Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 16

E' normale prescrivere antibiotici prima della devitalizzazione di un dente che non fa male?

Scritto da anne / Pubblicato il
E' normale prescrivere antibiotici prima della devitalizzazione di un dente che non fa male? Un mesetto fa sono andata dal dentista in Tanzania (vivo in Africa) e ha visto che una vecchia otturazione era incrinata e il passaggio aperto fino alla polpa. Mi ha detto di procedere il piu' rapidamente possibile a una devitalizzazione(non potevo farla li perché stavo per trasferirmi), e nel frattempo, di mangiare sull'altro lato, pulire ecc, e di tenermi sempre vicini gli antibiotici che mi ha prescritto per un eventuale ascesso. Io non sentivo niente (apparte quando ha soffiato aria per vedere se buco e polpa comunicavano) e tuttora sento soltanto una leggera sensibilità quando lo spazzolo e premo con lo spazzolino. Adesso sono in Ruanda e una settimana fa un pezzetto di otturazione è cascato. Oggi sono andata dal nuovo dentista, e mi ha detto che non puo' procedere alla devitalizzazione senza che io prenda amoxiclin per 5 giorni, perchè sennò si infiamma dopo l'intervento. Odio prendere antibiotici, soprattutto senza motivo, e non avendo mai sentito dolore a questo dente, e non avendo mai prima preso antibiotici in preparazione di una devitalizzazione, mi piacerebbe sapere la vostra opinione... Grazie!
Cara Signore Anne, che dirle, probabilmente il Dentista ha constatato con prove termiche e percussioni assiali e trasversali ed una Rx endorale che il dente è in necrosi e preferisce prescrivere una copertura antibiotica prima di fare la terapia canalare. Giusto o sbagliato che sia, non ha molte alternative se non fare quello che le viene prescritto dal suo Dentista se no lo metterebbe in imbarazzo terapeutico per quelle che sono le sue abitudini. Rimanere così con un dente che è in necrosi o in sintomatologia radicolare della polpa, ossia sensibile al caldo e non al freddo perchè sta andando in necrosi e rimangono ancora frustoli di polpa vitale nella parte più apicale delle radici, rimanere così non può. Gli antibiotici la aiutano in ogni caso a "vincere" l'infezione. Li prenda, associando fermenti lattici come enterogermina o neolactoflorene se non fosse intollerante al lattosio e vitamina b in complesso B ed abbia fiducia nel suo Dentista. Scusi la lunghezza ma non si può dire un si o un no secco, senza conoscere la sua situazione clinica.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Anne, io, abitualmente non prescrivo antibiotici, a meno che non ci sia un ascesso evidente. Se il dente e' vivo l'antibiotico non serve; se e' necrotico (mi sembra che il dentista pensi questo) si potrebbe anche prescrivere, pero' falserebbe il risultato della terapia canalare. Diciamo che non e' inutile ma io non li prescrivo.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Gentile Anne, probabilmente il suo dentista a seguito di visita avrà constatato la possibile presenza di una necrosi pulpare tanto da prescrivere antibiotici di copertura altrimenti in caso di polpa vitale gli antibiotici non hanno indicazione. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Anne, personalmente non prescrivo antibiotici se il dente non manifesta un ascesso. Però non posso giudicare l'operato del collega senza una rx endorale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Anne, ogni caso è diverso dall'altro e, pertanto, vi sono denti da trattare con terapia canalare che non necessitano di copertura antibiotica ed altri sì. Se il Collega ne ha ravvisato l'opportunità di prescriverlo non vedo la ragione di non avergli fiducia. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Anne, lei odia assumere antibiotici, ma anche un medico difficilmente li prescrive se non sono necessari, per cui se ci si vuole curare, si deve seguire tutte le indicazioni alla lettera.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentma Sigra Anne, come esplicitato benissimo dal Dr Santomauro, dipende dai casi. Il collega che l'ha visitata ha ravvisato che il suo è uno di quelli. Non si può dubitare di un professionista solo perchè le ha prescritto degli antibiotici: dove sta il reciproco rapporto di fiducia tra medico e paziente? Cordialmente.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Anne, se le hanno prescritto degli antibiotici è sicuramente per il suo bene e per un migliore successo della terapia dentale prevista. Non è possibile senza averla visitata fare obiezione su questo punto. Si affidi al professionista e si faccia guidare. Cordialmente

Scritto da Dott. Michele Paradiso
Nichelino (TO)

Appunto, odia prendere gli antibiotici senza motivo e la cosa è assolutamente condivisibile. Ma qui un motivo c'è, il suo dentista ha detto di prenderli. Magari è una precauzione, magari nel suo caso esagerata, probabilmente non inutile, ma abbiamo persone che scrivono chiedendo spiegazioni per un comportamento opposto. O si fida o non si fida, io mi fiderei. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile signora, si può dire io odio gli antibiotici....ma se il suo medico glieli ha prescritti, anche odiandoli le consiglio caldamente di prenderli. Sa, nessun medico consiglia una terapia se non ne ravvisa la necessità: segua il consiglio del Collega Petti e segua la prescrizione. Il paziente segue ed esegue.

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)