Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 7

Dopo due giorni dal compimento della seconda seduta il dente si è rotto e una parte è caduta

Scritto da antonio / Pubblicato il
Salve, circa due settimane fa ho iniziato la devitalizzazione al secondo premolare lato sx che doveva essere compiuta in tre sedute, dopo due giorni dal compimento della seconda seduta il dente si è rotto e una parte è caduta. Premetto che il dente non mi da alcun fastidio ed è indolore. Il dentista che si sta occupando della mia devitalizzazione può lo stesso ricostruimi il secondo premolare e completare la cura? La ringrazio in anticipo della risposta, cordiali saluti.
Sig. Antonio, lo deve chiedere al suo odontoiatra e controlli anche se è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La ottima risposta dell'amico dr. Ruffoni fa intendere che forse ci si deve accertare che sia un vero dentista laureato. E questo mi sembra davvero raccomandabile..!! Ma che si fratturi una cuspide di un dente molto rovinato, può succedere nelle varie fasi della devitalizzazione, quando c'è ancora il cemento provvisorio, specie se si è fatta la preparazione iniziale della forma della pulizia della carie in modo frettoloso, magari per dedicare più tempo alla cura dei canali, rimandando alla seduta finale l'abbattimento di pareti troppo indebolite etc. In buona sostanza può succedere e bisogna però vedere se è grave o no. Potrebbe essere una stupidaggine..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Terapia Chirurgica Parodontale di Denti con estese fratture sotto cresta ossea. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Caro Signor Antonio, sono rarissimi i casi e le situazioni in cui non si possa curare un dente fratturato, per esempio se la frattura è longitudinale lungo l'asse della radice e la di vide in die aprendola come le pagine di un libro o se raggiunge o supera la metà della radice ed è completa. In tutti gli altri casi, anche se la frattura della parete o delle pareti della corona si estendesse sottogengiva o addirittura sotto la cresta ossea, il dente si può e si deve salvare con un perno-moncone d'oro o in fibra e una corona in oro o zirconia porcellana, dopo avere naturalmente attuato un allungamento della corona clinica, ossia un interventino di chirurgia parodontale per "tirare fuori", esporre la parte fratturata. A volte è necessario un Lembo a spessore totale con osteotomia-osteoplastica, a volte basta e avanza una gengivectomia-gengivoplastica. Solo una visita ed una Rx endorale potranno dirimere la Diagnosi ! Auguri per la terapia, se possibile ed Auguri perchè deve essere fatta da mani molto competenti. Le lascio una foto esplicativa di questo tipo di interventi. Consigli e suggerimenti per i pazienti". Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Antonio, il suo dentista laureato ed abilitato certamente saprà come ricostruire il premolare anche se si è fratturata una parete che, evidentemente data l'estensione della carie, era tenuta in conto. Le consiglio, comunque, di provvedere successivamente a protessizzare il dente onde proteggerlo dalle forze della masticazione. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Antonio, impossibile risponderle, bisogna sapere fino dove si spinge nel dente la rima di frattura. Se è superficiale non implica nessuna conseguenza (un premolare devitalizzato va sempre ricoperto da una corona). Se invece la frattura si colloca in profondità arrivando ad interessare in modo grave la radice non si può che procedere all'estrazione del dente. Purtroppo sono cose che capitano. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Antonio, la possibilità di ricostruire il dente dipende dal tipo di frattura(come già spiegato dal collega Petti). Questi inconvenienti possono accadere ma con un preventivo "abbassamento" delle cuspidi il pericolo è ridotto o scongiurato; io agisco in tal modo specie se poi il dente andrà protesizzato; si affidi con fiducia al suo dentista. Cordialità

Scritto da Dott.ssa Elisabetta Farnararo
Fiesole (FI)

Si affidi al suo dentista e chieda ulteriori spiegazioni

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)