", più propriamente " curato endodonticamente"! Inoltre esistono sintomi detti sinalgie che provengono dalla stessa metà della bocca e che il paziente non riesce a localizzare per l'incapacità del nucleo caudato del cervello a cui afferiscono queste vie nervose che portano il dolore di metà della bocca, per cui la causa vera del dolore può essere anche lontana! Il Dentista però ha tutte le armi cliniche e diagnostiche per scoprirle e chiarire la diagnosi ed impostare la giusta terapia! Deve fare però una visita Odontoiatrica completa, a regola d'arte che veda coinvolta tutta l'Odontoiatria dalla conservativa alla endodonzia, alla Parodontologia (tasche parodontali e recessioni parodontali e gengiviti) alla Gnatologia (precontatti e malocclusioni) all'Ortodonzia etc. Una visita Odontoiatrica è un atto medico importante e colto che richiede almeno un'oretta oltre un'altre mezzoretta per informare il paziente (consenso informato). Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perchè la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certa che tutte le patologie "saltano fuori"!Detto questo, se la situazione clinica lo consente e lo consente quasi sempre, per non dire sempre, il dente è bene curarlo "devitalizzandolo". Le lascio un poster di denti "giudicati impossibili" e da me curati decine di anni fa ed ancora sani in bocca.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Lucia, un dente è sempre meglio curarlo che estrarlo. Poi in una carie profonda è possibilissimo che il dente dopo un certo periodo di tempo vada in necrosi. Non vuol dire che è stata fatta male l'otturazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Ci sono diversi ragionamenti che non funzionano nella sua domanda... primo, è tutto da dimostrare che il dentista "abbia fatto male l'otturazione", lei non specifica quanto tempo fa è stato realizzato questo restauro e non può sapere quant'era profonda la cavità creata dalla carie nel suo dente. Se il collega ha ritenuto di cercare di preservare la vitalità del dente lo ha fatto nel suo interesse, non per un proprio tornaconto; il tentativo non andato a buon fine non la esime dal saldare l'onorario per le terapie aggiuntive che si rendono necessarie, le ricordo sempre nel suo interesse. Per quanto riguarda l'opzione di estrarre il dente mi pare evidente che a una mutilazione, perchè di questo si tratta, sia sempre da preferire una cura conservativa se ci sono le condizioni per mantenere il dente... mancando la documentazione (esame obiettivo e rx panoramica e endorali del dente) è impossibile darle un parere sul caso specifico. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Dente morto è una parolaccia. Dente con la polpa (midollo) senza vitalità va meglio. Curare è sempre meglio che togliere, in ogni parte del corpo umano. Quando un dente è perduto, si fa l'impianto di una vite nell'osso come fosse legno, osso che deve reggere un dente finto. Si capisce dunque che l'impianto è una seconda scelta, e si capisce allora che i dentisti più bravi sono quelli più avanti nelle prime scelte. Il dentista che chiude per ferie brillanti è meglio che lasci lavorare i colleghi più diligenti. Servono mani esperte, di un nuovo dentista onesto e rispettoso. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Lucia, non è lei che deve decidere cosa è meglio per il suo dente, ma il suo odontoiatra. Le cure prestate dovranno essere retribuite, al 100% perché la necrosi di quel dente non è imputabile a cure non corrette.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Lucia, se il dente è "morto" deve essere devitalizzato e non tolto. Ad estrarlo si fa sempre a tempo. Se non può essere curato ora dal suo dentista, vada da un altro ma non attenda tempi troppo lunghi. Cordialità

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.ma Signora Lucia, l'unica cosa da fare è curare il dente. Se il suo dentista chiude per ferie, si rivolga ad un altro professionista. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile paziente senza un esame clinico accurato ed eventuali esami radiografici, non è possibile rispondere alle sue domande. Cordialità

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Sig.ra Lucia: posso solo aggiungere che solo con un esame clinico e una rx potrei darle un consiglio idoneo...:senza impegno se desidera. dr.Luca Bolzoni-Milano

Scritto da Dott. Luca Bolzoni
Milano (MI)

Gentile Signora, lei è tenuta a pagare la terapia che le viene praticata, così come il medico è tenuto ad operare secondo "scienza e coscienza"! Il suo dentista ha ritenuto opportuno farle una ricostruzione senza procedere alla terapia canalare. Adesso, se la polpa dentaria è andata in necrosi, diventa necessario procedere alla devitalizzazione e, forse, anche alla ricopertura del dente con una corona protesica. Questo ha un suo costo per curare e mantenere il dente. L'estrazione è invece indicata quando non vi sono più possibilità di cura. Se ha urgenza, oppure se non ha più fiducia nel suo dentista, vada da un altro. Altrimenti aspetti settembre. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia