Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 14

Posso devitalizzarlo senza anestesia?

Scritto da melania / Pubblicato il
Salve, ho un pò di problemi, vi spiego. Sono allergica all'anestetico, ho un dente che va estratto e un'altro che deve essere devitalizzato, il punto e che oltre all'allergia, sono incinta! cosa posso fare? posso devitalizzarlo senza anestesia? in gravidanza potrei fare, l'anestetico senza adrenalina, e che cos'e' questo farmaco, potrei farlo tranquillamente? vi ringrazio per la vostra gentilezza aiutatemi, grazie.
Mettiamo in chiaro alcuni punti. L'ignoranza dei medici, compresi i dentisti, purtroppo in alcuni casi è abissale. - in gravidanza si possono fare anestesie locali per i denti, che non sono dannose per il bambino - meglio evitare la verde, non c'è nessun motivo scientifico per usare un anestetico senza adrenalina. Meglio quello con vasocostrittore per una serie infinita di motivi - l'allergia all'anestetico è una entita' nosografica (una situazione clinica) di estrema rarità, e semmai non è presente con tutti gli anestetici a disposizione. Non si può diagnosticare o auto-diagnosticare una allergia per aver avuto magari qualche palpitazione per ansia, al momento della visita del dentista. Come è stata fatta questa diagnosi?? Con delle prove in un centro allergologico?? E quali sono state le manifestazioni cliniche della allergia? Rash cutaneo? Edema della glottide? Shock anafilattico? Queste sono vere manifestazioni cliniche di allergia.. -in definitiva da un lato abbiamo problemi seri e concreti (un dente infetto da togliere etc, cose che davvero possono far danni al bambino e alla mamma) dall'altra un mucchio di balle cosmiche. Provi a chiedere al ginecologo che la segue, purchè sia un medico ospedaliero di sala operatoria: le confermerà ogni virgola della mia risposta..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora Melania, si parla di allergia ad un farmaco solo se questa è certificata dopo averla testata, da parte di un allergologo! E' stato un allergologo a dimostrare che lei è allergica agli anestetici? E a tutti? Mi sembra alquanto strano perchè potremmo dire che è talmente rara da poter affermare quasi che non esista! Poi la Gravidanza. Ancora una volta come giustamente ha sottolineato il Dr. Passaretti, Collega e caro amico. La gravidanza, cara Signora mia è uno stato Fisiologico della donna. Non uno stato Patologico ed in esso può fare tutto se ovviamente prosegue tutto bene!Può fare qualsiasi terapia, anestesia e radiografia endorale, non le OPT o altre Rx grandi per patologie mediche! Ci ragioni su. Nessuna donna in età fertile può sapere se è iniziata una gravidanza o no ogni volta che va per una cura dal Dentista. Bisognerebbe, se fosse vero che potrebbe essere pericoloso fare le terapie odontoiatriche, sottoporre al test di gravidanza, sistematicamente tutte le donne che si recano da un Dentista per qualsivoglia terapia od accertamento, dopo che si sono astenute da ogni rapporto sessuale per il numero di giorni in cui il test non può risultare positivo se fosse iniziata una gravidanza! Quindi si rilassi.Anche ai primi giorni di Gravidanza non può accaderle niente nè può accedere niente al feto anche se in stato embrionale! Ovvio che poi una volta che una donna sapesse che è in gravidanza, allora bisognerebbe sentire il Ginecologo per sapere se tutto procede normalmente o se c è qualche anomalia patologica nel suo decorso e comportarsi di conseguenza! Chiaro? Ed ora veniamo all'anestetico senza adrenalina!!! l'anestesia locale in Odontoiatria con vasocostrittire, ossia adrenalina, assolutamente innocua le fa paura. La letteratura scientifica internazionale ha ormai da tanto tempo dimostrato questa innocuità dell'adrenalina eppure l'evidenza scientifica fatica molto ad affermarsi e pazienti, ma soprattutto Odontoiatri, Medici e addirittura Cardiologi rimangono inspiegabilmente legati a vecchie e superate idee senza alcun fondamento e continuano a pretendere, i pazienti, e a somministrare e raccomandare i Medici, Odontoiatri e Cardiologi, l'uso della anestesia senza adrenalina, impropriamente chiamata "verde"!Vorrei poi spendere due parole per questa pessima abitudine di non utilizzare il vasocostrittore nei cardiopatici o in altre patologie, in particolare in interventi che possono essere "dolorosi" infatti la parte dell'anestetico che è pericolosa è la carbocaina (o altro anestetico) che ha un effetto inotropo negativo sul cuore , non solo ma non dando anche la Adrenalina che ha lo scopo di ischemizzare localmente i vasi sanguigni e quindi trattenere più a lungo in loco l'anestetico, esso passa il sistema vascolare periferico più velocemente, viene assorbito in massiccia quantità e agisce negativamente sul cuore o su altro, ottenendo quindi l'effetto contrario, non solo ma di regola si sente più dolore , questo perchè l'anestetico è stato assorbito subito e l'organismo sa come risponde? Risponde con la massiccia increzione di adrenalina che è in quantità estremamente più alte della adrenalina normalmente presente in un anestetico; quindi in un intervento potenzialmente doloroso come una avulsione dentale o come un intervento chirurgico parodontale o di altra natura, anche una semplice cura conservativa restaurativa , anche in cardiopatici e in quelle situazioni in cui sarebbe preferibile non far arrivare al tal organo o cuore o rene o altro o feto, adrenalina , il sistema migliore è non far soffrire minimamente affinchè l'organismo non immetta in circolo quantità massive di adrenalina endogena e il sistema più efficace è usare anestetico con adrenalina che tra l'altro, rimanendo più a lungo in loco per il vasocostrittore, ha un effetto inotropo negativo sul cuore più leggero! Questo concetto purtroppo non è recepito dalla maggior parte dei Dentisti, dei Medici e addirittura dei Cardiologi ma col conforto degli studi e pubblicazione scientifiche e argomentazioni portate dai più grandi Cardiologi Italiani e del Mondo, è dimostrato che è così.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia ed Endodonzia, la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Signora, concordo col Dott. Passeretti: un po' di anestetico locale con vasocostrittore non le accelererà il parto, nè le causerà chissà quale ischemia o ipossia.... Sono davvero balle! Riguardo l'allergia, si faccia dare dal suo dentista una fiala dell'anestetico che dovrà adoperare ed una prescrizione per esame allergometrico a tale prodotto. Vada poi, con la fiala e la prescrizione, in un centro specializzato (il dentista o il ginecologo o il suo medico di base sapranno indirizzarla), si sottoponga a questo semplicissimo esame, e riporti il referto e la fiala usata al suo dentista. Abbia cura di mettere in contatto ginecologo e dentista, ma solo per un riguardo di correttezza, e stia tranquilla! Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Rispondo alla sua domanda. Certamente può fare tutto senza anestesia, solo se ha delle colpe da espiare, ma sarebbe più semplice fare le cose giuste. L'anestetico ha una struttura chimica molto semplice, che si dice molecola, così semplice che è impossibile che dia allergia. Potrebbe accadere (voglio proprio spaventarla) che ci sia allergia contro gli additivi che fanno da stabilizzante. Attualmente non si conoscono casi in Italia. Per spaventala di più, se attraversa la strada con il semaforo verde lei è sicura di arrivare sull'altro lato sana e salva? Le compagnie di assicurazione dicono di no! Senza scherzare ancora, le dico che il dentista è anche un medico. Si affidi a chi ha mani esperte, che le renderanno la bocca pulita e sana per rispetto della salute della sua creatura. Ciao, mamma!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Come giustamente dice il collega precedente, in gravidanza si può fare tranquillamente l'anestesia, non è nocivo per il nascituro, inoltre anche la ipotetica allergia all'anestesia di cui lei parla, è un evento rarissimo, quindi gentilissima signora, si accerti che si tratti veramente di allergia, e se si a quale anestetico è allergica?, esistono diverse molecole di anestetico, in commercio ed i centri di allergologia ne possono testare qualcuno che potrebbe utilizzare. Distinti saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Enrico Deodato
Bari (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Melania, prima di tutto la diagnosi di allergia va posta scientificamente, spesso si confondono altre patologie con allergia. L' anestetico di per se causa allergia in rarissimi casi. Generalmente più pericolosi sono gli stabilizzanti e i conservanti. Questi possano cambiare da casa biofarmaceutica ad un altra. Pertanto non bisogna testare un anestetico, ma una determinata formulazione, che con il tempo può anche cambiare. Per quanto riguarda la gravidanza, può tranquillamente fare l' anestesia con adrenalina se tutto procede bene. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Melania, si rivolga tranquillamente a un semplice odontoiatra, che provvederà alle corrette cure o la invierà alle strutture di competenza. Forse certe cure, se era possibile, andavano eseguite prima della gravidanza

