Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 11

Dente in pulpite. Si può evitare la devitalizzazione?

Scritto da LOREDANA / Pubblicato il
Buongiorno, tutto si è svolto in una settimana, il 3/11 inizio ad avere dolore agli ultimi due denti superiori sx, non riesco ad identificare bene quale dei due, mercoledi il dentista dalla radiofrafia mi diagnostica una pulpite e mi devitalizza l''ultimo dente, senza prescrizione di farmaci. Il dolore aumenta e sono costretta a prendere dell''oki, mi viene anche una bella bolla (fistola) e venerdi il medico interviene chirurgicamente per devitalizzare anche l 'altro dente (di cui trova due radici necrotiche e due vitali) e a pulire l'infezione scavando bene l'osso) 4 punti di sutura. Due tipi di antibiotici da prendere ora sono qui , non ancora perfettamente in forma con questa domanda, ma il medico non poteva evitarmi questo trauma? Grazie
Buongiorno Sig.ra Loredana, vi sono delle incogruità in ciò che riferisce, non si capisce perchè si è dovuto intervenire chirurgicamente per trattare il secondo dente e non si sia devitalizzato in modo tradizionale, non riesco a darle dei consigli utili. Chieda al suo dentista di spiegarle bene il tutto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Franco Massimo Casella
Torino (TO)

Probabilmente non ho capito, ma cosa significa devitalizzazione chirurgica e siccome sono curioso mi piacerebbe saperlo

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Gentile Loredana, il dubbio dei colleghi è anche il mio, non saprei cosa dirle. Chieda spiegazioni sulle procedure al suo dentista. In buona fede credo che il collega abbia fatto tutto il possibile per risolvere il disturbo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Nel dolore pulpitico spesso è difficile diagnoticare in prima istanza la provenienza: infatti prima di procedere alla terapia canalare dobbiamo essere sicuri di intervenire sul dente responsabile. Inoltre non capisco come mai in presenza di una fistola il collega abbia eseguito un intervento"chirurgico-endodontico", considerato che la terapia ortrograda è quella più indicata: si faccia spiegare bene il tutto dal suo dentista. A disposizione

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

La Signora si spiega in maniera molto approssimativa, com'é naturale. Credo, pertanto, che il suo dentista abbia operato al meglio, effettuando due terapie endodontiche, di cui una con otturazione retrograda od ortograda. Non é possibile, comunque, dare un parere senza rxgrafie. Per evitare tali traumi in futuro consiglio alla Signora di effettuare le consuete visite semestrali di controllo, onde evitare spiacevoli sorprese. Cordiali saluti.

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Sig.ra Loredana, probabilmente, entrambi i denti abbisognavano di cure, ma essendo con patologie diverse, differenti sono state le terapie applicate. Sicuramente, il secondo intervento era da trattamento chirurgico, ma sentendo la sua descrizione può nascere qualche dubbio, per cui come già richiesto dai colleghi chieda spiegazioni al suo odontoiatra e ci faccia sapere.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Loredana, nel Suo caso specifico, non c'è soggetto migliore se non il collega che l'ha operata per chiedere ulteriori informazioni, successivamente potremmo darle delle delucidazioni. Mi porrei un ulteriore domanda, nel caso del trauma che Lei riferisce, se non ci fosse stato l'intervento del collega, a che cosa sarebbe andata incontro? Distinti saluti

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Buongiorno, senza un rx è difficile capire quello che è successo. Faccia le stesse domande al suo curante. Un trattamento chirurgico anche il meno invasivo ha qualche strascico...Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le Loredana si rilassi, se il collega non fosse intervenuto sicuramente sarebbe finita molto peggio. Abbia fiducia e continui le sue terapie e le visite periodiche di controllo. Cordialità

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Gent.le Sig.ra Loredana, dalla sua esposizione non è molto chiaro quello che le è stato eseguito. 1) devitalizzazione di un elemento ( secondo molare sup sx ) ; 2) dolore successivo al trattamento e intervento anche sull'altro dente: ma cosa le è stato eseguito su questo? Lei riferisce che sono stati trovati dei canali necrotici e uno vitale e poi che le è stato "pulito" l'osso ( ???? ). Vuole forse dire che il collega ha contemporaneamente eseguito un trattamento canalare e contestualmente una apicectomia ( ma di quale radice ) per rimuovere un granuloma? Ma questo avrebbe dovuto già evidenziarlo dalla prima radiografia! Purtroppo quello che riferisce non è sufficiente a comprendere quello che le è stato fatto. Le consiglio di farsi rispiegare bene i trattamenti eseguiti ( ma un preventivo, un consenso alle cure non ce l'ha ? ) e poi di ricontattarci. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)