Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 9

La devitalizzazione è avvenuta dopo una forte pulpite e ho sofferto quasi un mese

Scritto da giulia / Pubblicato il
Salve, due mesi fa ho subito una devitalizzazione al molare di destra, dopo la limatura per l'inserimento di un ponte. Devo precisare che il molare era da quasi vent'anni in posizione inclinata in quanto priva di entrambi i pre-molari. La devitalizzazione è avvenuta dopo una forte pulpite e ho sofferto quasi un mese. Ora dovrei fare il ponte a sinistra ma non voglio più fare alcuna limatura, anche perchè il molare di sinistra si trova nella stessa situazione di quello di destra e temo si verifichi la stessa pulpite. Il medico mi ha detto che è possibile come no e che se voglio potrei fare una devitalizzazione preventiva. Leggendo sul vostro forum mi pare di capire che non ci sia pratica peggiore... che fare? Rischiare? Provare un'altra pulpite? Devitalizzarlo prima? Aiuto!
Cara Signora Giulia, cosa significa devitalizzazione preventiva? Non significa nulla. O ci sono le indicazione per una terapia canalare o non ci sono. Non mi addentro sul fatto che il molare sia inclinato. Ne parli col suo Dentista. Ha preso in considerazione se la sua bocca se lo può permettere, nel senso che se i due premolari mancanti non hanno creato squilibri occlusali gnatologici, di fare due impianti? Non conosco la sua situazione clinica della zona e della bocca intera e del suo organismo intero. Non posso quindi dare consigli validi via web. Mi spiace. Le posso dire solo che il medico che deve preparare un moncone protesico sa se il dente va devitalizzato oppure no! Quindi non ci devono essere problemi. Se ci sono, la diagnosi è stata carente!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giulia, il paziente non deve dire all'odontoiatra le procedure che deve effettuare, perchè lui non è competente nella materia, per cui se non vuole avere complicanze deve lasciare tutte le scelte al suo odontoiatra. Questo vale solo se il suo odontoiatra è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La scelta terapeutica spetta esclusivamente ad un medico. Lei può accettare la terapia proposta oppure no, ma facendolo se ne assume la responsabilità. Non conoscendo la situazione, non posso nemmeno fare delle ipotesi, in questo momento sarebbero solo dannosi commenti e per di più inutili allo scopo. Provi a dialogare di più col dottore e insieme trovate la soluzione migliore. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Giulia, quando si vuole mettere un ponte usando un dente inclinato bisogna spesso limare molto il dente per renderlo parallelo agli altri denti. Una alternativa e raddrizzarlo tramite l'ortodonzia. Chieda consiglio al suo dentista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Giulia, il suo odontoiatra è un professionista laureato e abilitato e spetta solo a lui prendere decisioni terapeutiche valide per la salute della sua bocca e nutro dei forti sospetti che le abbia detto "...che se voglio potrei fare una devitalizzazione preventiva" e che, fra l'altro, non si comprende cosa volesse significare. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Giulia, ritengo che la persona più indicata a stabilire il da farsi sia il suo dentista. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Si faccia rispondere dal suo dentista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentile Sig. Giulia, il suo è il classico caso di poca comunicazione medico/paziente !!!! lei non deve far altro che PARLARE col suo dentista che a sua volta capirà che probabilmente è essere stato carente nell'informazione che le ha fornito e di sicuro colmerà la lacuna. Si ricordi che solo il dentista che la visita può porre una diagnosi precisa e quinti proporre un trattamento : al paziente spetta solo il compito di accettare o meno il trattamento proposto. Auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Mi associo a quanto scritto dal Dott. Ruffoni

Scritto da Dott. Giuseppe Guiducci
Pescara (PE)