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent. sig.ra Melania, l' allergia all'anestetico locale è estremamente rara (in 30 anni di carriera io non ne ho vista una), credo che questa diagnosi che le hanno fatto sia quantomeno affrettata. Per quanto riguarda la devitalizzazione, potrebbe esser fatta senza l'anestesia soltanto se il dente in questione abbia la polpa in necrosi, ma l'estrazione sicuramente no! Se dovesse appurare, con apposite analisi, che l'allergia (come penso) non esiste, si faccia fare tranquillamente l'anestesia anche se è in gravidanza: non ci sono pericoli, specialmente oltre il terzo mese- Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Lo stato di gravidanza non vieta il ricorso all'anestesia. Semmai dovrà fare dei test allergici per capire quali molecole può tollerare (sempre che sia realmente allergica). Non faccia l'errore di sottoporsi a trattamenti senza anestesia, poiché il dolore accusato dalla madre può danneggiare il bambino.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Capita spesso che dei nuovi pazienti ci riferiscano di essere allergici all'anestesia o di poter fare solamente quella verde. Come i miei colleghi le hanno esaustivamente spiegato l'allergia all'anestetico è estremamente rara e comunque non può essere allergica a tutti gli anestetici. Si faccia guidare dal suo dentista di fiducia e vedrà che risolverà il suo problema senza inutili sofferenze.

Scritto da Dott. Paolo Fulgenzi
Pescara (PE)